TORINO-CERES - Gli ambientalisti chiedono di bloccare i lavori

| Pro Natura Piemonte chiede la sospensione dei cantieri in corso Grosseto a Ministeri dell'Ambiente e delle Infrastrutture

+ Miei preferiti
TORINO-CERES - Gli ambientalisti chiedono di bloccare i lavori
Pro Natura Piemonte ha scritto una lettera indirizzata ai Ministeri dell’Ambiente e delle Infrastrutture e Trasporti per chiedere la sospensione dei lavori sulla linea ferroviaria Torino-Ceres, per evitare così un ulteriore sperpero di denaro pubblico. Come si evince fin dall’oggetto, nella missiva il responsabile per le infrastrutture ferroviarie di Pro Natura, avvocato Domenico Accorinti, segnala la “mancata verifica preventiva pubblica di assoggettabilità alla VAS e di apertura di Conferenza dei Servizi” e la “conseguente impossibilità di definire, in termini sistematici, la migliore modalità di perseguimento degli interessi pubblici in ambito trasportistico e ambientale previste dal Codice dell’Ambiente”.

Tutta la documentazioe è stata inviata per conoscenza anche agli assessorati ai Trasporti di Regione Piemonte, Città Metropolitana e Comune di Torino, nonché ai sindaci dei Comuni (e ai presidenti delle circoscrizioni di Torino) interessati dalla linea. «L'associazione - si legge nella missiva - deve purtroppo lamentare che le due Amministrazioni più direttamente interessate, la Regione Piemonte ed il Comune di Torino, comportandosi in modo opposto al modus operandi richiesto dalla lettera e dallo spirito delle leggi vigenti in materia, in quasi quindici anni di sollecitazioni, coprendosi l’una con l’altro, non sono mai venuti incontro alla cittadinanza per rendere comparabile il progetto di allacciamento della Torino-Ceres deciso con scarsa, per non dire nulla, trasparenza tra Regione, Comune di Torino ed RFI, con altre soluzioni progettuali».

Tra le proposte alternative la trasformazione della Torino-Ceres in “metropolitana pesante lunga” con asse totalmente
conurbato, in seguito estensibile sino a 22 chilometri), utilizzando la somma stanziata per il raccordo sotterraneo di Corso Grosseto, della lunghezza di 2700 metri, per adattare la linea esistente e prolungarla in sotterranea sino alla
fermata Regina Margherita, alias “Porta Palatina Duomo”, secondo un itinerario già studiato approfonditamente sul terreno e tradotto sin dal 1987 da ATM Torino (tutte le info sul sito torino.pro-natura.it).

In conclusione, secondo Pro Natura, «la Regione Piemonte e il Comune di Torino, lasciando monca dell’esame dell’aspetto sistematico la conferenza dei servizi, hanno pregiudicato non poco le possibilità di perseguimento ottimale degli interessi pubblici, sia in termini trasportistici sia in termini ambientali. Obiettivo quest’ultimo particolarmente importante per il Torinese, visto che ci troviamo in presenza di una delle aree più inquinate dell’intera Europa».

Cronaca
CANAVESE - Schiaffi e minacce di morte: la bimba di 11 anni si ribella al padre padrone e lo porta in tribunale
CANAVESE - Schiaffi e minacce di morte: la bimba di 11 anni si ribella al padre padrone e lo porta in tribunale
Diciotto anni di insulti, botte ed umiliazioni. Poi la figlia, che ha appena 11 anni, si ribella e la convince a denunciare tutto ai carabinieri. Un padre-padrone di 44 anni č a processo al tribunale di Ivrea per maltrattamenti aggravati
LEINI - I restauri del campanile proseguono a ritmo serrato
LEINI - I restauri del campanile proseguono a ritmo serrato
Ad aggiornare la comunitą sull'andamento dei cantieri č stato, oggi attraverso i social, il parroco don Pierantonio Garbiglia
COLLERETTO C. - Ladri rubano la Panda della protezione civile
COLLERETTO C. - Ladri rubano la Panda della protezione civile
Il mezzo č stato poi rinvenuto, nel corso della giornata odierna, nelle campagne di Castellamonte e sequestrato
CANAVESE - Ad un anno dagli incendi una mostra a Torino - VIDEO
CANAVESE - Ad un anno dagli incendi una mostra a Torino - VIDEO
Nell'ottobre del 2017 devastanti incendi in Piemonte distrussero 10.000 ettari di ambiente naturale, in particolare nel Pinerolese, in Valle di Susa e in Canavese
PONT CANAVESE - Furti nelle case: ladri messi in fuga dai carabinieri. Posti di blocco in tutta la zona
PONT CANAVESE - Furti nelle case: ladri messi in fuga dai carabinieri. Posti di blocco in tutta la zona
Almeno tre malviventi in fuga da ieri sera, dopo un furto in un'abitazione di via Moletti. I carabinieri della compagnia di Ivrea, nella notte, hanno dato vita ad una vera e propria caccia all'uomo nella zona di Pont e dei Comuni limitrofi
RIVAROLO-FELETTO-FAVRIA - Furti nelle case anche di giorno
RIVAROLO-FELETTO-FAVRIA - Furti nelle case anche di giorno
Si moltiplicano le segnalazioni di furti e tentati furti in diversi Comuni. I malviventi agiscono anche in pieno giorno
IVREA - Mostra i genitali a diverse ragazze: condannato a 5 mesi
IVREA - Mostra i genitali a diverse ragazze: condannato a 5 mesi
E' stato riconosciuto, dopo le indagini della polizia, da due donne e anche da alcune ragazzine minorenni della scuola Cena
CUORGNE' - Colto da malore in palestra: un uomo gravissimo
CUORGNE
L'uomo č stato elitrasportato d'urgenza al pronto soccorso di Cirič. Provvidenziale l'intervento del personale del 118
CUORGNE' - 40enne si spacca il menisco: per l'ospedale č «solo» una distorsione. Denunciato il Comune di Castellamonte
CUORGNE
Una donna ha denunciato il Comune di Castellamonte per lesioni colpose: č caduta in una buca dell'asfalto in via Meuta. Poi al pronto soccorso di Cuorgnč č stata dimessa: nessuno si č accorto di quella lesione del menisco
IVREA-STRAMBINO - Prevenzione tumore al seno: weekend di eventi
IVREA-STRAMBINO - Prevenzione tumore al seno: weekend di eventi
L'obiettivo č sensibilizzare la comunitą sui temi di prevenzione oncologica e sull'importanza degli interventi di prevenzione
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore