TORINO - Rapina sul treno per Milano: giovane residente in Canavese arrestato dalla polizia

| Un diciannovenne bloccato dalla Polfer dopo un inseguimento. Nella fuga il rapinatore ha urtato un passeggero e, cadendo a terra, ha sbattuto violentemente il volto contro i binari. Seguendo le tracce di sangue gli agenti lo hanno bloccato

+ Miei preferiti
TORINO - Rapina sul treno per Milano: giovane residente in Canavese arrestato dalla polizia
Sale sul treno regionale in partenza dalla stazione Porta Nuova di Torino per Milano: poi, minacciando di accoltellarlo, ordina ad un passeggero di consegnargli i soldi, ma viene arrestato dopo un breve inseguimento dalla Polizia Ferroviaria. È successo verso le 5 del mattino di sabato 9 aprile. Autore della rapina è un giovane di neanche vent’anni, con precedenti specifici e residente in un Comune del Canavese, il quale, sceso di corsa dal treno con i soldi in mano con l’intento di darsi alla fuga, è stato inseguito dalla vittima che gridava “al ladro”. Sul binario il rapinatore ha però urtato contro una persona in attesa e nell’impatto fra i due, il rapinatore ha avuto la peggio. È scivolato e, cadendo dal marciapiede, ha battuto il viso sul binario, ferendosi.
 
La vittima, un italiano di ventisette anni residente nel Lazio, lo ha raggiunto e ha recuperato i suoi soldi mentre il rapinatore, rialzatosi nonostante la brutta ferita, ha continuato la fuga verso cia Sacchi. Questa volta ad inseguirlo erano gli agenti del Settore Operativo Porta Nuova, impegnati nel regolare servizio di vigilanza in stazione. Dopo un’attenta perlustrazione della zona, infatti, gli agenti hanno individuato delle macchie di sangue sull’asfalto che nel corso dell’inseguimento li ha portati al rapinatore, trovato poco dopo su una panchina in via Sacchi mentre riprendeva fiato.
 
L’uomo, accompagnato presso gli Uffici della Polfer di Porta Nuova, ha ricevuto le prime cure di pronto soccorso da parte del personale sanitario presente sull’ambulanza, il cui intervento era stato tempestivamente richiesto dalla polizia. Il rapinatore, riconosciuto con certezza dalla vittima, è stato tratto in arresto ed accompagnato in ospedale per specifici accertamenti a seguito della caduta, tra cui la frattura del setto nasale.
 
Dagli accertamenti svolti dalla Polfer, il giovane rapinatore è risultato avere a carico diversi precedenti giudiziari per svariate rapine compiute quando era ancora minorenne. In particolare, nel 2014, a bordo di un treno in partenza dalla stazione di Porta Susa aveva rapinato, con minacce verbali, un italiano di diciannove anni, strappandogli dal collo una catenina d’oro, dopo che il giovane aveva rifiutato di dargli i soldi. Anche in quell’occasione era stato tratto in arresto da un agente Polfer, peraltro fuori dal servizio che, avendolo visto in precedenza chinarsi per raccogliere una collanina d’oro spezzata, ha ricostruito l’accaduto dopo che un ragazzo aveva riferito di essere stato vittima di una rapina.  
Dove è successo
Cronaca
LOCANA - Sagra del miele: la festa dedicata al mondo delle api
LOCANA - Sagra del miele: la festa dedicata al mondo delle api
Locana si fa portabandiera di tutte le Città del Miele piemontesi Bruzolo, Casteldelfino, Marentino, Monteu Roero, Montezemolo, Niella Tanaro e il Parco Alpi Marittime
VOLPIANO - Spaccio di droga e coltivazione di marijuana: operazione congiunta di carabinieri e polizia municipale
VOLPIANO - Spaccio di droga e coltivazione di marijuana: operazione congiunta di carabinieri e polizia municipale
Le indagini sono iniziate analizzando le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza installate dall'amministrazione comunale. Indagini che si sono concluse martedì 11 luglio con un arresto e due denunce
STRAGE DI CASELLE - Intera famiglia uccisa a coltellate: carcere a vita per il killer e l'ideatrice del massacro
STRAGE DI CASELLE - Intera famiglia uccisa a coltellate: carcere a vita per il killer e l
Ergastolo confermato anche in Cassazione: Giorgio Palmieri e la moglie Dorotea De Pippo rimarranno per tutta la vita in carcere per aver pianificato e realizzato la strage che il 3 gennaio 2014 a Caselle
CASTELLAMONTE - La casetta di Celestina non sarà abbattuta
CASTELLAMONTE - La casetta di Celestina non sarà abbattuta
L'ambulatorio della guaritrice che combatteva il fuoco di Sant’Antonio è finito in tribunale. La donna è scomparsa due anni fa
CUORGNE - Taglio del nastro per l'Agenzia delle Entrate - VIDEO
CUORGNE - Taglio del nastro per l
Dopo il trasloco dagli uffici di corso Roma il servizio si è trasferito interamente al terzo piano della vecchia Manifattura
BORGARO - Ancora un crollo da un palazzo: psicosi in città - FOTO
BORGARO - Ancora un crollo da un palazzo: psicosi in città - FOTO
Dopo l'episodio di via Spagna oggi pomeriggio nuovo allarme per dei pezzi di paramano crollati da un palazzo di via Settimo
IVREA - Allarme zanzara tigre: partono i controlli del Comune
IVREA - Allarme zanzara tigre: partono i controlli del Comune
I controlli in città e nei giardini verranno effettuati dal dottor Sergio Graziano che è stato incaricato dalla Regione
MONTALENGHE - Una discarica abusiva: due persone condannate
MONTALENGHE - Una discarica abusiva: due persone condannate
Nel corso del procedimento giudiziario il Comune si è costituito parte civile, assistito dall'avvocato Celere Spaziante
CASTELLAMONTE - Riconoscimento internazionale per Giovanni Matano
CASTELLAMONTE - Riconoscimento internazionale per Giovanni Matano
A Kaunas, città della Lituania che ospita il «Devil’s Museum», unico al mondo, ha trovato il giusto spazio un'opera dell'artista di Castellamonte
CASTELLAMONTE - Le opere di Baruzzi e Marthyn in mostra ad Albissola Marina
CASTELLAMONTE - Le opere di Baruzzi e Marthyn in mostra ad Albissola Marina
Sandra Baruzzi e Guglielmo Marthyn ambasciatori di ceramiche d’Arte con una mostra ad Albissola Marina presso il Circolo degli Artisti di Pozzo Garitta
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore