CASO COVAR 14 - Si ritornerà davanti al Consiglio di Stato

| La disfida a suon di carte bollate per la gestione dei rifiuti nell'area della cintura sud di Torino non è finita, dopo tre ricorsi vinti dalla Teknoservice

+ Miei preferiti
CASO COVAR 14 - Si ritornerà davanti al Consiglio di Stato
Non è ancora stata messa la parola fine sulla lunga vicenda della gara d'appalto per la gestione del servizio di igiene urbana nel territorio del Covar 14, l'omologo del Cca canavesano che copre l'area della cintura sud di Torino. Dopo l'annuncio di Teknoservice di una nuova vittoria al Tar (la seconda, dopo un esito favorevole anche davanti al Consiglio di Stato) nei confronti del Consorzio e del raggruppamento di imprese De Vizia Transfer-San Germano-Cooplat che si era aggiudicato la gara nel 2016, sembrava che la guerra legale fosse avviata alla conclusione. Impressione suffragata dal fatto che i magistrati piemontesi avevano addirittura disposto il commissariamento del Covar 14, assegnandone il controllo al presidente dell'Autorità nazionale anti-corruzione. Invece ci sarà spazio per un nuovo confronto davanti ai giudici del Consiglio di Stato.

«I legali del raggruppamento De Vizia-San Germano-Cooplat hanno già notificato appello del dispositivo a tutte le parti, compreso la controinteressata Teknoservice, pertanto alcun provvedimento è allo stato definitivo - si legge nella nota stampa diffusa in data odierna - Si evidenzia inoltre che la sentenza del Tar non dispiega alcun effetto, nè pone alcun obbligo nemmeno indiretto sull'attuale gestione dell'appalto. Il Tar ha disposto la nomina di un commissario che non ha ricevuto alcun mandato vincolante a revocare il servizio affidandolo. Allo stato attuale, essendo stato pubblicato il solo dispositivo della sentenza, nel quale fi afferma che il commissario è stato nominato "per gli adempimenti di cui in motivazione", in attesa di pubblicazione della stessa non è dato conoscere i limiti imposti al compito conferitogli. Verosimilmente, potrebbero essere finalzizati a una nuova valutazione di merito dall'esito rimesso all'organo amministrativo e non certo all'aggiudicazione dels econdo classificato. Se fosse stato così, infatti sarebbe stato eventualmente già stato disposto dal Tar Piemonte».

L'Ati che ha annunciato il nuovo ricorso al Consiglio di Stato contesta poi alcuni punti della ricostruzione dei fatti narrata dalla Teknoservice: «Non è vero che il Consiglio di Stato abbia dichiarato che non avremmo potuto partecipare alla gara d'appalto - continua la nota - In questo caso, infatti, i giudici avrebbero dovuto disporre l'esclusione dalla gara del raggruppamento, come richiesto dal ricorrente, ma tale richeista è stata invece respinta. Il Covar 14, poi, ha correttamente ottemperato al giudicato, manifestando le ragioni per le quali non risultava provato alcun errore professionale imputabile alle imprese del raggruppamento».

Insomma, la questione è ancora lungi dall'essere definita una volta per tutte.

Cronaca
SICUREZZA - 32 denunciati per incendi boschivi in Piemonte dai carabinieri forestali
SICUREZZA - 32 denunciati per incendi boschivi in Piemonte dai carabinieri forestali
Tra le principali operazioni del 2019 si annovera l'operazione «Replay» sotto la direzione della Procura di Ivrea riguardante il traffico illecito cuccioli di cane dall'est europeo
RIVAROLO - I vandali del sottopasso costano al Comune 3500 euro
RIVAROLO - I vandali del sottopasso costano al Comune 3500 euro
L'intero sistema è costato 21mila euro. I danni provocati dai vandali hanno costretto il Comune ad una spesa piuttosto salata
TORRAZZA - 20enne ferito da un proiettile vicino ad Amazon
TORRAZZA - 20enne ferito da un proiettile vicino ad Amazon
Sono in corso le indagini dei carabinieri di Chivasso per identificare l'arma che ha sparato il colpo sabato pomeriggio
LAVORO - Il Comune di Ivrea cerca tre vigili e un esperto informatico
LAVORO - Il Comune di Ivrea cerca tre vigili e un esperto informatico
Il testo integrale dei bandi con l'indicazione dei requisiti e delle modalità di partecipazione ai concorsi è sul sito dell'ente
BORGARO - Ordine pubblico: i carabinieri chiudono un bar
BORGARO - Ordine pubblico: i carabinieri chiudono un bar
Nel corso di alcuni controlli è stata rilevata una significativa presenza di persone pregiudicate o pericolose tra i clienti
FAVRIA - Ennesimo incidente sulla strada per Busano - FOTO
FAVRIA - Ennesimo incidente sulla strada per Busano - FOTO
La strada è stata parzialmente chiusa al traffico per permettere l'afflusso dei mezzi di soccorso e i rilievi del sinistro
IVREA - Carnevale: aperte le vendite online dei biglietti per domenica
IVREA - Carnevale: aperte le vendite online dei biglietti per domenica
In occasione dello Storico Carnevale di Ivrea l'accesso alla città nella giornata di domenica 23 febbraio sarà a pagamento
CASTELLAMONTE - Auto prende fuoco sotto palazzo Botton - VIDEO
CASTELLAMONTE - Auto prende fuoco sotto palazzo Botton - VIDEO
Via Nigra è stata chiusa dopo l'intervento degli agenti della polizia locale e dei carabinieri della compagnia di Ivrea
CIRIE' - Aperte le iscrizioni per «Senza Etichetta» con Mogol
CIRIE
Senza Etichetta nasce nel 1998 dall'idea di alcuni insegnanti e dal Direttore dell'istituto musicale «F. A. Cuneo»
CARNEVALE IVREA - Proclamati i vincitori del premio Artisti Carri da Getto - Edizione 2020 «Alfredo Samperi» - FOTO
CARNEVALE IVREA - Proclamati i vincitori del premio Artisti Carri da Getto - Edizione 2020 «Alfredo Samperi» - FOTO
Fabio Roveyaz, autore delle illustrazioni della pariglia I paladini di Via Palma, numero 4, è il vincitore del primo premio Artisti Carri da Getto. Al secondo posto Cinzia Perino. Terzo posto per Erika e Jessica Dardano
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore