TRAVERSELLA - Ambulanza bloccata, turista rischia la vita per l'ischemia: «Rispettate tutte le normative»

| La Regione non concede il via libera all'ambulanza dell'associazione di soccorso milanese. La direzione regionale della Sanità aveva proposto un progetto alternativo al Comune: «Il progetto, però, non è stato presentato»

+ Miei preferiti
TRAVERSELLA - Ambulanza bloccata, turista rischia la vita per lischemia: «Rispettate tutte le normative»
Fa discutere il mancato trasporto di una donna colpita da un'ischemia da parte dei volontari milanesi che si occupano del posto di primo soccorso di Traversella. Fa discutere perchè l'ambulanza dei volontari sarebbe stata anche attrezzata per trasportare la donna all'ospedale di Ivrea. Solo che la Regione non ha concesso il via libera al mezzo di operare sul territorio piemontese. E fino a quando non è arrivata un'altra ambulanza del 118, la turista ha dovuto attendere per essere trasportata al pronto soccorso. «Merito» della solita burocrazia e di una serie di normative che, per il momento, impediscono alle associazioni volontarie con sede fuori regione (come quella che opera a Traversella) di operare in Piemonte. Le convenzioni con le associazioni di assistenza, infatti, prevedono alcuni paletti insormontabili. Tra questi anche quello della territorialità. 
 
«La necessità del supporto del mezzo di soccorso da Ivrea si è resa necessaria dal momento che P.as.mil. non è stata autorizzata da Regione Piemonte ad utilizzare la sua ambulanza, proveniente dalla Lombardia - conferma il presidente dell'associazione milanese, Alessio Cortiana - in eventi di questo genere la tempestività è tutto. Il Comune e l’Associazione hanno lavorato duramente e a lungo per ottenere da Regione Piemonte l’idoneità sanitaria del mezzo e quindi l’autorizzazione ad utilizzarlo. Purtroppo la Regione non ha evidentemente considerato come una risorsa la possibilità di avere un mezzo in loco». Per fortuna la donna soccorsa lunedì, una turista di 90 anni colpita da una lieve ischemia, se la caverà.
 
Diversa la posizione della direzione regionale della Sanità che, a fine giugno, ha scritto al sindaco di Traversella, Renza Colombatto, proponendo una soluzione alternativa. Nella lettera, in cui si spiegava perchè, in base alla normativa vigente, non è possibile autorizzare l'utilizzo dell'ambulanza milanese, era stata suggerita la possibilità di presentazione un progetto al sistema 118 inquadrando l'afflusso di turisti dal 31 luglio al 15 agosto «come manifestazione». Questa soluzione, se approvata dal 118, avrebbe contemplato la possibilità di un mezzo ambulanza per il trasporto di pazienti. Oppure c'era anche la possibilità di richiedere un convenzionamento temporaneo per il semplice trasporto ordinario. «Il progetto, però, non è stato presentato», fanno sapere dalla direzione regionale della Sanità. 
Dove è successo
Cronaca
CASTELLAMONTE - Gran finale per la Mostra della Ceramica
CASTELLAMONTE - Gran finale per la Mostra della Ceramica
Domenca «Cammin'arte» e alla sera, con la chiusura dei punti mostra alle 20, l'atteso concerto di Francesco Taskayali
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il 17 ottobre inizia il processo alla mamma di Gabriele Defilippi
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il 17 ottobre inizia il processo alla mamma di Gabriele Defilippi
«Leggeremo le motivazioni e valuteremo cosa fare. Ma prima ci sarà il processo a Caterina Abbattista». Il procuratore capo di Ivrea, Giuseppe Ferrando, ha commentato così la sentenza del gup Alessandro Scialabba sul caso Rosboch
VOLPIANO - Auto prende fuoco: il conducente se ne va... - FOTO
VOLPIANO - Auto prende fuoco: il conducente se ne va... - FOTO
Intervento dei vigili del fuoco oggi pomeriggio nei pressi del passaggio a livello della stazione. Indagini sul proprietario del mezzo
CUORGNE' - Paura all'interno della Federal Mogul, scatta l'evacuazione
CUORGNE
L'allarme scattato per una possibile intossicazione nel reparto cuscinetti. Una cinquantina di dipendenti fatti evacuare
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
Ettore Rosboch all'uscita dal tribunale si scaglia contro la sentenza. Anche la madre di Gloria, Marisa Mores, si dice insoddisfatta. La famiglia aveva chiesto giustizia per la morte della loro unica figlia
OMICIDIO ROSBOCH - 30 ANNI DI CARCERE PER GABRIELE DEFILIPPI: EVITATO L'ERGASTOLO
OMICIDIO ROSBOCH - 30 ANNI DI CARCERE PER GABRIELE DEFILIPPI: EVITATO L
Si è chiuso il processo di primo grado per l'omicidio della povera professoressa di Castellamonte. L'ex allievo, reo-confesso del delitto, è stato condannato a trent'anni. Accolta solo in parte la richiesta della procura di Ivrea
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Le tappe fondamentali dell'assassinio di Gloria Rosboch - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Le tappe fondamentali dell
Si è chiuso al tribunale di Ivrea, oggi, un altro capitolo della lunga storia che ha portato all'efferato omicidio della professoressa Rosboch. Ecco il riassunto di quanto avvenuto in alcune tappe fondamentali
INGRIA - Gara di rutti: il sindaco difende la manifestazione
INGRIA - Gara di rutti: il sindaco difende la manifestazione
Il piccolo Comune della Valle Soana difende la scelta di ospitare la gara goliardica e benefica dopo le tante polemiche emerse
CUORGNE' - Riparato il Gesù bambino decapitato dai vandali
CUORGNE
La statua affidata alla restauratrice Sara Bertella è stata riconsegnata a Pezzetto in settimana e quindi riposizionata
SCARMAGNO - Auto contro moto sulla Sp82: centauro grave al Cto
SCARMAGNO - Auto contro moto sulla Sp82: centauro grave al Cto
Nei campi vicino alla provinciale è atterrato l'elisoccorso. Dinamica dell'incidente stradale al vaglio dei carabinieri
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore