TERRORISMO ISLAMICO - Arrestato attivista Isis di Lanzo: caccia agli adepti in Canavese

| Nella mattinata odierna si è svolta una vasta operazione di polizia coordinata dalla Procura della Repubblica di Torino nel cui contesto la Polizia ha eseguito un arresto e tredici perquisizioni domiciliari contro estremisti islamici

+ Miei preferiti
TERRORISMO ISLAMICO - Arrestato attivista Isis di Lanzo: caccia agli adepti in Canavese
Nella mattinata odierna si è svolta una vasta operazione di polizia coordinata dalla Procura della Repubblica di Torino nel cui contesto la Polizia di Stato di Torino - con il supporto degli uffici di polizia di Milano, Napoli, Modena, Bergamo e Reggio Emilia - ha dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del capoluogo piemontese e a 13 perquisizioni domiciliari e personali nei confronti di appartenenti agli ambienti dell'estremismo islamico stanziati nel nord Italia.

L'indagine svolta dalla Digos di Torino con il supporto del Servizio per il Contrasto dell'Estremismo e del Terrorismo Esterno dell'Ucigos, ha portato all'arresto per partecipazione all'associazione terroristica dello Stato Islamico di un 23enne marocchino naturalizzato italiano, Elmahdi Halili, residente a Lanzo. Con lui, sono finiti nella rete degli investigatori altri stranieri ed italiani convertiti all'islamismo attivamente impegnati in una campagna di radicalizzazione e proselitismo condotta soprattutto sul web.

Elmahdi Halili, 23 anni, nato in Italia, era già finito nel 2015 nel mirino di un'inchiesta della procura di Brescia per la diffusione di materiale di propaganda a favore dell'Isis. Apprendista operaio in una fabbrica di materie plastiche a Villanova Canavese, era finito nei guai insieme ad un ragazzo di 22 anni di Ciriè, sempre per propaganda web finalizzata ad esaltare il Califfato. Per quell'inchiesta, Elmahdi Halili aveva patteggiato due anni con la condizionale per istigazione a delinquere con finalità di terrorismo. La Digos, però, lo ha sempre tenuto sotto controllo e, in particolare, ha seguito le sue pubblicazioni su internet. Su varie piattaforme il 23enne diffondeva documenti di propaganda inneggianti lo Stato Islamico. Reclutando anche numerosi adepti in tutta la zona.

Quando il 30 agosto del 2016 il capo della propaganda e portavoce dell'Isis Abu Mohammed Al Adnani fu ucciso ad Aleppo, Elmahdi Halili creò una piattaforma social dove pubblicò tre diverse playlist con i messaggi più famosi del braccio destro di Al Baghdadi, compreso quello in cui dava l'ordine ai lupi solitari presenti in Europa di scatenare la campagna di terrore che ha portato alle stragi del 2015.

Nelle immagini del video sotto, fornite dalla polizia di Stato, il primo arresto avvenuto nel 2015.

Video
Cronaca
FERROVIA CANAVESANA - Il treno si rompe a Settimo: i passeggeri restano sul marciapiede al freddo
FERROVIA CANAVESANA - Il treno si rompe a Settimo: i passeggeri restano sul marciapiede al freddo
La corsa, partita alle 18.20 dalla stazione di Porta Susa, è stata di fatto soppressa a causa del guasto al treno alla stazione di Settimo. I pendolari hanno così dovuto attendere una quarantina di minuti l'arrivo del convoglio successivo
IVREA - Crisi Cic: sono 60 i dipendenti che rischiano il posto di lavoro
IVREA - Crisi Cic: sono 60 i dipendenti che rischiano il posto di lavoro
La Regione ha chiesto di valutare l'eventuale ricorso ad ammortizzatori sociali per sostenere il reddito dei lavoratori
CIRIE' - Colpi di pistola contro una pizzeria: un uomo arrestato
CIRIE
Il 27 aprile 2018 erano stati esplosi tre colpi calibro 7,65 contro la saracinesca del locale «Amici per la pizza» in via Torino
IVREA - Studenti spagnoli al liceo Botta per lo scambio culturale
IVREA - Studenti spagnoli al liceo Botta per lo scambio culturale
Progetto che unisce il Liceo Botta e l'Instituto de Educación Secundaria Santa Irene di Vigo, nella regione della Galizia
CASTELLAMONTE - «Il ponte non è pericoloso»: riaperta la strada
CASTELLAMONTE - «Il ponte non è pericoloso»: riaperta la strada
Un secondo sopralluogo dei tecnici della Regione Piemonte, infatti, ha escluso situazioni di pericolo
VOLPIANO-CASELLE - Operazione contro la 'ndrangheta: due arresti in Canavese - VIDEO
VOLPIANO-CASELLE - Operazione contro la
Questa mattina, i carabinieri del Ros e del Gruppo di Aosta, hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip di Torino su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 16 persone
CANAVESE - Infiltrazioni della 'ndrangheta: vari arresti per narcotraffico in tutto il torinese - VIDEO
CANAVESE - Infiltrazioni della
Le indagini hanno consentito di ricostruire uno scenario di infiltrazione nel tessuto economico-imprenditoriale e di documentare l'esistenza di un'associazione finalizzata al narcotraffico tra Spagna e Italia. Due arresti in Canavese
CINTANO - Trovato ordigno bellico: intervento degli artificieri
CINTANO - Trovato ordigno bellico: intervento degli artificieri
L'ordigno probabilmente rimasto in quelle cantine dalla seconda guerra mondiale, è stato recuperato e messo in sicurezza
CUORGNE' - Incidente sul lavoro: operaio di Pont ferito alla Federal Mogul
CUORGNE
Dopo il trasporto al pronto soccorso di Cuorgnè, sottoposto a intervento chirurgico, è stato ricoverato all'ospedale di Ivrea
CANAVESANA - Class Action contro Gtt: incontro il 31 gennaio
CANAVESANA - Class Action contro Gtt: incontro il 31 gennaio
L'incontro promosso dall'associazione «Codici-Torino» con i pendolari della ferrovia Canavesana si terrà a Bosconero
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore