FASHION - La crociata contro i leggins

| Partita dalla mamma di uno studente americano, preoccupata per l'effetto che i pantacollant possono fare sugli ormoni dei maschi, la vicenda si è trasformata in una polemica accesa

+ Miei preferiti
FASHION - La crociata contro i leggins
È stata la mamma un po’ apprensiva di uno studente dell’Università di Notre Dame, nell’Indiana, a lanciare l’appello attraverso il giornale dell’ateneo: “Ragazze, ve lo chiedo per favore: non fosse altro che per la vostra incolumità ignorate la moda, non mettetevi i leggins, fatelo per i nostri figli. Ho pensato a tutti gli uomini che guardandole, non avrebbero potuto fare a meno di vedere il loro ‘lato B’ praticamente nudo sotto un velo di Spandex”. In pratica, fra le righe, un avvertimento: i leggins rendono più complicato per un maschio controllare i picchi di testosterone.
 
Una lettera che ha scatenato un putiferio partito dagli Stati Uniti per poi spandersi sul resto del mondo. L’accusa è verso i “leggins”, termine inglese che indica un pantacollant aderentissimo, amatissimo anche dalle star, utilizzato indifferentemente come indumento sportivo, ma anche come capo di abbigliamento. Una sorta di jeans della generazione X, decisamente sexy ma molto spesso indossato in modo informale.
 
Ma l’effetto dell’appello della mamma, la signora Maryann White, se possibile ha fatto scattare l’effetto contrario: un fiume di proteste di è abbattuto sui social e all’indirizzo del giornale universitario, mentre con un passaparola le studentesse del campus decidevano compatte di indossare per giorni soltanto i leggins, coniando l’hashtag #legginsdayND e addirittura un giorno di protesta ribattezzato Legins Pride Day, per protestare contro la “retorica sessista secondo cui le donne sarebbero responsabili dell’incapacità di autocontrollo dei maschi”.
 
Una polemica che si inerisce doverosamente nel mai del tutto placato dibattito scatenato dal movimento #MeToo e dal sex-scandal nato intorno al caso di Harvey Weinsten, il cinghialone di Hollywood.
 
Va detto: non è la prima volta che quel capo di abbigliamento finisce sotto accusa. Nel 2015 un politico del Montana avanzò una proposta di legge per metterli al bando, mentre un paio d’anni fa il personale di volo della United Airlines costrinse due adolescenti inguainate in leggings ultrastretch a scendere dall’aereo dove avevano appena preso posto. Per tutta risposta, la “Puma” aveva deciso di rilanciare, offrendo il 20% di sconto sui propri leggins a chiunque avesse presentato alle casse un biglietto aereo della United. (Germano Longo)
Galleria fotografica
FASHION - La crociata contro i leggins - immagine 1
FASHION - La crociata contro i leggins - immagine 2
Lifestyle
WINE - Atomik, la vodka di Chernobyl
WINE - Atomik, la vodka di Chernobyl
Realizzata distillando acqua e cereali della zona proibita, non presenta tracce di radioattività ed è nata per dare una mano a zone dimenticate
INTERNET - La silenziosa scomparsa degli internet café
INTERNET - La silenziosa scomparsa degli internet café
Hanno accompagnato la rivoluzione 2.0, quella della connessione per tutti, ma stanno sparendo uno dopo l'altro, sepolti da locali che rinunciano al wifi
MATRIMONIO - Dirsi di sì fra i donuts
MATRIMONIO - Dirsi di sì fra i donuts
Le Donuts Wedding Cake sono il massimo del trend negli Stati Uniti: valanghe di ciambelle su più piani decorate come meglio si preferisce
TREND - A tutti gli ammalati di «selfite»
TREND - A tutti gli ammalati di «selfite»
Degli studiosi hanno tracciato una scala che comprende tre diversi gradi di dipendenza da autoscatto. Ma soprattutto hanno lanciato la sindrome della «selfite» fra le possibili malattie sociali del nuovo millennio
STORIE - Vite da scrivere
STORIE - Vite da scrivere
Lo chiamano lo “scrittore itinerante”, è una figura che si aggira per il Central Park a caccia di storie da trasformare in racconti. Usa una vecchia macchina da scrivere e New York sta letteralmente impazzendo per lui
SPORT - Lingerie Football League: botte & imbottiture
SPORT - Lingerie Football League: botte & imbottiture
Un campionato con sette squadre di figliole che sta rubando la scena ai campioni della palla ovale. Un successo tutto al femminile, in perenne lotta fra muscoli e femminilità
SALUTE - Arriva il cuscino antirussamento
SALUTE - Arriva il cuscino antirussamento
Messo a punto da un team universitario, si adatta all'intensità del suono emesso e lo riduce emettendo onde sonore di pari intensità
ASTRONOMIA - La musica delle stelle
ASTRONOMIA - La musica delle stelle
Un astronomo americano ha applicato le note pentatoniche ai movimenti dei corpi celesti. Ne è nato un Blues
MEDICINA - Milasen, il farmaco che non esiste
MEDICINA - Milasen, il farmaco che non esiste
È stato creato dai ricercatori del Boston Children's Hospital per alleviare i gravi problemi di cui è affetta Mila, una bimba di 9 anni
GOSSIP - Markle Sparkle, la marjiuana del nipote di Meghan
GOSSIP - Markle Sparkle, la marjiuana del nipote di Meghan
È una delle sue specialità, insieme alla «Archie Sparkle», dedicata al figlio dei duchi del Sussex: il nipote scapestrato ha messo su un’attività sulla marjiuana per scopi curativi che lo sta rendendo milionario
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore