Sanremo e la caccia all’anziano

| Tentano di passeggiare come sempre nelle vie dove svernano, ma per una settimana diventano le prede di televisioni ed emittenti piombate sul Festival da ogni angolo d’Italia

+ Miei preferiti
Sanremo e la caccia all’anziano
Sanremo, come buona parte della Liguria, d’estate si accende di luci, ma d’inverno no, perché si va a letto presto. In fondo è così da sempre: la gente quando fa brutto al mare non ci viene, perché come insegnava la Bertè qualche anno fa, guardare il mare in inverno mette malinconia. Giocoforza, fra novembre e marzo, la Liguria mette da parte i bagnanti per aprirsi alle badanti: è il terreno di conquista per anziani piemontesi e lombardi, che dopo aver dato tutto al lavoro si godono la cifra elargita dell’Inps in riva al Mar Ligure. Non proprio quello di Miami, ma mai lamentarsi: c’è di peggio.

Lo ripetono le statistiche, quasi ogni anno: è la Liguria, la regione italiana con la più alta presenza di anziani. Per loro un brulicare di iniziative: gare di scopone, centri sociali, servizio ambulanze rinforzato, cantieri da commentare e perfino giornali come “L’Eco di Bergamo” nelle edicole.

È così ovunque, da Vado Ligure a Ventimiglia, Sanremo compresa, che fra l’altro è una delle cittadine più eleganti della riviera di Ponente: bei negozi, firme, palme, panchine e un addirittura Casinò, uno dei pochi in Italia. I libri di storia locale parlano addirittura della metà dell’Ottocento, quando ricchi e nobili scoprono l’aria buona e calda di Sanremo. A dare il via ci aveva pensato Federico Guglielmo, principe ereditario di Germania, sbarcato a Sanremo con moglie, figlie e mezza corte. Sperando in una guarigione miracolosa dal brutto male che lo devastava pian piano, resta in città un anno, e poco prima di tornare a casa dona al sindaco tremila lire da distribuire ai poveri.

I giorni folli del Festival

Alla tranquillità dell’inverno ligure sfugge soltanto una settimana, forse una quindicina di giorni, contando tutto: quelli del Festival. Arrivano i camion delle televisioni e con loro gli occhi di tutt’Italia, perché all’Ariston, per le altre 51 settimane dell’anno multisala e teatro, in quei sette giorni, da 70 anni a questa parte arriva la Canzone Italiana. E nulla sarebbe, di tutto questo, se insieme ai cantanti non montasse le tende un circo colorato fatto di gente armata di microfoni e telecamere, mandata a Sanremo con un compito preciso: trovami qualcosa da dire che gli altri non abbiano. Sembra facile, ma è uno stress.

Sul Festival di Sanremo, che non dice no quasi a nessuno, piomba di tutto: dalle emittenti di posti sconosciuti ai ciclostili di collettivi studenteschi. E tutti con lo stesso disperato bisogno di riempire un tot di righe e/o minuti di diretta al giorno.

Cosa c’entra tutto questo con gli anziani? Calma, ora ci arriviamo. Sono proprio loro, abituati a far le vasche fra le vetrine di via Matteotti, a diventare le migliori prede da intervistare. Li circondano, accendono i fari e tarano il bianco, poi via: “Cosa ne pensa di Bugo e Morgan?”. Gli anziani ci stanno, sorridono, hanno pazienza e in fondo finire in qualche tivù, anche se la vedono solo sull’Aspromonte, fa sempre piacere. Peccato che ogni serata del Festival sia lunga da sopportare, ore e ore davanti alla tivù, e qualcosa finisce per sfuggire, per forza. Ma l’importante in questi momenti è non perdersi d’animo e rispondere sicuri: “Con il Bugomorgan mi trovo bene, è una mano santa per la sciatica”. (Germano Longo)

Lifestyle, Speciale Festival Sanremo 2020
Sanremo, la carica dei dipendenti Rai
Sanremo, la carica dei dipendenti Rai
È partita un’inchiesta interna per fare luce sui 634 dipendenti della tv di Stato corsi a Sanremo per il Festival. Si profila il secondo scandalo, dopo quello dei rimborsi facili
La notte di Diodato
La notte di Diodato
Il cantautore pugliese, dato tra i favoriti dall’inizio, trionfa alla 70esima edizione del Festival della Canzone Italiana. Lotta serratissima con Francesco Gabbani, al secondo posto, e al terzo la sorpresa dei Pinguini tattici Nucleari
Sanremo si tinge di giallo
Sanremo si tinge di giallo
Il momento clou di una serata lunghissima è l’esclusione in diretta di Bugo e Morgan. Pace fatta invece fra Fiorello e Tiziano Ferro
Amadeus: il successo del Festival è di tutti
Amadeus: il successo del Festival è di tutti
Il conduttore della 70esima edizione parla di grande lavoro di squadra e respinge provocazioni e polemiche, come il presunto litigio fra Tiziano Ferro e Fiorello
Duetti per il triplete
Duetti per il triplete
La terza sera del Festival dedicata alla storia canzone italiana attraverso i duetti, è quella che finora ha riservato le emozioni maggiori. Peccato per l'immensa scaletta, diluita senza pietà da ospiti, pubblicità e ammennicoli vari
Vincenzo Mollica, l'ultimo Festival di Paperica
Vincenzo Mollica, l
La Rai gli ha comunicato che dalla fine di febbraio sarà in pensione. Ma malgrado i problemi di salute che lo affliggono, il leggendario giornalista del TG1 continua ad avere una gran sete di vita
Tanta storia (e un po' di noia)
Tanta storia (e un po
La reunion dei Ricchi & Poveri, i 20 anni di Gidi D'Alessio, la vendetta postuma di Zucchero, la forza di Massimo Ranieri. Forse perché la canzoni in gara convincono poco, il Festival si riempie di ospiti
Ti chiamale se vuoi, telepromozioni
Ti chiamale se vuoi, telepromozioni
Il nuovo film di Muccino, il nuovo singolo di Albano e Romina, il ritorno di Fiorello, Diletta Leotta castigatissima, Rula Jebreal intensa. Ah, è vero: a Sanremo c’erano anche le canzoni (a cui abbiamo dato i voti)
Sanremo, tonfi e trionfi
Sanremo, tonfi e trionfi
Una carrellata di artisti che all'Ariston pensavano di aver conquistato la celebrità, finendo (quasi tutti), nel dimenticatoio
Perché Sanremo sarà sempre Sanremo
Perché Sanremo sarà sempre Sanremo
È ufficialmente iniziato il conto alla rovescia per la 70esima edizione del Festival, affidata ad Amadeus. Alla scoperta degli artisti in gara e delle immancabili polemiche
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore