TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO

| «Sono 30 anni - ricorda l'associazione dei pendolari - che gli enti interessati discutono un progetto per eliminare il passaggio a livello di Arč. Come troppo spesso accade in questo sfortunato Paese, i progetti rimangono sulla carta»

+ Miei preferiti
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO
«Grande dolore e rabbia. Dopo l’incidente di questa notte a Caluso il nostro primo pensiero e la nostra vicinanza va a chi ha perso i suoi cari in una tragedia evitabile. Ci teniamo anche a rivolgere un augurio di pronta guarigione ai diversi feriti. Evidentemente sarà la magistratura nelle prossime ore a fare piena luce su quanto accaduto ma non possiamo non ricordare che da anni, insieme all’associazione locale dei pendolari, cerchiamo di accendere i riflettori sulle condizioni inadeguate della linea ferroviaria Chivasso-Ivrea-Aosta. Una linea che da decenni necessita di interventi per la riduzione del numero dei passaggi a livello, ma anche volti all’elettrificazione della tratta Chivasso-Aosta e il raddoppio dei binari». Così Fabio Dovana, presidente di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta, sull’incidente ferroviario avvenuto ieri notte a Caluso, in località Arè.

Legambiente fa suo il commento a caldo dell’Associazione utenti ferrovia Chivasso-Ivrea-Aosta che ricorda come il passaggio a livello di Caluso sia stato «teatro negli anni di numerosi (troppi!) incidenti che solo per puro caso già in precedenza non avevano avuto risvolti drammatici».

«Quindi tutti sapevano che, insieme con il passaggio a livello di Cerone, era il più pericoloso delle decine di passaggi a livello che ancora esistono sulla linea ferroviaria Torino-Aosta, in particolare nella parte piemontese della linea. L'Associazione Utenti per decenni ha sollevato con forza il problema della eliminazione dei passaggi a livello, che non solo costituiscono un elemento di perturbazione del traffico ferroviario (come tutte le cose fatte dall'uomo, sono soggetti a guasti) ma soprattutto rappresentano un elemento di pericolo sia per gli occupanti del treno che per gli utenti delle strade».

«Sono almeno 30 anni - ricorda ancora l’associazione dei pendolari - che gli enti interessati" (RFI, Provincia di Torino, ANAS, Regione Piemonte, Comune di Caluso) discutono e approntano un progetto per eliminare il passaggio a livello di Arè, o meglio, per realizzare una circonvallazione della località di Arè e quindi deviare il traffico automobilistico della statale 26 fuori dall'abitato. Nel progetto era previsto ovviamente anche la sostituzione del passaggio a livello con un cavalcavia. Come troppo spesso accade in questo sfortunato Paese, i progetti rimangono sulla carta o perché non ci si mette d'accordo sui progetti, o perché quando c'è l'accordo non ci sono più i soldi, o perché cambiano gli Enti titolari, o perché gli infiniti inghippi della burocrazia italica hanno comunque la meglio sulla volontà degli individui. Probabilmente l'incidente provocherà finalmente un’accelerazione per la messa in opera del progetto, e ovviamente ce lo auguriamo. Ma è sempre terribile constatare che ci devono essere delle catastrofi perché i responsabili prendano le decisioni».

Galleria fotografica
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 1
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 2
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 3
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 4
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 5
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 6
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 7
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 8
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 9
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 10
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 11
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 12
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 13
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 14
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 15
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 16
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 17
TRAGEDIA A CALUSO - Legambiente: «Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile» - FOTO - immagine 18
Cronaca
CHIVASSO - «Non mangio da giorni», cosģ ruba un distributore automatico ma viene fermato da un richiedente asilo
CHIVASSO - «Non mangio da giorni», cosģ ruba un distributore automatico ma viene fermato da un richiedente asilo
L'episodio sabato poco prima delle dieci del mattino. Il titolare di un negozio in via San Marco ha chiesto l'intervento dei vigili per un diverbio nei pressi del suo negozio. Protagonisti un 23enne marocchino e un richiedente asilo
IVREA - Vandali ancora in azione devastano le fioriere «per noia»
IVREA - Vandali ancora in azione devastano le fioriere «per noia»
Gli idioti di turno hanno devastato numerose fioriere posizionate dai commercianti sui marciapiedi per abbellire la via
CHIVASSO - Con i soldi delle multe comprato l'ufficio mobile dei vigili
CHIVASSO - Con i soldi delle multe comprato l
In tre anni la polizia municipale ha quasi completamente rinnovato il parco mezzi. Nel furgone anche un defibrillatore
AGLIE' - Carluvą d'Ajč: il 27 la presentazione dei Conti di San Martino
AGLIE
Domenica 3 febbraio alle 14.30 i Pifferi di Arnad apriranno la grande sfilata allegorica con la partecipazione dei Conti
SALASSA - «Carluvą 'd Salasa» 2019, sarą ospite Ivana Spagna
SALASSA - «Carluvą
Appuntamento dall'otto febbraio al Bocciodromo. Sfilate dei carri nelle vie del paese sabato 16, in notturna, e domenica 17
CERESOLE REALE - La diga si colora di rosa per salutare il Giro d'Italia di ciclismo
CERESOLE REALE - La diga si colora di rosa per salutare il Giro d
Il 29 gennaio sarą la date del primo grande appuntamento che vedrą coinvolte tutte le cittą di tappa dell'edizione 2019 del Giro d'Italia. In quell'occasione tutti i Comuni che ospiteranno una tappa illumineranno di rosa un simbolo
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Caccia ai possibili complici di Giuseppe Laforč, preso dopo una settimana di fuga
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Caccia ai possibili complici di Giuseppe Laforč, preso dopo una settimana di fuga
Il 24enne č stato fermato a Moncalieri dai carabinieri della Falchera, dopo una settimana di fuga. Interrogato dal procuratore d'Ivrea, Ferrando, alla fine ha confessato. Si era stancato dell'atteggiamento del padre dell'ex fidanzata
CIRIE' - Per sfuggire all'arresto investe con la bici un carabiniere
CIRIE
Un uomo di 39 anni č stato arrestato dai carabinieri per detenzione di stupefacenti, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale
LAVORO IN CANAVESE - 14 posti da cantoniere disponibili - ECCO COME PARTECIPARE AL BANDO
LAVORO IN CANAVESE - 14 posti da cantoniere disponibili - ECCO COME PARTECIPARE AL BANDO
I candidati dovranno essere residentei nei Comuni sedi di cantiere o in subordine nei Comuni che fanno riferimento ai CPI di Cuorgnč e di Ivrea
FAVRIA - Gił calcinacci dal campanile: nuovo intervento dei pompieri - VIDEO
FAVRIA - Gił calcinacci dal campanile: nuovo intervento dei pompieri - VIDEO
I vigili del fuoco sono tornati questa mattina, sabato 19 gennaio, in quel Favria, per terminare l'intervento di messa in sicurezza di chiesa e campanile. Un intervento delicato vista la particolare posizione del cornicione pericolante
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore