Vincenzo Mollica, l'ultimo Festival di Paperica

| La Rai gli ha comunicato che dalla fine di febbraio sarà in pensione. Ma malgrado i problemi di salute che lo affliggono, il leggendario giornalista del TG1 continua ad avere una gran sete di vita

+ Miei preferiti
Vincenzo Mollica, lultimo Festival di Paperica
da Sanremo: Germano Longo

Sul leggendario balconcino dell’Ariston, pochi minuti prima del Festival, gli tremano le mani. Non è l’emozione: di edizioni, conduttori e ospiti nella sua carriera, Vincenzo Mollica ne ha visti passare tanti, per trent’anni. Il tremore è la malattia, il Parkinson, quella bestia che quando arriva non lascia in pace il corpo e piano piano se lo prende tutto. Mollica lo sa, sa anche che in televisione si vede, ma non gli importa: non c’è nulla da nascondere nell’essere umanamente fragili. Il vero eroe di questa edizione di Sanremo per tanti è proprio lui, immancabile su quel piccolo balconcino come nelle interviste che rimbalzano sui canali Rai, sempre così gentile e cortese da essersi meritato una sua forma di linguaggio giornalistico, il “mollichismo”. Così l’aveva definito il critico Aldo Grasso rimproverandogli in modo bonario l’abitudine di parlare sempre bene di chi si trova di fronte. Vincenzo ha abbozzato una difesa, ma ancora una volta senza replicare: “Cerco solo il lato migliore delle persone ed evito di avvicinare chi non mi piace”. Così semplice da sembrare banale: se lo facesse il mondo intero forse vivremmo meglio.

Ma a Mollica vogliono bene tutti, artisti e colleghi, e non è poco nel mondo che bazzica da decenni, tutt’altro che semplice e affollato da gente con l’animo per nulla pio. E ancora di più gliene vogliono in questi giorni, quando si intuisce l’enorme sforzo di voler essere ancora in prima fila, per non darla vinta a quel bastardo.

“Non ho solo il Parkinson - ha raccontato - sono quasi cieco e ho il diabete: sono un abile orchestratore di medicinali, ma per fortuna non so cosa sia la depressione”. Ma di mollare, non se ne parla: “Ogni giorno mia moglie Rosa mi porta qui alle 9 e viene a prendermi alle 19. Avrei dovuto restare in servizio fino al 27 gennaio, ma il contratto è stato prorogato di un mese”.

Ai microfoni di Fabio Fazio, Mollica aveva raccontato del glaucoma che gli ha tolto quel poco di vista che gli aveva lasciato il destino: “Avevo sette anni quando i miei mi portarono da un oculista che dopo avermi diagnosticato un’uveite disse ‘diventerà cieco’. Da allora ho deciso di guardare tutto quel potevo per memorizzarlo prima che arrivasse il buio”.

Nato gennaio del 1953 a Formigne, nel modenese, ma cresciuto in Calabria, Vincenzo Mollica entra in Rai nel 1980 facendosi notare per la grande preparazione sui fumetti, una delle sue passioni più forti. Diventa l’inviato di punta di manifestazioni come la notte degli Oscar, il Festival di Venezia, quello di Cannes e il Festival di Sanremo. Nel 1995, arriva una delle maggiori soddisfazioni della sua carriera: sul numero 2074 di “Topolino” esce la storia “Paperino Oscar del centenario” in cui compare “Vincenzo Paperica”, la sua perfetta trasposizione a fumetti, disegnata dal grande Andrea Pazienza. “Ho già pronto l’epitaffio per la mia tomba: “Qui giace Vincenzo Paperica, che nella vita fu Mollica”.

Galleria fotografica
Vincenzo Mollica, lultimo Festival di Paperica - immagine 1
Lifestyle, Speciale Festival Sanremo 2020
Sanremo, la carica dei dipendenti Rai
Sanremo, la carica dei dipendenti Rai
È partita un’inchiesta interna per fare luce sui 634 dipendenti della tv di Stato corsi a Sanremo per il Festival. Si profila il secondo scandalo, dopo quello dei rimborsi facili
La notte di Diodato
La notte di Diodato
Il cantautore pugliese, dato tra i favoriti dall’inizio, trionfa alla 70esima edizione del Festival della Canzone Italiana. Lotta serratissima con Francesco Gabbani, al secondo posto, e al terzo la sorpresa dei Pinguini tattici Nucleari
Sanremo si tinge di giallo
Sanremo si tinge di giallo
Il momento clou di una serata lunghissima è l’esclusione in diretta di Bugo e Morgan. Pace fatta invece fra Fiorello e Tiziano Ferro
Amadeus: il successo del Festival è di tutti
Amadeus: il successo del Festival è di tutti
Il conduttore della 70esima edizione parla di grande lavoro di squadra e respinge provocazioni e polemiche, come il presunto litigio fra Tiziano Ferro e Fiorello
Duetti per il triplete
Duetti per il triplete
La terza sera del Festival dedicata alla storia canzone italiana attraverso i duetti, è quella che finora ha riservato le emozioni maggiori. Peccato per l'immensa scaletta, diluita senza pietà da ospiti, pubblicità e ammennicoli vari
Tanta storia (e un po' di noia)
Tanta storia (e un po
La reunion dei Ricchi & Poveri, i 20 anni di Gidi D'Alessio, la vendetta postuma di Zucchero, la forza di Massimo Ranieri. Forse perché la canzoni in gara convincono poco, il Festival si riempie di ospiti
Sanremo e la caccia all’anziano
Sanremo e la caccia all’anziano
Tentano di passeggiare come sempre nelle vie dove svernano, ma per una settimana diventano le prede di televisioni ed emittenti piombate sul Festival da ogni angolo d’Italia
Ti chiamale se vuoi, telepromozioni
Ti chiamale se vuoi, telepromozioni
Il nuovo film di Muccino, il nuovo singolo di Albano e Romina, il ritorno di Fiorello, Diletta Leotta castigatissima, Rula Jebreal intensa. Ah, è vero: a Sanremo c’erano anche le canzoni (a cui abbiamo dato i voti)
Sanremo, tonfi e trionfi
Sanremo, tonfi e trionfi
Una carrellata di artisti che all'Ariston pensavano di aver conquistato la celebrità, finendo (quasi tutti), nel dimenticatoio
Perché Sanremo sarà sempre Sanremo
Perché Sanremo sarà sempre Sanremo
È ufficialmente iniziato il conto alla rovescia per la 70esima edizione del Festival, affidata ad Amadeus. Alla scoperta degli artisti in gara e delle immancabili polemiche
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore