TORINO E CANAVESE - Operazione contro la 'ndrangheta - I NOMI DEGLI ARRESTATI

| Gli episodi di reato, secondo le indagini dei carabinieri, si sono verificati nel territorio di Chivasso, Settimo Torinese, Leini e zone limitrofe dal 2012 ad oggi. L'operazione coordinata dai militari dell'Arma e dalla procura di Torino

+ Miei preferiti
TORINO E CANAVESE - Operazione contro la ndrangheta - I NOMI DEGLI ARRESTATI
Ieri mattina la Compagnia Carabinieri Chivasso ha dato esecuzione all’ordinanza del GIP presso il Tribunale di Torino con la quale è stata disposta la custodia cautelare in carcere per i seguenti soggetti:
 
GIOFFRE’ Domenico, nato a Taurianova (RC) il 10.05.1986;
GIOFFRE’ Francesco, nato a Taurianova (RC) il 02.11.1982;
GUERRA Antonio, nato a Torino il 29.11.1978;
ILACQUA Domenico, nato a Seminara (RC) il 9.09.1957;
ILACQUA Francesco, nato a Chivasso (TO) il 11.08.1978;
ILACQUA Luciano, nato a Chivasso (TO) il 27.09.1987;
MIRAI Giovanni, nato a Torino il 27.09.1976;
VOLPE Carmine, nato a Giffoni sei Casali (SA) il 18.09.1963;
GROSSO Francesco, nato a Chivasso il 19.11.1977
CALO’ Salvatore, nato a Chivasso il 22.08.1969
e gli arresti domiciliari, in considerazione delle condizioni di salute, nei confronti di AMANTEA Valentino.
 
Quest’ultimo è accusato, come VOLPE Carmine, di avere detenuto e portato un’arma in luogo pubblico, mentre a carico di Domenico e Francesco GIOFFRE’, GUERRA Antonio, MIRAI Giovanni, ILACQUA Luciano, ILACQUA Domenico e ILACQUA Francesco il GIP ha ritenuto la sussistenza di gravi indizi di colpevolezza in ordine al delitto di associazione mafiosa, nonché, di concorso, a vario titolo, nei delitti di tentato omicidio, lesioni aggravate, estorsioni aggravate anche dal metodo mafioso, detenzione e porto abusivo di armi.
 
Si tratta, più specificamente, di molteplici fatti di reato accaduti nel territorio di Chivasso, Settimo Torinese, Leini e zone limitrofe dal 2012 ad oggi.
 
In particolare, le indagini venivano avviate nell’estate del 2012 a seguito di gravissimi fatti occorsi in Chivasso tra giugno e agosto di quell’anno, quando venivano fatto oggetto di colpi di arma da fuoco PONENTE Giovanni (già coinvolto nel processo “MINOTAURO” per violazione della normativa sugli stupefacenti), DI MAIO Salvatore (poi arrestato nell’ottobre di quell’anno per detenzione di armi nell’operazione “COLPO DI CODA”), AMANTEA Valentino e VOLPE Carmine, questi ultimi destinatari del medesimo provvedimento cautelare in ragione dei gravi indizi emersi nel corso della indagine in ordine alla detenzione al porto abusivo di armi comuni da sparo. AMANTEA Valentino veniva costretto, a seguito dell’azione delittuosa, su una sedia a rotelle.
 
Lo sviluppo delle indagini, condotte senza alcuna sostanziale collaborazione delle persone offese che si mostravano da subito reticenti, ha evidenziato, con l’ausilio delle comparazioni balistiche, una serie di connessioni con altri fatti di reato nei quali erano state utilizzate armi da fuoco per esplodere a scopo intimidatorio colpi di pistola contro negozi siti in Chivasso, Settimo T.se e Leinì.
 
Le attività di intercettazione ed il coordinamento investigativo che ha posto in collegamento numerosi fatti succedutisi nel tempo, ha altresì permesso di acquisire gravi indizi di colpevolezza a carico degli indagati GUERRA, GIOFFRE’ e ILACQUA non solo in ordine alla partecipazione ai fatti di sangue citati, ma altresì in ordine ad alcune vicende di carattere estorsivo a danno di commercianti operanti sul territorio, in particolare nei settori economici di interesse degli stessi indagati, in specie commercio di autovetture e autolavaggi, con sostanziale alterazione della concorrenza in tali  settori.
 
Peraltro, nelle more dell’emissione del provvedimento cautelare del GIP torinese eseguito in data odierna, alcuni dei soggetti destinatari del medesimo sono stati indagati per lesioni e tentato omicidio dalla Procura presso il Tribunale di Ivrea per fatti occorsi nell’autunno del 2016: due di loro in particolare, GUERRA Antonio e GIOFFRE’ Francesco, hanno ricevuto il nuovo provvedimento restrittivo in carcere. Il contesto e le relazioni criminali emersi dalle lunghe investigazioni, e le modalità di azione hanno condotto alla contestazione in capo ai fratelli Domenico e Francesco GIOFFRE’, GUERRA Antonio, MIRAI Giovanni, ILACQUA Luciano, ILACQUA Domenico e ILACQUA Francesco del delitto di associazione mafiosa di matrice ‘ndranghetista.
 
Il GIP ha accolto anche le richieste di sequestro preventivo di alcune ditte, oltre che di beni mobili e immobili che , allo stato, risultano posseduti in proporzione rispetto ai redditi dichiarati. Tra le ditte figurano alcune carozzerie ed autolavaggi riconducibili, anche attraverso intestazioni fittizie, agli odierni arrestati. Nel corso delle indagini, infine, sono inoltre emersi gravi indizi a carico di GROSSO Francesco, CALO’ Salvatore e ILACQUA Francesco, in relazione alla commissione in Torino di rapine ai danni di spacciatori.
Cronaca
RIVAROLO - Un incendio minaccia il canile: cani in salvo - VIDEO
RIVAROLO - Un incendio minaccia il canile: cani in salvo - VIDEO
Un incendio sterpaglie alimentato dal vento si è pericolosamente avvicinato alla struttura che ospita decine di cani
CANAVESE - Allerta incendi: bruciano i boschi sopra Ribordone. Il forte vento alimenta il fuoco
CANAVESE - Allerta incendi: bruciano i boschi sopra Ribordone. Il forte vento alimenta il fuoco
Il fronte dell'incendio si è sviluppato nella stessa zona di Ribordone dove già ieri, nel tardo pomeriggio, hanno operato le squadre di vigili del fuoco e Aib. A causa del vento forte, infatti, il rogo è tornato ad alimentarsi
AGLIE' - Paese in lutto per l'addio a Daniele Ferrando
AGLIE
Stimato professionista, nel 2000 aveva impersonato il conte di San Martino, personaggio principale dello storico Carluvà d'Ajè
VOLPIANO - Evade per andare a prendere un gelato: condannato
VOLPIANO - Evade per andare a prendere un gelato: condannato
Otto mesi inflitti ad un uomo di 48 anni, già ai domiciliari a Volpiano, uscito per andare a prendere un gelato al figlio...
BANCHETTE - Con la pistola all'assalto dell'ufficio postale del paese
BANCHETTE - Con la pistola all
Torna a colpire la banda degli uffici postali. L'altra mattina, intorno a mezzogiorno, colpo a Banchette ma bottino esiguo
BORGOFRANCO D'IVREA - Uomo precipita da un muretto: salvato dal soccorso alpino - VIDEO DEI SOCCORSI
BORGOFRANCO D
Provvidenziale intervento, ieri mattina, per i tecnici della stazione di Ivrea del soccorso alpino che hanno gestito con grande preparazione e competenza un intervento complesso nella zona di Borgofranco. Il ferito elitrasportato al Cto
SICUREZZA - A Porta Susa i 110 anni della Polizia Ferroviaria
SICUREZZA - A Porta Susa i 110 anni della Polizia Ferroviaria
Stare in mezzo alla gente, sui treni e nelle stazioni, costituisce uno dei tratti distintivi della quotidianità di questa specialità della Polizia di Stato
SOLIDARIETA' - L'abbigliamento sequestrato dalla Finanza donato al Cottolengo
SOLIDARIETA
Sono oltre 3000 capi di abbigliamento sottratti al mercato della contraffazione nel corso di una recente operazione
MAPPANO - Incendio nella notte: distrutti bidoni e un'auto - FOTO
MAPPANO - Incendio nella notte: distrutti bidoni e un
Le fiamme hanno completamente distrutto diversi bidoni della raccolta indifferenziata oltre a una Hyundai parcheggiata
RIVAROLO CANAVESE - Scontro nella notte tra auto e motocicletta: due ragazzi feriti
RIVAROLO CANAVESE - Scontro nella notte tra auto e motocicletta: due ragazzi feriti
La dinamica dello schianto, avvenuto intorno a mezzanotte e mezza, è al vaglio dei carabinieri di Rivarolo Canavese. In zona c'era anche una fastidiosa nebbia che, forse, ha influito su quanto accaduto
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore