TERRORE IN PIAZZA SAN CARLO - La procura apre un'inchiesta. Ecco dove recuperare gli oggetti smarriti

| «Per ciò che concerne la presenza di venditori abusivi sono in corso le verifiche da parte dell’Amministrazione per individuare le eventuali responsabilità» fanno sapere dal Comune di Torino

+ Miei preferiti
TERRORE IN PIAZZA SAN CARLO - La procura apre uninchiesta. Ecco dove recuperare gli oggetti smarriti
Le indagini della Procura proseguono serrate per cercare di ricostruire il dramma che ha coinvolto migliaia di tifosi juventini sabato sera in piazza San Carlo durante la finale di Champions League. Da alcune immagini che sono state acquisite dagli investigatori si stanno studiando i movimenti dei tifosi presenti in piazza in quegli attimi per capire se ci siano stati degli atteggiamenti strani. Magari qualcuno che abbia eventualmente contribuito ad alimentare caos e panico dopo il crollo della ringhiera.
 
La Città di Torino comunica che tutti gli oggetti di valore, o documenti, rinvenuti nella serata di ieri, sabato 3 giugno, in piazza San Carlo, e recuperati, potrebbero trovarsi:
- presso il Commissario Centro della Polizia di Stato, via Giuseppe Verdi 11, tel. 011 8182011
- presso il Nucleo Mobile della Polizia Municipale Torino, via Bologna 74, tel. 01101126267
- presso l'Ufficio Oggetti Rinvenuti della Città di Torino, via Meucci 4, tel. 01101130753
Gli interessati possono contattare da domani, lunedì, gli uffici sopra riportati. 
 
La Città rivolge, altresì, un appello a tutti coloro che avessero rinvenuto materiali in piazza San Carlo a riconsegnarli nei punti sopra citati. Scarpe, zaini e oggetti di modico valore, non direttamente riconducibili ai proprietari, sono in visione e in consegna sulla piazza san Carlo ove stanno prestando servizio Agenti della Polizia Municipale Torino sino a questa sera.
 
I cittadini che ritengono di voler aderire all’appello del Questore di Torino, Angelo Sanna, al fine di fornire informazioni utili alla ricostruzione dei fatti avvenuti nella serata del 03 giugno 2017 in piazza San Carlo, nel corso della proiezione della partita Juventus-Real Madrid, dovranno contattare gli indirizzi che seguono, lasciando un recapito e-mail o telefonico. In seguito verranno ricontattati dal personale preposto agli accertamenti investigativi. 
ufficiostampa.questura.to@poliziadistato.it
digos.quest.to@pecps.poliziadistato.it
 
Poco fa è stata emanata una nuova nota dal Comune di Torino: «In relazione ai fatti di Piazza San Carlo, la Città di Torino precisa che il soggetto organizzatore, Turismo Torino, ha operato con le medesime modalità messe in atto nel 2015 in occasione della finale proiettata il 6 giugno. Anche in quel caso la Città, con propria delibera, aveva incaricato Turismo Torino quale soggetto organizzatore e non era stato approvato alcun provvedimento di ulteriore limitazione nella vendita di vetro e metallo, oltre a ciò che è previsto dall’art. 8 bis del Regolamento di Polizia Urbana. Per ciò che concerne la presenza di venditori abusivi sono in corso le verifiche da parte dell’Amministrazione per individuare le eventuali responsabilità. Per la giornata di domani la Sindaca attende dal Comandante della Polizia Municipale una relazione in merito alle attività svolte sul campo, e riferirà degli esiti in aula».
Cronaca
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
La collaboratrice domestica infedele rubava oggetti preziosi nelle case dove lavorava. E' stata condannata a undici mesi
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
Dopo l'incidente costato la vita ad un operaio di Favria, via libera ai lavori per installare un impianto semaforico in grado di segnalare l'acqua alta nel sottopasso di via Galileo Ferraris che porta a Feletto
CASTELLAMONTE - Minacce nei bar: clienti violenti già in libertà
CASTELLAMONTE - Minacce nei bar: clienti violenti già in libertà
La convalida del fermo è stata effettuata dal giudice che non ha ritenuto i due pericolosi per l'incolumità pubblica
CHIVASSO - Ex assessore condannato per traffico di stupefacenti
CHIVASSO - Ex assessore condannato per traffico di stupefacenti
Nove condanne, con pene che vanno da 4 a 13 anni, hanno chiuso il processo nato da un'inchiesta dei carabinieri del Ros
IVREA - Donna punta da un calabrone finisce in ospedale
IVREA - Donna punta da un calabrone finisce in ospedale
Il pericoloso insetto è uscito dal cassone della tapparella e ha colpito la padrona di casa. Per fortuna non era allergica
FAVRIA - Avvisi di garanzia, indagato anche un ex sindaco di Rivarolo Canavese
FAVRIA - Avvisi di garanzia, indagato anche un ex sindaco di Rivarolo Canavese
C'è anche il nome di Carlo Bollero, ex sindaco di Rivarolo Canavese, tra i 53 indagati nell'ambito dell'operazione «Perseo» dei carabinieri, quella che la scorsa settimana ha portato all'arresto del noto imprenditore Pasquale Motta
CHIVASSO - Si masturba davanti a una 20enne: denunciato
CHIVASSO - Si masturba davanti a una 20enne: denunciato
Nei guai un italiano di 45 anni, residente a Cavagnolo. Dovrà rispondere di atti osceni. L'episodio su un pullman della Gtt
VIALFRE' - Il Canavese ospita il maxi raduno degli scout
VIALFRE
Dal primo al tredici agosto, più di 4000 scout per il Campo 2018 del Corpo Nazionale Giovani Esploratori
IVREA - Marilena Nappa Pola è la presidente dell'Inner Wheel
IVREA - Marilena Nappa Pola è la presidente dell
Nel suo discorso di congedo, Sabina Chiodi Ferraris ha sottolineato come abbia cercato di realizzare il tema dell'anno
MONTI PELATI - Una nuova segnaletica per la riserva naturale - FOTO
MONTI PELATI - Una nuova segnaletica per la riserva naturale - FOTO
Sono stati anche realizzati nuovi interventi di prevenzione e contenimento dell'erosione provocata dalle piogge intense
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore