VALPRATO SOANA - L'intera vallata in lacrime per Valentino

| Tante manifestazione di cordoglio per il guardaparco

+ Miei preferiti
VALPRATO SOANA - Lintera vallata in lacrime per Valentino
Un'intera zona del Canavese, la Valle Soana, piange Valentino Chiale, il guardaparco del Gran Paradiso che martedì scorso è morto sul monte del diavolo, ad oltre 2500 metri di quota. Un volo di 200 metri in una scarpata gli è stato fatale. Valentino, che lascia la moglie e un figlio di appena sette anni, era molto apprezzato nella valle. Anche perchè, in oltre vent'anni di servizio, non aveva mai lasciato il parco nazionale del Gran Paradiso. Abitava a Cuorgnè, d'inverno, ma appena il tempo glielo consentiva, tornava a Ronco, in quella frazione, Chiale appunto, che oggi lo piange come il resto della vallata. Mercoledì a Ronco Canavese i funerali.

«Il sindaco e l'amministrazione comunale di Valprato Soana si stringono attorno alla famiglia Chiale per la gravissima perdita del loro caro Valentino - scrive il Comune sul profilo Facebook - avvenuta nell'adempimento del proprio dovere in qualità di Guardiaparco del PNGP nel territorio di Valprato Soana. Per il sentimento comune che sta attraversando l'intera Valle siamo vicini a tutta la sua famiglia e i suoi cari». Anche la dodicesima delegazione canavesana del soccorso alpino, ieri sera, ha espresso la sua vicinanza alla famiglia del guardaparco.

«Un grave lutto ha colpito la nostra Valle, la nostra comunità - scrive invece la Pro loco di Ronco Canavese - con profondo cordoglio porgiamo sentite condoglianze alla famiglia». Il Parco nazionale del Gran Paradiso, che già ieri ha espresso il suo dolore tramite il presidente Cerise e il direttore Ottino, questa mattina ha ricordato la figura del guardaparco tragicamente scomparso: «Il Parco Nazionale Gran Paradiso piange l'improvvisa scomparsa del guardaparco Valentino Chiale, deceduto durante il servizio di sorveglianza martedì 9 settembre a Valprato Soana. I colleghi tutti ricordano Valentino, compagno di lavoro da venticinque anni, e insieme agli amministratori e ai collaboratori del Parco, si stringono nel dolore e nella vicinanza alla famiglia».

Su internet sono centinaia le testimonianze di vicinanza da parte degli abitanti della vallata alla famiglia del guardaparco. «La tragedia di Valentino lascia sconcertati quanti lo conobbero - scrive Claudio Deiro sul sito vallesoana.it - non solo Germana, Alessio ed i suoi familiari, ai quali vorrei esprimere la mia personale vicinanza ed il mio affetto. Valentino era un uomo di poche parole, schivo dietro una apparente impenetrabile corazza che a malapena celava la sua probabile timidezza. Mi piace ricordarlo nei suoi luoghi di lavoro: al colle della Balma, come al colle della Borra, al primo mattino. Itinerari che percorro spesso, sia per recarmi alla festa del Miserin, sia per la festa di san Besso, salendo da Piamprato.

Lui mi precedeva sempre. Alle 6 del mattino lui era già al suo  posto, vigilante. Fiero di essere lassù prima di me. Un saluto, poche parole stringate, a volte qualche consiglio … arrivederci al ritorno. Se ne è andato, in punta di piedi, sulle sue montagne  che amava e che conosceva come pochi altri. Il Parco del Gran Paradiso ha perso un prezioso e zelante collaboratore. Germana ed Alessio... molto di più. Arrivederci Valentino sulle tue montagne».
Cronaca
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
Secondo i carabinieri l'uomo era un vero e proprio professionista dell'elemosina ed è possibile che altri pensionati siano finiti nella sua rete estorsiva. Secondo gli accertamenti l'estorsione andava avanti dal 2011
VIDRACCO - Un convegno sull'alimentazione sana
VIDRACCO - Un convegno sull
In un periodo di grande attenzione al cibo, alla cucina e al corpo è importante avere informazioni chiare che permettono di fare scelte semplici e oculate
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
I due, il 29 luglio 2011, a seguito di una breve discussione aggredirono un passante per futili motivi. Condannati e arrestati
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
Niente trasferimento in Campania per un carabiniere di Caluso che è anche un consigliere comunale nel salernitano
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
Giancarlo Ricottini, agricoltore, sposato e padre di due figli, potrà quindi riunire la famiglia a bordo del mezzo in quel di Pieve Torina, provincia di Macerata. Una soluzione provvisoria (ma fondamentale) per ricominciare...
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
I carabinieri hanno fermato una guardia giurata di 40 anni residente a Torino. L'uomo avrebbe minacciato un collega e la famiglia
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
Durante l’escursione, a una quota di circa 2200 metri, intorno alle ore 12 l’uomo residente a Castellamonte ha improvvisamente avvertito un malore. All'arrivo dei soccorsi, però, il suo cuore aveva già smesso di battere
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
Durante un’escursione, a una quota 2200 metri vicino al rifugio Jervis, intorno alle 12, l’uomo residente a Castellamonte ma originario di Cuorgnè, ha improvvisamente avvertito un malore. Inutili tutti i soccorsi
IVREA - Tetto di un cascinale a fuoco: intervento dei pompieri
IVREA - Tetto di un cascinale a fuoco: intervento dei pompieri
Diverse squadre dei vigili del fuoco impegnate nello spegnimento del rogo. Nessun ferito ma ampi danni alla struttura
RONCO CANAVESE - Incendio tetto: residenti e pompieri spengono le fiamme
RONCO CANAVESE - Incendio tetto: residenti e pompieri spengono le fiamme
I proprietari dello stabile, insieme ad alcuni vicini di casa, si sono prodigati per limitare l'estensione delle fiamme fino all'arrivo dei pompieri
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore