VIDRACCO - La collina a rischio frane: chiude per lavori la provinciale

| Riprendono i cantieri per l'allargamento della provinciale 61 della Valchiusella. Sono possibili disagi per gli automobisti

+ Miei preferiti
VIDRACCO - La collina a rischio frane: chiude per lavori la provinciale
Dopo una pausa di oltre un semestre, a causa di motivi burocratici per il rinnovo delle autorizzazioni necessarie, i lavori di allargamento della SP61 della Valchiusella sono ripresi a spron battuto. Le opere, iniziate due anni e mezzo fa, sono la risposta ad un problema annoso - la larghezza della provinciale nel tratto che costeggia il profondo orrido dove scorre il Chiusella dopo la diga di Gurzia. Problema resosi ancora più evidente nel gennaio 2014, quando un automobilista perse la vita cadendo nel torrente sottostante. 
 
Oggi le opere sono arrivate sul fronte di scavo più difficoltoso, sia per l’altezza de fronte roccioso sulla strada sottostante (circa 25 metri), sia per la composizione del materiale roccioso, molto meno coeso di quello incontrato fin qui. Questo rende necessario procedere con molta cautela, ma nel contempo con l’urgenza di eliminare tutte le criticità prima dell’autunno. A tal proposito si è svolta giovedì 13 a Vidracco una conferenza dei servizi tra gli Enti coinvolti, convocata rapidamente per valutare come affrontare le difficoltà che si stanno incontrando sul fronte di scavo. A seguito di questo incontro Città Metropolitana, Gtt, Comune di Vidracco e Nuova Cives Srl. hanno concordando di procedere con tempisitiche diverse, nel breve, medio e lungo termine.
 
Breve termine - E' lo svolgimento dei lavori nel periodo estivo, cioè fino al 12 settembre, quando ci sarà la ripresa delle scuole ed il numero delle corse dei pullman tornerà ad aumentare. Durante questo periodo si concentreranno le operazioni di scavo nella zona più problematica, con l'obiettivo di concludere in maniera definitiva le lavorazioni più rischiose prima dell’autunno. Conseguentemente sarà necessario avere chiusure della strada più frequenti e prolungate, variando il consueto arco temporale da giovedì a venerdì con uno più esteso da martedì fino a giovedì, avendo così la possibilità di proseguire la chiusura al venerdì in caso di necessità (ipotesi cautelativa).
 
Più precisamente le chiusure potrebbero svolgersi nei seguenti giorni:
Luglio:
- da giovedì 20 a venerdì 21;
- da martedì 25 a giovedì 27, con proroga eventuale fino a venerdì 28.
Agosto:
- da martedì 1 a giovedì 3, con proroga eventuale fino a venerdì 4;
- da martedì 22 a giovedì 24, con proroga eventuale fino a venerdì 25;
- da martedì 29 a giovedì 31, con proroga eventuale fino a venerdì 1 settembre.
Settembre:
- da martedì 5 a giovedì 7, eventualmente su venerdì 8.
 
Durante i giorni di chiusura, se le condizioni di lavoro lo consentiranno, la strada sarà riaperta a pranzo e la sera. Il servizio pullman è garantito percorrendo altri tragitti per Vidracco, pertanto con un leggero allungamento dei tempi di viaggio.
 
Medio termine - Con la ripresa delle scuole le chiusure torneranno ad avvenire nella modalità giovedì su venerdì, con cadenza aperiodica (forse quindicinale). Non è possibile fornire oggi un calendario delle chiusure autunnali, anche considerate le variabili climatiche (in caso di forti piogge non è possibile sparare).
 
Lungo termine - Prima della fine dell'anno si farà una nuova valutazione dello stato dei lavori, prendendo in esame l'ipotesi di una chiusura prolungata per un trimestre continuativo circa, così accelerare la conclusione dei lavori di scavo. In caso questa soluzione sarà attuata dopo le festività, cioè da metà gennaio a metà aprile. Al momento questa è solo un'ipotesi, ma che vale la pena di iniziare a condividere. Conclusa, se ci sarà, anche la fase 3, si dovrebbe arrivare ad una condizione di sicurezza e quindi essere prossimi alla chiusura definitiva de lavori.
 
«Si ringrazia la cittadinanza per la pazienza. Un’opera pubblica così importante, lavorando in aderenza con il tracciato stradale, non può prescindere di causare piccoli disagi, ma il beneficio finale sarà la risoluzione, definitiva, di un problema annoso e non risolvibile altrimenti», fanno sapere dal Comune di Vidracco.
Cronaca
VESTIGNE' - Bimbo di cinque anni investito da una Fiat Punto
VESTIGNE
Trasportato con l'elisoccorso al Regina Margherita in codice rosso: è stato intubato
PONTE PRETI - Bozzello tiene alta la guardia su mezzi pesanti e viabilità
PONTE PRETI - Bozzello tiene alta la guardia su mezzi pesanti e viabilità
26.000 firme raccolte e nulla si è ancora mosso: il ponte è stato dichiarato sicuro, ma nulla si è mosso sul fronte della viabilità
AGLIE' - Visita della giuria "Comuni Fioriti" per l'assegnazione del Marchio di Qualità
AGLIE
Il concorso si trasforma in una prestigiosa certificazione di qualità dell'ambiente di vita, valutando accoglienza, benessere, rispetto ed armonia
CANAVESE - Uncem richiama l'attenzione degli operatori sul problema del segnale telefonico in aree montane
CANAVESE - Uncem richiama l
Parliamo sempre più spesso di 5G e interconnessione tra i dispositivi digitali, ma nelle zone montane la difficoltà è spesso fare una telefonata
CASELLE - Nuova rotta Torino Kyev operata da SkyUP
CASELLE - Nuova rotta Torino Kyev operata da SkyUP
L'Aeroporto di Torino amplia il proprio network di destinazioni servite con volo diretto e aggiunge un nuovo collegamento con Kiev, la capitale dell'Ucraina, servito dal vettore low-cost SkyUp Airlines.
CANAVESE - Nessuna misura anomala di radioattività fino ad ora rilevata in Piemonte
CANAVESE - Nessuna misura anomala di radioattività fino ad ora rilevata in Piemonte
In seguito al grave incidente nucleare di Severodvinsk, sito militare russo specializzato nella costruzione e manutenzione di sottomarini nucleari.
CASELLE - I risultati dell'operazione Re Mida della Guardia di Finanza di Torino
CASELLE - I risultati dell
Oltre 11 milioni di euro monitorati e centinaia di migliaia di euro di sanzioni e sequestri da parte della GdF in materia di circolazione transfrontaliera di valute
LOCANA - Canyonista francese ferita messa in salvo dal Soccorso Alpino
LOCANA - Canyonista francese ferita messa in salvo dal Soccorso Alpino
Difficile intervento di recupero di una turista francese fratturatosi una caviglia durante una discesa con il kayak
CASTELLAMONTE - Le condoglianze del sindaco di Castellamonte Mazza per la scomparsa di Martini
CASTELLAMONTE - Le condoglianze del sindaco di Castellamonte Mazza per la scomparsa di Martini
Condoglianze per la scomparsa di Marcello da parte del primo cittadino castellamontese
CASTELLAMONTE - Commosso addio a Marcello Martini, reduce di Mathausen
CASTELLAMONTE - Commosso addio a Marcello Martini, reduce di Mathausen
Nel giugno del 1944, ancora quattordicenne, fu catturato dagli SS e deportato dei lager nazisti assieme a tutta la sua familia
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore