VOLPIANO - Incidente sul lavoro: operaio in prognosi riservata

| I primi a soccorrere l'uomo, residente a Savigliano, sono stati i colleghi di lavoro. Poi sono intervenute le equipe mediche del 118

+ Miei preferiti
VOLPIANO - Incidente sul lavoro: operaio in prognosi riservata
Un operaio di 65 anni, originario dell'Albania, è ricoverato da oggi pomeriggio in prognosi riservata al Giovanni Bosco di Torino a seguito di una brutta caduta avvenuta intorno alle 14.30 all’interno dell’ex Alcel di via Brandizzo 201 a Volpiano. Secondo una primissima ricostruzione, l'uomo è caduto da una piattaforma radiocomandata da un’altezza di circa tre metri, andando a sbattere violentemente la testa sul cemento del cortile. 
 
I primi a soccorrere l'albanese, residente a Savigliano, sono stati i colleghi di lavoro. Poi, sul posto, sono intervenute le equipe mediche del 118. Dopo aver stabilizzato le condizioni di vita del ferito, i medici hanno proceduto con il trasporto dell'operaio in elicottero al Giovanni Bosco di Torino. La prognosi è riservata a causa del brutto trauma cranico subito dall'uomo. 
 
L'albanese dovrebbe essere un operaio in forza a una ditta di Savigliano che si trovava a Volpiano per i lavori di rimozione di una copertura in eternit dal capannone di via Brandizzo. Toccherà ai tecnici dello Spresal dell'Asl To4 di Ivrea chiarire la dinamica dell'incidente e verificare il rispetto di tutte le norme che regolano la sicurezza sul lavoro. 
Dove è successo
Cronaca
VOLPIANO - Maresciallo va a vedere la Juve con l'auto di servizio: assolto
VOLPIANO - Maresciallo va a vedere la Juve con l
Assolti dalla Corte d'Appello perché «il fatto non sussiste». Due marescialli dei carabinieri erano imputati di truffa
MOTORI - Sicurezza stradale, primo soccorso e test drive da Bmw Autocrocetta
MOTORI - Sicurezza stradale, primo soccorso e test drive da Bmw Autocrocetta
I più piccoli potranno ottenere la patente BMW Junior partecipando a numerose attività tra cui prove di abilità tra i gonfiabili e divertenti giochi
PONT CANAVESE - Dopo lo «stop» torna la festa della transumanza
PONT CANAVESE - Dopo lo «stop» torna la festa della transumanza
Questa sarà la prima edizione della Transumanza biennale: i promotori hanno scelto di scandire la festa ogni due anni
BROSSO - La montagna va a fuoco: gli incendi a quota 1700
BROSSO - La montagna va a fuoco: gli incendi a quota 1700
Vigili del fuoco e Aib impegnati a domare i roghi. Chiesto anche l'intervento dell'elicottero. Fiamme favorite dal vento
IVREA - Scandalo protesi: l'azienda sanitaria del Canavese contatta i pazienti operati
IVREA - Scandalo protesi: l
«Per estremo scrupolo tutti gli utenti ai quali è stata impiantata la protesi di ginocchio Ceraver tra il 2014 e il 2017 saranno contattati dall'Asl per dare loro la massima assicurazione in merito alla qualità del dispositivo impiantato»
BORGARO-TORINO - Incidente stradale: scontro tra una cisterna, un camion e due auto. Tangenziale in tilt - FOTO
BORGARO-TORINO - Incidente stradale: scontro tra una cisterna, un camion e due auto. Tangenziale in tilt - FOTO
Tangenziale nord bloccata, questa mattina, a causa di un incidente stradale che si è verificato appena dopo lo svincolo di Borgaro Torinese in direzione Venaria Reale. Quattro i mezzi coinvolti. Una persona ferita
CANAVESANA - Si blocca il passaggio a livello Rfi: ritardi di 30 minuti
CANAVESANA - Si blocca il passaggio a livello Rfi: ritardi di 30 minuti
Un problema a un passaggio a livello di Rfi, per ragioni di sicurezza, ha temporaneamente bloccato la circolazione
FAVRIA - In bici per riscoprire le bellezze del paese - FOTO
FAVRIA - In bici per riscoprire le bellezze del paese - FOTO
Domenica 17 settembre la Pro Loco di Favria, con il patrocinio del Comune, ha organizzato l'ormai consueta biciclettata
LEINI-CASTELLAMONTE - Guasto al bus: gli studenti del liceo restano a piedi
LEINI-CASTELLAMONTE - Guasto al bus: gli studenti del liceo restano a piedi
La corsa da Leini delle 7.35 è saltata. Quando Gtt ha trovato un bus sostitutivo, gli studenti si erano già arrangiati
IVREA - Protesi scadenti: pazienti utilizzati come cavie anche in Canavese. L'inchiesta sui medici si allarga
IVREA - Protesi scadenti: pazienti utilizzati come cavie anche in Canavese. L
Si allarga anche al Canavese, e in particolare a Ivrea, l'inchiesta della procura di Monza sulle protesi scadenti utilizzate in alcune cliniche grazie a medici compiacenti. Dalle intercettazioni è emerso un quadro drammatico
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore