TURISMO - «Provincia Incantata» parte dal Canavese

| Domenica 29 giugno visita animata a Mazzè e Caluso per l'edizione 2014 di “Provincia Incantata”, il progetto ideato per far conoscere i borghi ricchi di storia

+ Miei preferiti
TURISMO - «Provincia Incantata» parte dal Canavese
Partirà domenica 29 giugno con la visita animata a Mazzè e Caluso l'edizione 2014 di “Provincia Incantata”, il progetto ideato per far conoscere i borghi del Torinese ricchi di storia, sapienza, creatività e piccoli gioielli architettonici: luoghi in cui l'abilità artigiana e la sapienza agroalimentare sono rimasti vitali, grazie alla cultura popolare che li custodisce e li tramanda con cura; luoghi in cui la provincia “incanta”, con bellezze architettoniche e paesaggistiche di cui spesso il grande pubblico non conosce l'esistenza, perché i consueti itinerari turistici semplicemente ignorano quelle destinazioni. Il progetto, giunto alla quarta edizione, conferma il successo di una formula che coinvolge gli spettatori in visite guidate animate, durante le quali il teatro diventa strumento per valorizzare borghi, paesi, luoghi, monumenti e prodotti tipici locali.
 
Tutti gli eventi di “Provincia Incantata” sono realizzati in collaborazione con la Provincia di Torino, l'Atl “Turismo Torino e provincia” e i Comuni aderenti all'iniziativa. “A curare e condurre le visite animate è ancora una volta l'associazione “Teatro e Società”. – sottolinea Marco Balagna, Assessore provinciale al Turismo - Già nel 2013 ‘Teatro e Società’ ha assicurato la continuità dell'esperienza teatrale della Compagnia CAST, a cui si deve il progetto iniziale. La validità della formula della visita animata è testimoniata dal risalto che i mass media hanno dato agli eventi organizzati negli anni scorsi sul territorio, dalla risposta del pubblico e dalla soddisfazione e apprezzamento che gli amministratori locali hanno sempre espresso nei momenti di bilancio, confronto e concertazione che la Provincia ha promosso prima e dopo gli eventi”.
 
Quest’anno ad accompagnare i turisti alla scoperta dei borghi e delle loro storie è un personaggio letterario d’eccezione: Sancho Panza, un eroe piccolo e umile, un eroe comune, un uomo che si illude di poter cambiare in meglio la sua vita. Il personaggio ideato a Miguel de Cervantes vuole vivere una vita differente, migliore: per questo si mette in cammino, non sapendo, però,  che di avventura in avventura non potrà fare altro che vivere la vita del suo ben più nobile compagno Don Chisciotte. Nelle visite animate dal regista e agli attori di “Teatro e Società” Sancho Panza fugge dalla storia in cui da secoli è stato imprigionato dalla penna di Cervantes. Il piccolo eroe è alla ricerca di una propria dimensione, alla ricerca di se stesso e della propria identità. “E’ un tema che ci accomuna tutti. – spiega Davide Motto, attore e regista di “Provincia Incantata” - E poi, in fondo, quale altra identità abbiamo se non i luoghi che ci ospitano e in cui viviamo? Ognuno di noi ha bisogno di sentirsi parte di qualcosa, di una storia comune, di una comunità in cui può dire ‘io sono’. E così, come succede ai visitatori, anche Sancho Panza verrà rapito e incantato dalle bellezze e dalle storie che gli verranno offerte nel cammino di questo progetto: storie che lui stesso interpreterà e che diventeranno, man mano, paese dopo paese, vicenda dopo vicenda, un poco sue finché…ma questo lo scopriremo nell’ultima puntata”.
 
Il viaggio del personalissimo Sancho Panza che regista e attori di “Teatro e Società” hanno ideato comincia dunque domenica 29 giugno dall'incanto di due paesi canavesani, patria di un vino ormai rinomato in tutto il mondo, Erbaluce di Caluso. I visitatori saranno accompagnati alla scoperta delle leggende da cui deriva il nome del vino canavesano e attraverseranno secoli di storia in una passeggiata che avrà inizio alle 15,30 di fronte al Palazzo Comunale di Mazzè. A Mazzè i partecipanti alla prima tappa di “Provincia Incantata” visiteranno la duecentesca chiesa parrocchiale intitolata ai martiri Gervasio e Protasio, scopriranno l'anello magico della cappella di San Michele, ammireranno il quadro cinquecentesco della Madonna del latte nella chiesetta della Madonnina. Accompagnati da Sancho Panza e da altri curiosi e inattesi personaggi, i visitatori proseguiranno alla volta di Caluso dove, tra le narrazioni della storica battaglia di Caluso (citata anche da Dante Alighieri) e della leggenda della Ninfa Albaluce, potranno visitare il chiostro francescano (oggi sede di diverse associazioni culturali) e il parco Spurgazzi (con la sua flora variegata) e conoscere la vera storia del Palazzo Valperga Caluso. Al termine della visita si terrà una degustazione di prodotti locali.
 
LE ALTRE DATE DI “PROVINCIA INCANTATA”
“Provincia Incantata” proseguirà poi il 6 luglio a Susa, il 13 luglio ad Avigliana, il 20 luglio ad Oulx, il 27 luglio a Mezzenile, il 7 agosto a Viù (appuntamento serale), il 31 agosto ad Alpette e Locana (con partenza ad Alpette), il 7 settembre a Strambino, il 14 settembre a Reano, il 21 settembre a San Mauro, il 28 settembre a Pomaretto e il 5 ottobre a Moncalieri.
 
PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Per le informazioni e le prenotazioni (entro le 17 del sabato precedente ogni visita) è nuovamente a disposizione l’Ufficio del Turismo di Ivrea, telefono 0125-618131,  e-mail info.ivrea@turismotorino.org
Cronaca
PONT CANAVESE - Riprenderanno a breve le ricerche di Elisa Gualandi: nessuna speranza di trovarla viva
PONT CANAVESE - Riprenderanno a breve le ricerche di Elisa Gualandi: nessuna speranza di trovarla viva
La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per sequestro di persona. Un atto dovuto dal momento che, stando alle indagini dei carabinieri, la pista più accreditata è quella dell'incidente. Il giallo è ancora fittissimo
IVREA - L'addio ad Alessandra: giovane mamma morta a 33 anni
IVREA - L
Si sono svolti l'altro pomeriggio i funerali di Alessandra Fausti. Originaria di Ivrea aveva studiato a Rivarolo Canavese
CASTELLAMONTE - Città in lutto per la morte di Beppe Panella
CASTELLAMONTE - Città in lutto per la morte di Beppe Panella
Il ricordo dei colleghi della Croce Rossa: «Non possiamo fare altro che ringraziarti per tutto il bene che hai fatto. Arrivederci Panè»
CHIVASSO - Dottoressa dell'Asl To4 malmenata da un paziente
CHIVASSO - Dottoressa dell
La donna è stata medicata al pronto soccorso e giudicata guaribile in dieci giorni. A segnalare il caso è il Nursind
CASTELLAMONTE - La scuola in lacrime per Elisa, la giovane maestra morta sul Monte Bianco: aveva solo 27 anni
CASTELLAMONTE - La scuola in lacrime per Elisa, la giovane maestra morta sul Monte Bianco: aveva solo 27 anni
«Una ragazza molto appassionata ed energica. Sempre positiva e capace di instaurare un bel rapporto con i bambini», la ricorda il preside Federico Morgando. Tutti i giorni faceva la spola con Castellamonte per insegnare
CASELLE - Controlli della polizia in aeroporto: tre stranieri respinti
CASELLE - Controlli della polizia in aeroporto: tre stranieri respinti
Nel corso del ponte di Ferragosto sono state identificate circa 750 persone, tre di queste sono state respinte alla frontiera
SAN GIUSTO - Hashish e marijuana in auto: 21enne denunciato
SAN GIUSTO - Hashish e marijuana in auto: 21enne denunciato
La sostanza stupefacente è stata sequestrata ed il giovane è stato denunciato per detenzione illegale di sostanze stupefacenti
CERESOLE REALE - Un concerto per ricordare Gianpiero Mattioda
CERESOLE REALE - Un concerto per ricordare Gianpiero Mattioda
Concerto d'Estate al PalaMila di Ceresole, sabato pomeriggio, dedicato al ricordo dell'imprenditore di Cuorgnè
LEINI - Inseguimento a 200 chilometri orari in tangenziale: 6000 euro di multa al motociclista
LEINI - Inseguimento a 200 chilometri orari in tangenziale: 6000 euro di multa al motociclista
Inseguimento a folle velocità, ieri sera, lungo la tangenziale. La polizia stradale ha intercettato allo svincolo di Debouche una Suzuki Gsx 600 lanciata a forte velocità in direzione Milano. In sella un 31enne di Leini fermato a Borgaro
CASTELLAMONTE - Incidente mortale: dimesso dall'ospedale, muore tre giorni dopo a Ivrea
CASTELLAMONTE - Incidente mortale: dimesso dall
L'incidente si è verificato sulla provinciale per Ozegna. Sono diversi, secondo la procura eporediese, i punti ancora da chiarire: compreso il ricovero, con successiva dimissione dall'ospedale di Cuorgnè, il giorno stesso dell'incidente
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore