TORINO-CERES - Gli ambientalisti chiedono di bloccare i lavori

| Pro Natura Piemonte chiede la sospensione dei cantieri in corso Grosseto a Ministeri dell'Ambiente e delle Infrastrutture

+ Miei preferiti
TORINO-CERES - Gli ambientalisti chiedono di bloccare i lavori
Pro Natura Piemonte ha scritto una lettera indirizzata ai Ministeri dell’Ambiente e delle Infrastrutture e Trasporti per chiedere la sospensione dei lavori sulla linea ferroviaria Torino-Ceres, per evitare così un ulteriore sperpero di denaro pubblico. Come si evince fin dall’oggetto, nella missiva il responsabile per le infrastrutture ferroviarie di Pro Natura, avvocato Domenico Accorinti, segnala la “mancata verifica preventiva pubblica di assoggettabilità alla VAS e di apertura di Conferenza dei Servizi” e la “conseguente impossibilità di definire, in termini sistematici, la migliore modalità di perseguimento degli interessi pubblici in ambito trasportistico e ambientale previste dal Codice dell’Ambiente”.

Tutta la documentazioe è stata inviata per conoscenza anche agli assessorati ai Trasporti di Regione Piemonte, Città Metropolitana e Comune di Torino, nonché ai sindaci dei Comuni (e ai presidenti delle circoscrizioni di Torino) interessati dalla linea. «L'associazione - si legge nella missiva - deve purtroppo lamentare che le due Amministrazioni più direttamente interessate, la Regione Piemonte ed il Comune di Torino, comportandosi in modo opposto al modus operandi richiesto dalla lettera e dallo spirito delle leggi vigenti in materia, in quasi quindici anni di sollecitazioni, coprendosi l’una con l’altro, non sono mai venuti incontro alla cittadinanza per rendere comparabile il progetto di allacciamento della Torino-Ceres deciso con scarsa, per non dire nulla, trasparenza tra Regione, Comune di Torino ed RFI, con altre soluzioni progettuali».

Tra le proposte alternative la trasformazione della Torino-Ceres in “metropolitana pesante lunga” con asse totalmente
conurbato, in seguito estensibile sino a 22 chilometri), utilizzando la somma stanziata per il raccordo sotterraneo di Corso Grosseto, della lunghezza di 2700 metri, per adattare la linea esistente e prolungarla in sotterranea sino alla
fermata Regina Margherita, alias “Porta Palatina Duomo”, secondo un itinerario già studiato approfonditamente sul terreno e tradotto sin dal 1987 da ATM Torino (tutte le info sul sito torino.pro-natura.it).

In conclusione, secondo Pro Natura, «la Regione Piemonte e il Comune di Torino, lasciando monca dell’esame dell’aspetto sistematico la conferenza dei servizi, hanno pregiudicato non poco le possibilità di perseguimento ottimale degli interessi pubblici, sia in termini trasportistici sia in termini ambientali. Obiettivo quest’ultimo particolarmente importante per il Torinese, visto che ci troviamo in presenza di una delle aree più inquinate dell’intera Europa».

Cronaca
VALPRATO - Il Comune cerca un nuovo gestore per bar e pizzeria
VALPRATO - Il Comune cerca un nuovo gestore per bar e pizzeria
Il giovane imprenditore che gestisce da alcuni mesi la struttura ha rinunciato da pochi giorni alla gestione per motivi privati
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - ARRESTATO L'ASSASSINO DI LAURENT RADICI: E' IL FIDANZATO DELLA FIGLIA
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - ARRESTATO L
Si è costituito a Torino, nella tarda serata di ieri, Giuseppe Laforè, 25 anni, un nomade sinti di Romano Canavese, accusato dell'omicidio di Laurent Radici, il 44enne di San Giorgio ucciso la scorsa settimana con un colpo di pistola
BORGARO - Troppo lavoro: i vigili urbani scioperano di nuovo
BORGARO - Troppo lavoro: i vigili urbani scioperano di nuovo
Tra le motivazioni i carichi di lavoro, tensione nel comando, ambiente insostenibile, richieste di trasferimento negate
IVREA - Alberi pericolosi da abbattere: i lavori dal 21 gennaio
IVREA - Alberi pericolosi da abbattere: i lavori dal 21 gennaio
Da lunedì verrà eseguito un intervento di abbattimento del primo filare di platani nei Giardini della stazione ferroviaria
BORGARO - Due donne rubano i soldi al bar, il titolare mette le foto su Facebook - FOTO
BORGARO - Due donne rubano i soldi al bar, il titolare mette le foto su Facebook - FOTO
Due donne, hanno approfittato di un momento di confusione all'interno del locale per impossessarsi del barattolo contenente le mance. Appena si sono accorti del furto, i titolari sono andati a visionare le immagini di videosorveglianza
ALLERTA INCENDI - 38 roghi da inizio anno: nessuna deroga al divieto di accendere fuochi
ALLERTA INCENDI - 38 roghi da inizio anno: nessuna deroga al divieto di accendere fuochi
Tutto il sistema operativo regionale Antincendi boschivi continua a essere allertato sull'intero territorio piemontese, pronto a intervenire in caso di necessità
IVREA - La rotonda costata 700 mila euro sarà smantellata?
IVREA - La rotonda costata 700 mila euro sarà smantellata?
Code e traffico in tilt in centro. «Colpa» della rotonda di porta Vercelli. Indagine del Comune in corso per nuove modifiche
IVREA - Vigili del fuoco in lutto per la tragica scomparsa di Ivan Ferrero
IVREA - Vigili del fuoco in lutto per la tragica scomparsa di Ivan Ferrero
Solo a notte fonda papà Luciano e mamma Nadia hanno ricevuto la tragica notizia direttamente dal comandante provinciale dei vigili del fuoco di Torino, Marco Frezza, che ha fatto loro visita a Saluggia
PASTORI MASSACRATI A CHIVASSO - La procura di Ivrea chiede un ergastolo e 57 anni di carcere
PASTORI MASSACRATI A CHIVASSO - La procura di Ivrea chiede un ergastolo e 57 anni di carcere
Alla sbarra Daniele Bergero, 26 anni di Front Canavese, Romano Bergero, 34 anni di Foglizzo, Piero Bergero, 31 anni di Oglianico, e Alex Bianciotto, 30 anni di Mercenasco. Le vittime furono uccise a Castelrosso il 24 ottobre del 2017
CALUSO - Pestano un 18enne per rubargli il computer: denunciati
CALUSO - Pestano un 18enne per rubargli il computer: denunciati
Lo scopo della «spedizione punitiva» sarebbe stato quello di recuperare un credito di droga. Indagini dei carabinieri in corso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore