VALPERGA - Licenziata dalle suore, vince la causa in tribunale ma ancora non è stata riassunta...

| Si lacera i tendini della spalla per salvare un paziente della casa di riposo da una brutta caduta. Quando l'Inail le certifica l'infortunio sul lavoro, però, l'istituto religioso che gestisce la residenza per anziani, l'ha già cacciata...

+ Miei preferiti
VALPERGA - Licenziata dalle suore, vince la causa in tribunale ma ancora non è stata riassunta...
L'operatrice socio sanitaria della casa di riposo s'infortuna per salvare un'anziano da una brutta caduta. Solo che l'Inail, l'infortunio, glielo riconosce dopo mesi, quando la stessa è già stata licenziata perchè, in malattia, ha superato il tetto massimo di giorni di mutua. Un pasticcio all'italiana «in parte sanato» dal giudice del lavoro del tribunale di Ivrea che ha bollato il licenziamento come nullo. Solo «in parte sanato» perchè, nonostante l'ordinanza del tribunale, l'operatrice socio sanitaria Antonella Genisio, 57 anni di Pratiglione (a sinistra nella foto), non è stata ancora riassunta.

L'episodio si è verificato a Valperga, nella casa di riposo allora gestita dall'istituto religioso delle figlie della sapienza. Il problema si è posto quando l’Inail ha «declassato» l’infortunio alla spalla, patito dalla 57enne, in «semplice» malattia. L'operatrice sanitaria ha presentato ricorso. Nell’attesa della conclusione del procedimento, però, l'istituto religioso l’ha licenziata comunque. Così la donna, tutelata dall'avvocato Silvia Rossetto, ha dovuto impugnare anche quel provvedimento. Purtroppo il reintegro, per ora, è rimasto solo sulla carta: il 1 gennaio 2018 la gestione della casa di riposo è passata alla cooperativa sociale «Anteo». «A causa della legge Fornero non abbiamo potuto chiamare in causa la coop, perché in quel momento non era il datore di lavoro – spiega Angelo Alice della Cgil, al centro nella foto – ci auguriamo di trovare una soluzione bonaria altrimenti dovremo ricorrere ancora in tribunale».

L'infortunio è datato novembre 2016. Per salvare l'anziano, la donna si procura una lacerazione dei tendini della spalla ed è costretta anche a farsi operare. Il 3 maggio 2017 arriva il licenziamento: l’Istituto delle figlie della Sapienza la lascia a casa per «superamento del periodo di comporto». 184 giorni di assenza, quattro in più dei 180 consentiti dal contratto di lavoro «Agidae». Un conteggio, però, errato secondo l'avvocato Silvia Rossetto, a destra nella foto: «Il 12 settembre 2017, infatti, l’Inail ha riconosciuto la “causa violente” e quindi l’infortunio sul lavoro. Sottraendo così i 30 giorni di infortunio le assenze per malattia della mia assistita scendono a 154 giorni e non superano la soglia dei 180». Tesi difensiva accolta dal giudice. Ora non resta che sperare nel reintegro sul posto di lavoro. L'istituto religioso è stato anche condannato al pagamento degli stipendi arretrati e dei contributi pensionistici a favore dell'operatrice socio sanitaria.

Cronaca
CANAVESANA - Class Action contro Gtt: incontro il 31 gennaio
CANAVESANA - Class Action contro Gtt: incontro il 31 gennaio
L'incontro promosso dall'associazione «Codici-Torino» con i pendolari della ferrovia Canavesana si terrà a Bosconero
CHIVASSO - Vuole lanciarsi sotto il treno: lo salvano i carabinieri
CHIVASSO - Vuole lanciarsi sotto il treno: lo salvano i carabinieri
Attimi di apprensione alla stazione ferroviaria dove un uomo di 35 anni ha minacciato di lanciarsi sotto un treno
IVREA - Vendevano droga ai ragazzini delle scuole: quattro persone arrestate dalla polizia - VIDEO
IVREA - Vendevano droga ai ragazzini delle scuole: quattro persone arrestate dalla polizia - VIDEO
L'indagine ha permesso di documentare la sistematica attività di spaccio con l'aggravante della vendita a minori e dello smercio effettuato in prossimità degli istituti scolastici superiori. La base in un alloggio occupato abusivamente
CASELLE - La ricerca personale era farlocca: aeroporto estraneo
CASELLE - La ricerca personale era farlocca: aeroporto estraneo
Un 59enne di Ciriè è stato arrestato dai carabinieri per truffa. Aveva organizzato una falsa ricerca di personale per l'aeroporto
IVREA - Mercoledì a Saluggia l'ultimo saluto a Ivan Ferrero
IVREA - Mercoledì a Saluggia l
Camera ardente al distaccamento dei vigili del fuoco di Ivrea. Il pompiere ha perso la vita in un incidente stradale
RIVAROLO - Parte un innovativo progetto per bimbi e genitori
RIVAROLO - Parte un innovativo progetto per bimbi e genitori
«Ti con-tatto con le fiabe», promosso dal Comune e dalla biblioteca con il supporto dell'Asl To4, coop Andirivieni e asilo nido
CANAVESE - Lavori sul raccordo: chiude lo svincolo della 460
CANAVESE - Lavori sul raccordo: chiude lo svincolo della 460
Lavori in corso: mercoledì 23 e giovedì 24 gennaio saranno chiuse al traffico le rampe di uscita e ingresso per la 460
CASELLE - La ricerca personale per l'aeroporto era una truffa: arrestato un 59enne di Ciriè
CASELLE - La ricerca personale per l
Un 59enne di Ciriè è stato arrestato dai carabinieri per truffa. Aveva organizzato una falsa ricerca di personale per l'aeroporto Sandro Pertini di Caselle diffondendo l'annuncio via web per conto di una società fittizia di Torino
IVREA - Vigili del fuoco in lutto per l'addio ad Amleto Maio
IVREA - Vigili del fuoco in lutto per l
Luned, nella chiesa parrocchiale del Sacro Cuore in strada Torino a Ivrea, si sono svolti i funerali del vigile del fuoco Amleto Maio
CANAVESE - Carenza di medici negli ospedali: il caso del pronto soccorso di Chivasso finisce al Tg5
CANAVESE - Carenza di medici negli ospedali: il caso del pronto soccorso di Chivasso finisce al Tg5
Ospedale senza medici di ruolo. Gli interinali, assunti con contratti a termine, garantiscono la piena operatività delle strutture sanitarie. Succede in Canavese e il caso, segnalato anche dai sindacati, diventa nazionale
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore