WINE - Atomik, la vodka di Chernobyl

| Realizzata distillando acqua e cereali della zona proibita, non presenta tracce di radioattività ed è nata per dare una mano a zone dimenticate

+ Miei preferiti
WINE - Atomik, la vodka di Chernobyl
Chernobyl, o quel che ne resta, è di gran moda: la miniserie prodotta dalla HBO, che racconta i mesi successivi al disastro del 26 aprile 1986, quando uno dei reattori della centrale nucleare “V.I. Lenin” esplose, causando uno dei più catastrofici incidenti della storia. A Cernobyl sono state dedicate canzoni, romanzi, documentari e videogiochi: all’appello mancava solo qualcosa di più palpabile, come una vodka, perché no.
 
Un gruppo di scienziati dell’università di Portsmouth capitanati dal professor Jim Smith, ha creato la “Atomik”, la prima vodka realizzata utilizzando acqua e grano di segale provenienti dalla zona proibita di Chernobyl. Lo scopo, più che commerciale, è sociale: dimostrare che la zona non è da dimenticare e al tempo stesso contribuire economicamente le comunità ucraine che ancora soffrono per la sciagura. “La domanda che si fanno tutti è se la vodka sia radioattiva, e la risposta è no. Tutto quello che abbiamo raccolto dalle campagne di Chernobyl è stato distillato, e le impurità restano negli scarti”.
 
Per l’occasione è nata la “Chernobyl Spirit Company”, che ha invitato la facoltà di chimica dell’Università di Suothampton ad analizzare la “Atomik” per avere la conferma matematica: non c’è traccia di radioattività. Al momento, la Atomik è prodotta in una sola bottiglia, ma entro la fine dell’anno dovrebbe essere pronta la prima produzione di 500 bottiglie. (Germano Longo)
Galleria fotografica
WINE - Atomik, la vodka di Chernobyl - immagine 1
WINE - Atomik, la vodka di Chernobyl - immagine 2
WINE - Atomik, la vodka di Chernobyl - immagine 3
Lifestyle
INTERNET - La silenziosa scomparsa degli internet café
INTERNET - La silenziosa scomparsa degli internet café
Hanno accompagnato la rivoluzione 2.0, quella della connessione per tutti, ma stanno sparendo uno dopo l'altro, sepolti da locali che rinunciano al wifi
MATRIMONIO - Dirsi di sì fra i donuts
MATRIMONIO - Dirsi di sì fra i donuts
Le Donuts Wedding Cake sono il massimo del trend negli Stati Uniti: valanghe di ciambelle su più piani decorate come meglio si preferisce
TREND - A tutti gli ammalati di «selfite»
TREND - A tutti gli ammalati di «selfite»
Degli studiosi hanno tracciato una scala che comprende tre diversi gradi di dipendenza da autoscatto. Ma soprattutto hanno lanciato la sindrome della «selfite» fra le possibili malattie sociali del nuovo millennio
STORIE - Vite da scrivere
STORIE - Vite da scrivere
Lo chiamano lo “scrittore itinerante”, è una figura che si aggira per il Central Park a caccia di storie da trasformare in racconti. Usa una vecchia macchina da scrivere e New York sta letteralmente impazzendo per lui
SPORT - Lingerie Football League: botte & imbottiture
SPORT - Lingerie Football League: botte & imbottiture
Un campionato con sette squadre di figliole che sta rubando la scena ai campioni della palla ovale. Un successo tutto al femminile, in perenne lotta fra muscoli e femminilità
SALUTE - Arriva il cuscino antirussamento
SALUTE - Arriva il cuscino antirussamento
Messo a punto da un team universitario, si adatta all'intensità del suono emesso e lo riduce emettendo onde sonore di pari intensità
ASTRONOMIA - La musica delle stelle
ASTRONOMIA - La musica delle stelle
Un astronomo americano ha applicato le note pentatoniche ai movimenti dei corpi celesti. Ne è nato un Blues
MEDICINA - Milasen, il farmaco che non esiste
MEDICINA - Milasen, il farmaco che non esiste
È stato creato dai ricercatori del Boston Children's Hospital per alleviare i gravi problemi di cui è affetta Mila, una bimba di 9 anni
GOSSIP - Markle Sparkle, la marjiuana del nipote di Meghan
GOSSIP - Markle Sparkle, la marjiuana del nipote di Meghan
È una delle sue specialità, insieme alla «Archie Sparkle», dedicata al figlio dei duchi del Sussex: il nipote scapestrato ha messo su un’attività sulla marjiuana per scopi curativi che lo sta rendendo milionario
GLAMOUR - Modelland: top-model per un giorno con Tyra Banks
GLAMOUR - Modelland: top-model per un giorno con Tyra Banks
È il progetto a cui sta lavorando da tempo Tyra Banks e che dovrebbe aprire entro l'anno in California. Un theme-park ispirato allo scintillante mondo del fashion
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore