TRAGEDIA AL RALLY DI COASSOLO - Il pubblico era in una zona interdetta - GUARDA IL VIDEO DELL'INCIDENTE

| Da chiarire le cause che hanno portato l'esperto pilota della Skoda a perdere il controllo della vettura. I primi riscontri avrebbero confermato la possibilità che il 41enne al volante dell'auto sia stato colto da un malore

+ Miei preferiti
TRAGEDIA AL RALLY DI COASSOLO - Il pubblico era in una zona interdetta - GUARDA IL VIDEO DELLINCIDENTE
Sono nove gli indagati per la tragedia di sabato scorso durante il rally "Città di Torino". Nel corso della prova speciale di Coassolo, una Skoda Fabia è uscita di strada travolgendo un'intera famigliola. Il piccolo Aldo, di appena sei anni, è morto sul colpo. Questa mattina il pubblico ministero Ruggero Crupi della procura di Ivrea ha iscritto nel registro degli indagati il pilota Cristian Milano, 41 anni di Prascorsano, il co-pilota Luca Pieri, 47 anni di Biella, e cinque persone tra i promotori della corsa: l'organizzatore, il direttore di gara, il suo aiutante, il capo della prova speciale e il commissario di gara della postazione dove si è verificato l'incidente. Ma nell'indagine per omicidio colposo, sempre come indagati, figurano anche i genitori del piccolo Aldo.

Secondo le indagini il pubblico si trovava in un prato "interdetto". La famiglia travolta, stando ai video registrati dalla camera-car della Skoda e da alcuni spettatori, non si trovava, però, a ridosso della strada ma almeno una dozzina di metri nel prato, proprio dove l'auto, come impazzita, è finita dopo aver saltato la curva. Oggi i carabinieri della compagnia di Venaria Reale e la procura di Ivrea hanno diffuso parte del video amatoriale (VIDEO SOTTO) registrato da un appassionato a poche decine di metri di distanza dalla curva dove si è verificato lo schianto. In alcuni frame del video, come quello che trovate nell'immagine di questo articolo, si nota il pubblico nel prato. L'area, come hanno confermato gli inquirenti, era interdetta al pubblico.

Da chiarire, comunque, le cause che hanno portato l'esperto pilota della Skoda a perdere il controllo della vettura. I primi riscontri avrebbero confermato la possibilità che il 41enne al volante dell'auto sia stato colto da un malore durante la prova su strada.

Video
Dove è successo
Cronaca
IVREA-CASTELLAMONTE - «I colori del sorriso» per la pediatria dell'ospedale
IVREA-CASTELLAMONTE - «I colori del sorriso» per la pediatria dell
Al reparto saranno consegnati cartelloni, matite e pennarelli con cui i volontari dell'Ugi coinvolgeranno i piccoli pazienti
CUORGNE' - Domenica torna una super Fiera di San Martino
CUORGNE
Sarà una grandissima giornata per la cittadina altocanavesana anche grazie a un programma di eventi estremamente ricco
TORINO-CERES - Calci e pugni a uno studente: è caccia ai bulli
TORINO-CERES - Calci e pugni a uno studente: è caccia ai bulli
La vittima, uno studente di 19 anni residente a Lanzo è finito al pronto soccorso di Ciriè. Indagini dei carabinieri in corso
CANAVESE - Studenti a scuola d'impresa con Confindustria - FOTO
CANAVESE - Studenti a scuola d
Al Pmi Day di quest'anno hanno partecipato 47 classi di otto scuole del territorio per un totale di quasi 1000 studenti
GRAN PARADISO - Il Parco compie 95 anni: due giorni di festa a Ceresole Reale
GRAN PARADISO - Il Parco compie 95 anni: due giorni di festa a Ceresole Reale
Il Parco Nazionale Gran Paradiso si prepara a celebrare due importanti traguardi: il primo è il 70ennale di istituzione del Corpo di Sorveglianza, formato dai guardaparco
RAPINA CON SPARATORIA - In prognosi riservata i titolari della stazione di servizio: un uomo di Mappano vivo per miracolo
RAPINA CON SPARATORIA - In prognosi riservata i titolari della stazione di servizio: un uomo di Mappano vivo per miracolo
I feriti, molto gravi, sono il titolare dell'impianto, Ugo Esposito, e la moglie Filomena. 68 anni lui, 65 anni lei. Sono residenti a Leini e da molti anni gestiscono quella stazione di servizio al confine tra Mappano e Torino
LEINI - Agguato al benzinaio a Torino: due leinicesi feriti a colpi di pistola. Posti di blocco dei carabinieri in tutta la zona
LEINI - Agguato al benzinaio a Torino: due leinicesi feriti a colpi di pistola. Posti di blocco dei carabinieri in tutta la zona
Un uomo e una donna residenti a Leini sono rimasti feriti dopo una sparatoria. E' successo questa mattina al distributore Tamoil di strada Cuorgné, ai confini tra Mappano e Torino. Indagini dei carabinieri in corso
ECONOMIA - Un bando del Gal per aiutare le imprese turistiche
ECONOMIA - Un bando del Gal per aiutare le imprese turistiche
Le risorse pubbliche disponibili ammontano ad 750 mila euro. Le imprese potranno chiedere un contributo fino al 50%
AGLIE' - A «Comuni Fioriti» il successo della scuola alladiese - FOTO
AGLIE
Le premiazioni del concorso "Comuni fioriti" hanno avuto luogo a Spello il 12 novembre scorso e il Comune è stato premiato con 2 fiori
COSSANO - Scappa alla vista dei carabinieri: denunciato - VIDEO
COSSANO - Scappa alla vista dei carabinieri: denunciato - VIDEO
Ben occultato nel bagagliaio della sua auto, i carabinieri hanno trovato un tubo in metallo rivestito con la gomma
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore