VALPERGA - Licenziata dalle suore, vince la causa in tribunale ma ancora non è stata riassunta...

| Si lacera i tendini della spalla per salvare un paziente della casa di riposo da una brutta caduta. Quando l'Inail le certifica l'infortunio sul lavoro, però, l'istituto religioso che gestisce la residenza per anziani, l'ha già cacciata...

+ Miei preferiti
VALPERGA - Licenziata dalle suore, vince la causa in tribunale ma ancora non è stata riassunta...
L'operatrice socio sanitaria della casa di riposo s'infortuna per salvare un'anziano da una brutta caduta. Solo che l'Inail, l'infortunio, glielo riconosce dopo mesi, quando la stessa è già stata licenziata perchè, in malattia, ha superato il tetto massimo di giorni di mutua. Un pasticcio all'italiana «in parte sanato» dal giudice del lavoro del tribunale di Ivrea che ha bollato il licenziamento come nullo. Solo «in parte sanato» perchè, nonostante l'ordinanza del tribunale, l'operatrice socio sanitaria Antonella Genisio, 57 anni di Pratiglione (a sinistra nella foto), non è stata ancora riassunta.

L'episodio si è verificato a Valperga, nella casa di riposo allora gestita dall'istituto religioso delle figlie della sapienza. Il problema si è posto quando l’Inail ha «declassato» l’infortunio alla spalla, patito dalla 57enne, in «semplice» malattia. L'operatrice sanitaria ha presentato ricorso. Nell’attesa della conclusione del procedimento, però, l'istituto religioso l’ha licenziata comunque. Così la donna, tutelata dall'avvocato Silvia Rossetto, ha dovuto impugnare anche quel provvedimento. Purtroppo il reintegro, per ora, è rimasto solo sulla carta: il 1 gennaio 2018 la gestione della casa di riposo è passata alla cooperativa sociale «Anteo». «A causa della legge Fornero non abbiamo potuto chiamare in causa la coop, perché in quel momento non era il datore di lavoro – spiega Angelo Alice della Cgil, al centro nella foto – ci auguriamo di trovare una soluzione bonaria altrimenti dovremo ricorrere ancora in tribunale».

L'infortunio è datato novembre 2016. Per salvare l'anziano, la donna si procura una lacerazione dei tendini della spalla ed è costretta anche a farsi operare. Il 3 maggio 2017 arriva il licenziamento: l’Istituto delle figlie della Sapienza la lascia a casa per «superamento del periodo di comporto». 184 giorni di assenza, quattro in più dei 180 consentiti dal contratto di lavoro «Agidae». Un conteggio, però, errato secondo l'avvocato Silvia Rossetto, a destra nella foto: «Il 12 settembre 2017, infatti, l’Inail ha riconosciuto la “causa violente” e quindi l’infortunio sul lavoro. Sottraendo così i 30 giorni di infortunio le assenze per malattia della mia assistita scendono a 154 giorni e non superano la soglia dei 180». Tesi difensiva accolta dal giudice. Ora non resta che sperare nel reintegro sul posto di lavoro. L'istituto religioso è stato anche condannato al pagamento degli stipendi arretrati e dei contributi pensionistici a favore dell'operatrice socio sanitaria.

Cronaca
CUORGNE' - Accensione fuochi non autorizzati: il Comune manda i vigili
CUORGNE
«Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni da parte di cittadini esasperati dal non poter aprire le finestre delle proprie case»
INGRIA - Una sfida per stomaci di ferro: domenica c'è «Ingria VS Food»
INGRIA - Una sfida per stomaci di ferro: domenica c
Il concorrente dovrà cimentarsi nella degustazione di una portata costituita da un panino da 800 grammi, 0,5 litri di birra, 400 grammi di patatine
CUORGNE' - Incendio devasta un deposito di legna vicino al Ponte Vecchio - FOTO
CUORGNE
Il pronto intervento delle squadre dei vigili del fuoco ha evitato che le fiamme potessero estendersi anche al resto dell'abitazione
RUEGLIO - Richiedente asilo minaccia e insulta la sindaca del paese
RUEGLIO - Richiedente asilo minaccia e insulta la sindaca del paese
Il caso segnalato ai carabinieri. L'uomo sarebbe in attesa di ricevere un contributo dal consorzio socio assistenziale
CHIVASSO - Nessun maltrattamento all'asilo: maestra prosciolta
CHIVASSO - Nessun maltrattamento all
Le accuse a carico della donna, scattate dopo un esposto presentato da alcuni genitori, sono risultate insussistenti
VOLPIANO - Armati di pistola rapinano un camionista fermo nel parcheggio e scappano con il prezioso carico del tir
VOLPIANO - Armati di pistola rapinano un camionista fermo nel parcheggio e scappano con il prezioso carico del tir
Torna a colpire anche in Canavese la banda dei tir che rapina i camionisti fermi nei parcheggi. A Volpiano i malviventi hanno assaltato un camion fermo in via Brandizzo, nella zona industriale della cittadina. Bottino in bobine di rame
FELETTO - Spaventoso incidente stradale sulla 460: ferita una donna di Rivarolo Canavese - FOTO
FELETTO - Spaventoso incidente stradale sulla 460: ferita una donna di Rivarolo Canavese - FOTO
La donna era diretta verso Bosconero. Per fortuna, nell’uscire di strada, la vettura non ha centrato altri mezzi in transito. La 39enne è stata soccorsa dal personale del 118 che l’ha trasportata in ambulanza all’ospedale di Ciriè
VOLPIANO - Raggira una suora e si fa consegnare 7200 euro: condannata
VOLPIANO - Raggira una suora e si fa consegnare 7200 euro: condannata
Una ragazza di 27 anni residente a Volpiano è stata condannata in primo grado dal tribunale di Ivrea ad otto mesi
CASELLE - Dall'inverno il volo diretto che collega Torino con Chisinau
CASELLE - Dall
Come anticipato nei mesi scorsi, la compagnia aerea Wizz Air continua ad ampliare la propria presenza sullo scalo di Caselle
VALPERGA - Incendio in officina: intervento dei vigili del fuoco
VALPERGA - Incendio in officina: intervento dei vigili del fuoco
Per fortuna da una ditta vicina si sono accorti del fumo e sono subito intervenuti con gli estintori per domare le fiamme
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore