TRUFFE AGLI ANZIANI - Tre nomadi sinti del Canavese arrestati dai carabinieri

| I tre si spacciavano, a seconda della situazione, per carabinieri, utilizzando tesserini farlocchi e berretti con la fiamma, tecnici addetti al controllo delle tubazioni del gas, tecnici dell'Enel o agenti della polizia municipale

+ Miei preferiti
TRUFFE AGLI ANZIANI - Tre nomadi sinti del Canavese arrestati dai carabinieri
I carabinieri della compagnia di Pavullo, in provincia di Modena, hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip del Tribunale di Modena, Eleonora Pirillo, nei confronti di un’intera famiglia di origini sinti ben nota in Canavese. In manette Davide Riviera, 60 anni, domiciliato a Montanaro e i due figli Sandro di 37 anni, domiciliato a Sarzana in Liguria, e Cinziano, 22 anni, domiciliato a Chivasso. Tutti e tre sono in carcere a Ivrea e sono accusati, a vario titolo e in concorso tra loro, di tre rapine e nove truffe commesse nei territori di Pavullo, Zocca, Montefiorino, Palagano e Nonantola. Ma gli inquirenti sospettano possano essere molte di più. 
 
Le indagini hanno permesso ai militari dell'Arma di ricostruire il modus operandi di questa famiglia. Le vittime erano infatti tutte persone anziane che abitavano in zone isolate dell'Appennino modenese. I tre si spacciavano, a seconda della situazione, per carabinieri, utilizzando tesserini farlocchi e berretti con la fiamma, oppure come tecnici addetti al controllo delle tubazioni del gas, tecnici dell'Enel o agenti della polizia municipale.
 
Durante una rapina a Palagano erano riusciti a portarsi via 80 mila euro tra soldi e gioielli. Gli accertamenti a carico dei sinti erano partiti il 22 aprile dello scorso anno quando i tre vennero fermati dopo una rapina a Pavullo. A bordo di una Volvo nera la banda aveva anche forzato due posti di blocco dei carabinieri per tentare (fallendo, per fortuna) di sfuggire all'arresto. 
Dove è successo
Cronaca
CUORGNE' - Il triste addio a mamma Barbara, aveva solo 47 anni
CUORGNE
Commozione e tristezza, a Priacco e in tutta Cuorgnč, per l'addio a Barbara Scelfo, scomparsa ad appena 47 anni all'ospedale San Luigi di Orbassano
PALAZZO CANAVESE - Maxi esercitazione della protezione civile
PALAZZO CANAVESE - Maxi esercitazione della protezione civile
Inizia oggi la decima edizione del Campo Scuola della Protezione Civile «Esercitazione Serra 2018» tra Palazzo e Piverone
OZEGNA - L'appello dei genitori per non far andar via la maestra
OZEGNA - L
Una lettera all'ufficio scolastico regionale, al preside e al sindaco per «salvare il posto» alla maestra dell'elementare
IVREA - #iostoconmoby: il Museo Garda sta con le balene
IVREA - #iostoconmoby: il Museo Garda sta con le balene
Nell'ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile, un'iniziativa sabato 26 maggio alle ore 16 pensata per i bambini
CALUSO - La banda del buco sfonda tre muri al Planetarium
CALUSO - La banda del buco sfonda tre muri al Planetarium
Visto il modus operandi č molto probabile che la banda sia la stessa che, ad aprile, ha tentato colpi simili a Valperga e Rivarolo
CASELLE - Foglie di cocaina nel bagaglio: peruviano nei guai
CASELLE - Foglie di cocaina nel bagaglio: peruviano nei guai
L'uomo, residente nel torinese, č stato controllato dai Finanzieri della Compagnia di Caselle al suo arrivo in aeroporto da Madrid
CERESOLE REALE - La neve non arretra, slitta la riapertura della strada per il Nivolet - FOTO
CERESOLE REALE - La neve non arretra, slitta la riapertura della strada per il Nivolet - FOTO
Inizieranno nei prossimi giorni le operazioni della Cittą metropolitana di Torino per lo sgombero neve sulla provinciale che da Ceresole Reale porta direttamente al Colle del Nivolet, nel cuore del Parco nazionale del Gran Paradiso
LEINI-LOMBARDORE - 460 chiusa: i lavori sono ancora fermi...
LEINI-LOMBARDORE - 460 chiusa: i lavori sono ancora fermi...
La Cittą metropolitana ha fatto sapere oggi che i lavori, avviati a fine aprile, si sono bloccati e sono ancora fermi
CHIVASSO - Provoca un incidente e scappa, poi si costituisce ai vigili
CHIVASSO - Provoca un incidente e scappa, poi si costituisce ai vigili
E' stato denunciato per omissione di soccorso il 28enne che oggi, verso le 13, ha provocato un incidente all'uscita della A4
OMICIDIO ROSBOCH - Chiesti sedici anni di carcere per Caterina Abbattista - VIDEO
OMICIDIO ROSBOCH - Chiesti sedici anni di carcere per Caterina Abbattista - VIDEO
Il figlio 24enne č gią stato condannato col rito abbreviato a trent'anni di carcere. Il complice Roberto Obert, sempre col rito abbreviato, a diciannove anni di reclusione. La prossima settimana parleranno le difese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore