TORINO-BORGARO - Blitz contro i rom: sequestri per 2 milioni - VIDEO

| Operazione del comando provinciale della Guardia di Finanza di Torino nei campi nomadi della prima cintura torinese

+ Miei preferiti
TORINO-BORGARO - Blitz contro i rom: sequestri per 2 milioni - VIDEO
Dalle prime ore di questa mattina, è in corso un’imponente operazione del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Torino, anche con l’ausilio di un elicottero del Corpo, al fine di procedere al sequestro di beni e valori per oltre 2 milioni di euro nei confronti di 45 persone appartenenti alla comunità Rom torinese, colpite da un provvedimento di misura di prevenzione patrimoniale, indiziate di essere dedite alla commissione di numerosi e reiterati reati contro il patrimonio e di viverne dei proventi. Al setaccio i campi nomadi della prima cintura torinese, compresi quelli a ridosso della tangenziale nord di Torino e quelli nei pressi della superstrada Torino-Caselle.
 
Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Torino – Sezione delle Misure di Prevenzione, a seguito di approfonditi accertamenti patrimoniali effettuati dal Nucleo Polizia Tributaria Torino, su proposta della locale Procura della Repubblica, ha permesso di sequestrare beni immobili, autovetture e disponibilità finanziarie, cautelando, tra gli altri, 5 terreni, 6 fabbricati e una Porsche Cayenne Turbo. Il sequestro eseguito rientra nell’ambito delle misure di prevenzione patrimoniale, disciplinate dal cd. “Codice antimafia”, una specifica normativa introdotta per contrastare l’accumulazione di patrimoni illeciti da parte di soggetti che, abitualmente dediti alla commissione di reati, evidenziano una rilevante sproporzione tra le reali manifestazioni di ricchezza e il reddito dichiarato. 
 
Nel caso di specie, il sequestro è stato disposto dall’Autorità Giudiziaria nei confronti di 45 persone che avevano nella loro disponibilità denaro, beni immobili e autovetture pur dichiarando redditi molto bassi o nulli. La vicenda nasce da un’indagine penale avviata alcuni anni fa in materia di delitti contro il patrimonio, durante la quale sono stati raccolti numerosi elementi di fatto, idonei a far ritenere che gli indagati vivessero abitualmente con i proventi di furti commessi in Italia. Acclarato, sulla base delle evidenze investigative, il peculiare profilo soggettivo degli indagati, gli accertamenti della Guardia di Finanza sono stati rivolti ad approfondire le reali disponibilità dei soggetti, anche attraverso l’esame dei loro conti bancari, confrontandole con i redditi dichiarati negli ultimi 15 anni. L'esame ha evidenziato che tutti gli immobili, gli autoveicoli e il denaro in possesso dei 45 soggetti destinatari dell’odierno provvedimento non trovano alcuna lecita giustificazione.
Video
Dove è successo
Cronaca
CANAVESE - Azienda pubblicitaria evade sette milioni di euro: titolari denunciati dalla guardia di finanza
CANAVESE - Azienda pubblicitaria evade sette milioni di euro: titolari denunciati dalla guardia di finanza
Grazie a società compiacenti i costi dei servizi venivano gonfiati a dismisura, pertanto la società, nonostante un elevato volume d’affari, dichiarava redditi che per l’attività svolta possono considerarsi irrisori
MASTERCHEF ITALIA - Fine dell'avventura per Alain Stratta su Sky
MASTERCHEF ITALIA - Fine dell
Giovedì, alla fine della puntata, il perito assicurativo ha dovuto lasciare il grembiule e abbandonare la cucina del programma
SALASSA - Ennesimo incidente stradale all'incrocio per Valperga: tre persone in ospedale a Cuorgnè - VIDEO
SALASSA - Ennesimo incidente stradale all
L'impatto è stato particolarmente duro come dimostrano i danni riportati da entrambi i mezzi. Secondo i primi accertamenti delle forze dell'ordine, una delle due auto ha probabilmente "bruciato" lo stop
CHIVASSO - Meningite in ospedale: una paziente ha contratto la malattia. Ma non è la forma contagiosa
CHIVASSO - Meningite in ospedale: una paziente ha contratto la malattia. Ma non è la forma contagiosa
L’interessata è una signora di 72 anni: è stata sottoposta immediatamente a terapia appropriata e la sua situazione clinica è stabile. L'Asl To4 assicura: «Si tratta di una meningite pneumococcica, una forma non contagiosa»
CHIVASSO - Vince 500 mila euro col Gratta e Vinci: caccia al fortunato
CHIVASSO - Vince 500 mila euro col Gratta e Vinci: caccia al fortunato
Un uomo, ieri, ha acquistato un gratta e vinci della serie "Tutto per tutto" e con appena 5 euro ne ha vinti 500 mila...
FURTI - Nomadi arrestate: usavano dei bambini come «vedette»...
FURTI - Nomadi arrestate: usavano dei bambini come «vedette»...
Due giovani, entrambe del campo nomadi di strada aeroporto tra Borgaro e Torino, bloccate dai carabinieri per furto di rame
COLLERETTO - Ricerca medica: perchè è importante vaccinarsi?
COLLERETTO - Ricerca medica: perchè è importante vaccinarsi?
Ne parlerà al Bioindustry Park, venerdì, il professor Alberto Mantovani, vincitore del Premio Europeo di Oncologia 2016
CASTELNUOVO NIGRA-CUORGNE' - Una festa per don Nicola Faletti: il «Don Bosco» del Canavese compie 100 anni
CASTELNUOVO NIGRA-CUORGNE
Domenica alle 10.30 a Villa Castelnuovo, con una Santa Messa presieduta da monsignor Luigi Bettazzi, vescovo emerito di Ivrea, l'intero Canavese potrà festeggiare i 100 anni di don Nicola Faletti e i 30 anni di attività in valle Sacra
FAVRIA - Incendio in cascina: intervento dei vigili del fuoco
FAVRIA - Incendio in cascina: intervento dei vigili del fuoco
Allertati dai residenti della zona, i vigili del fuoco hanno bloccato l'estendersi delle fiamme mettendo in sicurezza il tetto
CUORGNE' - Denunciata la richiedente asilo violenta
CUORGNE
Domenica sera aveva fermato un bus poi aveva dato in escandescenza
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore