VOLPIANO-LEINI - Viaggia armato con coltelli e pistola: «Qualcuno vuole uccidermi». I carabinieri lo arrestano

| Brillante operazione dei carabinieri di Leini che hanno arrestato un uomo domiciliato in un residence di Volpiano. E' il titolare di un'officina di Beinasco. «Giro armato perchè qualcuno vuole farmi fuori» ha raccontato ai militari

+ Miei preferiti
VOLPIANO-LEINI - Viaggia armato con coltelli e pistola: «Qualcuno vuole uccidermi». I carabinieri lo arrestano
Armato fino ai denti perchè ha paura di essere ucciso. Si è giustificato così ai carabinieri Davide P. (originario di Brandizzo), 45enne gestore di una officina meccanica di Beinasco, arrestato ieri a Volpiano dai carabinieri di Leini per detenzione abusiva di armi e munizioni. Secondo quanto hanno ricostruito i militari leinicesi, sempre molto attenti agli spostamenti sul territorio, anche quello non di diretta competenza come Volpiano, l'uomo da tre mesi viveva in un residence per depistare quelli che lui stesso ha definito «quelli che mi stanno cercando per farmi fuori». Il residence si trova proprio a Volpiano e gli spostamenti dell'uomo non sono sfuggiti agli attenti carabinieri di Leini.
 
Per andare a Beinasco, tutti i giorni, l'uomo saliva su un Fiat Fiorino portando con se coltelli, una pistola automatica con matricola abrasa e diverse munizioni. Il controllo dei militari dell'Arma, però, è stato determinante. L'uomo girava tranquillamente per Volpiano armato fino ai denti ma quando è arrivato a Beinasco, sotto stretto controllo dei militari, è stato bloccato. Durante la perquisizione che ha poi portato all’arresto, il 45enne è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico lungo 24 centimetri, due coltelli multiuso lunghi 15 centimetri e un pugnale lungo 35 centimetri.
 
A quel punto i militari sono tornati nel residence di Volpiano, dove l'uomo ha fatto ritrovare una Beretta calibro 9 con canna rigata e matricola abrasa, dotata del proprio caricatore a scatola rimovibile da sette cartucce. Ora l’uomo si trova ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida da parte del tribunale di Ivrea. «Giro armato perchè mi vogliono uccidere», ha ribadito l'uomo ai militari dell'Arma. Ora, in tribunale, dovrà anche chiarire chi sono questi nemici che attentano alla sua vita.
Galleria fotografica
VOLPIANO-LEINI - Viaggia armato con coltelli e pistola: «Qualcuno vuole uccidermi». I carabinieri lo arrestano - immagine 1
VOLPIANO-LEINI - Viaggia armato con coltelli e pistola: «Qualcuno vuole uccidermi». I carabinieri lo arrestano - immagine 2
VOLPIANO-LEINI - Viaggia armato con coltelli e pistola: «Qualcuno vuole uccidermi». I carabinieri lo arrestano - immagine 3
VOLPIANO-LEINI - Viaggia armato con coltelli e pistola: «Qualcuno vuole uccidermi». I carabinieri lo arrestano - immagine 4
Cronaca
CANAVESE - Schiaffi e minacce di morte: la bimba di 11 anni si ribella al padre padrone e lo porta in tribunale
CANAVESE - Schiaffi e minacce di morte: la bimba di 11 anni si ribella al padre padrone e lo porta in tribunale
Diciotto anni di insulti, botte ed umiliazioni. Poi la figlia, che ha appena 11 anni, si ribella e la convince a denunciare tutto ai carabinieri. Un padre-padrone di 44 anni è a processo al tribunale di Ivrea per maltrattamenti aggravati
LEINI - I restauri del campanile proseguono a ritmo serrato
LEINI - I restauri del campanile proseguono a ritmo serrato
Ad aggiornare la comunità sull'andamento dei cantieri è stato, oggi attraverso i social, il parroco don Pierantonio Garbiglia
COLLERETTO C. - Ladri rubano la Panda della protezione civile
COLLERETTO C. - Ladri rubano la Panda della protezione civile
Il mezzo è stato poi rinvenuto, nel corso della giornata odierna, nelle campagne di Castellamonte e sequestrato
CANAVESE - Ad un anno dagli incendi una mostra a Torino - VIDEO
CANAVESE - Ad un anno dagli incendi una mostra a Torino - VIDEO
Nell'ottobre del 2017 devastanti incendi in Piemonte distrussero 10.000 ettari di ambiente naturale, in particolare nel Pinerolese, in Valle di Susa e in Canavese
PONT CANAVESE - Furti nelle case: ladri messi in fuga dai carabinieri. Posti di blocco in tutta la zona
PONT CANAVESE - Furti nelle case: ladri messi in fuga dai carabinieri. Posti di blocco in tutta la zona
Almeno tre malviventi in fuga da ieri sera, dopo un furto in un'abitazione di via Moletti. I carabinieri della compagnia di Ivrea, nella notte, hanno dato vita ad una vera e propria caccia all'uomo nella zona di Pont e dei Comuni limitrofi
RIVAROLO-FELETTO-FAVRIA - Furti nelle case anche di giorno
RIVAROLO-FELETTO-FAVRIA - Furti nelle case anche di giorno
Si moltiplicano le segnalazioni di furti e tentati furti in diversi Comuni. I malviventi agiscono anche in pieno giorno
IVREA - Mostra i genitali a diverse ragazze: condannato a 5 mesi
IVREA - Mostra i genitali a diverse ragazze: condannato a 5 mesi
E' stato riconosciuto, dopo le indagini della polizia, da due donne e anche da alcune ragazzine minorenni della scuola Cena
CUORGNE' - Colto da malore in palestra: un uomo gravissimo
CUORGNE
L'uomo è stato elitrasportato d'urgenza al pronto soccorso di Ciriè. Provvidenziale l'intervento del personale del 118
CUORGNE' - 40enne si spacca il menisco: per l'ospedale è «solo» una distorsione. Denunciato il Comune di Castellamonte
CUORGNE
Una donna ha denunciato il Comune di Castellamonte per lesioni colpose: è caduta in una buca dell'asfalto in via Meuta. Poi al pronto soccorso di Cuorgnè è stata dimessa: nessuno si è accorto di quella lesione del menisco
IVREA-STRAMBINO - Prevenzione tumore al seno: weekend di eventi
IVREA-STRAMBINO - Prevenzione tumore al seno: weekend di eventi
L'obiettivo è sensibilizzare la comunità sui temi di prevenzione oncologica e sull'importanza degli interventi di prevenzione
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore