TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO

| Un bimbo di sei anni morto nell'incidente. Al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, di Prascorsano, colto da un malore durante la gara. Tanti sportivi si sono stretti al dolore della famiglia del piccolo

+ Miei preferiti
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
Cordoglio dal mondo sportivo e non solo per quello che è successo oggi a Coassolo, dove nel corso del rally Città di Torino un'auto è finita su una famigliola che stava assistendo alla gara. Un bimbo di sei anni, il piccolo Aldo, è morto sul colpo, travolto dal mezzo. Illeso il fratello di tre anni. Ricoverati in ospedale a Ciriè, invece, mamma e papà di 37 e 45 anni. Quest'ultimo, Giacomo Ubaldi, è stato dimesso nel corso del pomeriggio. Sotto shock per l'accaduto avrebbe confermato ai carabinieri che, insieme al resto della famiglia, si trovavano lungo il percorso del rally ancora in cerca di una posizione definitiva per assistere alla gara. 
 
Avevano visto passare appena quattro auto quando è arrivata la Skoda Fabia S2000 che li ha travolti. Secondo i primi accertamenti dei carabinieri della compagnia di Venaria Reale, coordinati dal pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi della procura di Ivrea, la famigliola non si sarebbe trovata in un punto pericoloso del percorso ma l'indagine dovrà appurare se, in quel punto, era possibile fermarsi per assistere alla corsa.  Con il navigatore biellese, Luca Pieri, c'era al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, originario di Forno Canavese ma residente a Prascorsano. Volto noto in paese anche nell'associazionismo locale, essendo il presidente della Pro loco.
 
Secondo quanto hanno ricostruito i militari dell'Arma, Milano potrebbe essere stato colto da un malore. Per questo motivo ha perso il controllo dell'auto. Il navigatore, seduto al suo fianco, si è accorto del problema ed è riuscito a togliere il piede del pilota dall’acceleratore. A quel punto avrebbe tirato il freno a mano nel disperato tentativo di fermare la corsa dell'auto. Il mezzo è comunque andato fuori strada dove ha travolto la famigliola. Anche i due piloti sono stati ricoverati in ospedale: le loro condizioni non sono gravi. L'incidente si è verificato nel corso della terza prova speciale, la “Coassolo” di 7,5 chilometri. Prova che da diversi anni fa parte del rally Città di Torino.
 
In queste ore, sui social network, sono arrivati migliaia di messaggi di cordoglio per quello che è successo. Il Canavese, da sempre terra di rally, è vicina alle persone coinvolte nell'incidente. Per questo i messaggi sui social sono rivolti alla famiglia del piccolo Aldo ma anche ai piloti. «Un pensiero a Cristian e Luca e alla famiglia del piccolo appena volato in cielo - scrivono diversi utenti - sembra incredibile come una giornata di festa come quella di un rally possa trasformarsi in soli pochi istanti in un incubo del genere. Non ci sono parole». Anche il sindaco di Coassolo, Franco Musso, è senza parole: «Siamo tutti sconvolti per quello che è successo. E' una tragedia».
Galleria fotografica
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO - immagine 1
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO - immagine 2
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO - immagine 3
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO - immagine 4
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO - immagine 5
Cronaca
IVREA - Carnevale: la festa del giovedì grasso è confermata
IVREA - Carnevale: la festa del giovedì grasso è confermata
Sarà il primo evento in cui entrerà in azione il Piano Sicurezza. Controlli agli accessi del centro storico con relativi conteggi
CASTELLAMONTE - Tempo di carnevale con la «Bela Pignatera»
CASTELLAMONTE - Tempo di carnevale con la «Bela Pignatera»
La sfilata dei carri e il rogo del Re Pignatun sono invece in calendario il 6 marzo. Tutto il programma dal 23 febbraio
RIVAROLO - Problema con i vaccini al poliambulatorio: richiamati dall'Asl i bimbi vaccinati la mattina del 5 febbraio
RIVAROLO - Problema con i vaccini al poliambulatorio: richiamati dall
L'Asl To4, attraverso il sistema di registrazione delle temperature del frigo contenente i vaccini somministrati la mattina del 5 febbraio, ha rilevato che le temperature avevano leggermente superato quelle indicate dalle schede tecniche
VALPERGA - Muore dopo l'incidente sul traghetto per la Sicilia: la famiglia denuncia la compagnia di navigazione
VALPERGA - Muore dopo l
Si ferisce sul traghetto per la Sicilia e muore per un'infezione: ora la famiglia ha chiesto il risarcimento danni alla compagnia di navigazione. La donna, residente a Valperga, è morta per uno shock settico. Indaga la procura di Ivrea
BORGARO - 1000 tonnellate di rifiuti nel capannone sequestrato dai carabinieri - VIDEO
BORGARO - 1000 tonnellate di rifiuti nel capannone sequestrato dai carabinieri - VIDEO
Un capannone utilizzato come discarica abusiva è stato scoperto a Borgaro dai carabinieri di Caselle e del Noe di Torino
IVREA - I manifesti dello Storico Carnevale diventano una mostra
IVREA - I manifesti dello Storico Carnevale diventano una mostra
Evento promosso dall'Associazione museo dello Storico Carnevale in occasione dell'edizione 2019 della manifestazione
IVREA - Pietre contro la polizia municipale: il 45enne ancora in fuga nei boschi della zona
IVREA - Pietre contro la polizia municipale: il 45enne ancora in fuga nei boschi della zona
L'uomo è già conosciuto in città per episodi simili. Convinto che la strada (pubblica) di fronte alla propria abitazione sia, in realtà, privata, un anno fa aveva interrotto la corsa podistica Ivrea Cinque Laghi...
VOLPIANO - Controlli a raffica sulle strade contro gli ubriachi alla guida
VOLPIANO - Controlli a raffica sulle strade contro gli ubriachi alla guida
Previsti turni di pattuglia diurni e notturni con l'obiettivo di contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza
PARELLA-COLLERETTO - Albero pericolante: venerdì 15 chiude la provinciale
PARELLA-COLLERETTO - Albero pericolante: venerdì 15 chiude la provinciale
Il divieto di transito riguarda tutti gli utenti e sarà in vigore dalle 9 alle 15. Poi la strada riaprirà regolarmente al traffico
RIVAROLO - Anziani bloccati in casa salvati dai vigili del fuoco
RIVAROLO - Anziani bloccati in casa salvati dai vigili del fuoco
Provvidenziale intervento dei soccorritori, questa mattina, in un alloggio di via Montello. A dare l'allarme la badante
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore