VOLPIANO - Beve candeggina e muore: la procura apre un'inchiesta per omicidio

| Indagine per omicidio colposo sul decesso in una casa di riposo volpianese di un uomo di 78 anni. L'autopsia chiarirà molti dubbi

+ Miei preferiti
VOLPIANO - Beve candeggina e muore: la procura apre uninchiesta per omicidio
La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo, per ora a carico di ignoti, per la morte di Emiliano Gaudio, 78 anni, malato di Alzheimer, deceduto all'ospedale di Chivasso sabato scorso. L'uomo avrebbe bevuto della candeggina al posto dell'acqua mentre si trovava ospite della casa di riposo "Anni Azzurri" di Volpiano. La famiglia del pensionato si è immediatamente rivolta a uno studio legale. La procura ha dato mandato di eseguire l'autopsia. Solo gli esiti dell'esame autoptico potranno fornire delle prime importanti risposte sull'accaduto.
 
Secondo quanto ha potuto ricostruire il pubblico ministero eporediese Giuseppe Drammis, l'anziano non era autosufficiente. Quindi, in teoria, potrebbe aver bevuto della candeggina che anche un altro paziente gli ha versato nel bicchiere. La bottiglia, evidentemente scambiata per una d'acqua, sarebbe stata presa dal carrello dell’addetta alle pulizie. Al momento il fascicolo aperto dalla procura di Ivrea parla di omicidio colposo. L'autopsia potrà spiegare almeno in parte quello che è successo.
 
Restano da chiarire anche le tempistiche dei soccorsi prestati all'uomo. L'intervento dei medici e il successivo trasferimento all'ospedale di Chivasso potrebbe essere avvenuto troppo tardi. Tanto è vero che i medici del nosocomio chivassese non hanno potuto salvare la vita all'anziano. Toccherà alle indagini del pm Drammis fare luce anche su questi aspetti. Resta da capire se la candeggina possa aver effettivamente causato la morte dell'anziano.
Dove è successo
Cronaca
LAVORO - 300 posti al Bennet di Chivasso: ecco dove mandare il curriculum
LAVORO - 300 posti al Bennet di Chivasso: ecco dove mandare il curriculum
Si ricercano per il nuovo punto vendita addetti alla cassa, banconisti del fresco, addetti alle vendite del reparto surgelati e dei reparti non alimentari
FAVRIA - Litiga con i vicini e i carabinieri gli scoprono in casa una piantagione di marijuana - FOTO
FAVRIA - Litiga con i vicini e i carabinieri gli scoprono in casa una piantagione di marijuana - FOTO
E' successo martedì sera, a Favria, dove i carabinieri di Castellamonte sono intervenuti per una lite tra vicini. All'arrivo dei militari la situazione si era già tranquillizzata ma da un rapido controllo è emersa la piantagione
RIVAROLO - Vandali rovinano la targa per il Grande Torino
RIVAROLO - Vandali rovinano la targa per il Grande Torino
Qualche giorno fa i balordi hanno rovinato la targa. Con un intento preciso: cancellare il nome dell'assessore Leone...
PARCO GRAN PARADISO - Allarme: scompare il lago del ghiacciaio a causa del caldo
PARCO GRAN PARADISO - Allarme: scompare il lago del ghiacciaio a causa del caldo
Il lago del ghiacciaio del Grand Croux in Valle di Cogne, nel Parco Nazionale Gran Paradiso, dopo lo svuotamento improvviso della scorsa estate non si è riformato
IVREA - La città piange Bermond, ballerino e maestro di tango
IVREA - La città piange Bermond, ballerino e maestro di tango
Giovanni Bermond si è spento mercoledì nel reparto di neurologia dell’ospedale di Ivrea dopo una lunga malattia. Aveva 42 anni
BELMONTE - Un malore fulminante: è morto così Piero Cerutti
BELMONTE - Un malore fulminante: è morto così Piero Cerutti
Originario di Volpiano era vice presidente Nazionale dell'associazione che riunisce le bande italiane. Stroncato dietro il santuario
FORNO CANAVESE - Tragedia in frazione Crosi: motociclista cade e muore. Ferito il figlio di 12 anni - FOTO E VIDEO
FORNO CANAVESE - Tragedia in frazione Crosi: motociclista cade e muore. Ferito il figlio di 12 anni - FOTO E VIDEO
La vittima è del 1955 residente a Forno Canavese. In sella alla moto anche un ragazzino di 12 anni che è stato trasportato con l'elicottero al Regina Margherita di Torino. Dinamica al vaglio dei carabinieri di Venaria Reale
SAN BENIGNO CANAVESE - Problemi sentimentali: 15enne prende il fucile del padre e si spara
SAN BENIGNO CANAVESE - Problemi sentimentali: 15enne prende il fucile del padre e si spara
Tragedia la scorsa notte, a San Benigno Canavese, in strada dell'Alpina: un ragazzo di 15 anni si è tolto la vita sparandosi al volto con un fucile da caccia calibro 12, regolarmente detenuto dal padre, molto noto in paese
SAN BENIGNO CANAVESE - Tragedia assurda: 15enne si uccide con un colpo di fucile
SAN BENIGNO CANAVESE - Tragedia assurda: 15enne si uccide con un colpo di fucile
L'allarme è scattato questa mattina. Inutili tutti i soccorsi. Quando l'equipe del 118 ha raggiunto il ragazzo il suo cuore aveva già smesso di battere. Indagini in corso da parte dei carabinieri della compagnia di Chivasso
CANAVESE - Sicurezza sulle strade: 1900 persone controllate dai carabinieri. Denunce e multe per gli ubriachi
CANAVESE - Sicurezza sulle strade: 1900 persone controllate dai carabinieri. Denunce e multe per gli ubriachi
I carabinieri della compagnia di Ivrea, per garantire maggiore sicurezza alle persone che percorrono le strade del Canavese nel periodo estivo, hanno intensificato i controlli finalizzati al contrasto dell'abuso di alcol e dell'uso di droga
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore