Che cosa sta succedendo? Che cosa possiamo fare?

+ Miei preferiti
Che cosa sta succedendo? Che cosa possiamo fare?
Non è per nulla semplice dare risposte ed anche solo provare ad affrontare un argomento come quello di cui sto per parlarvi, nel tentativo di dare risposta a una domanda che molti di voi si saranno posti in questi ultimi anni: perché diversi giovani hanno deciso di togliersi la vita? 
 
Anche come amministratore pubblico del nostro territorio, mi sento in dovere di capire se e come si possa far qualcosa per evitare gesti così estremi. Da sempre mi sono reso disponibile al dialogo con i giovani: parlare, confrontarsi è sicuramente fondamentale, avere luoghi di socialità, evitare che qualcuno si senta solo, possono essere utili strumenti.
 
Sono certo che nel nostro piccolo anche noi amministratori, possiamo, e dobbiamo, proporre delle scelte di sviluppo e coesione sociale che possano essere utili, insieme alle nostre Comunità. Abbiamo però la necessità di essere guidati, di essere istruiti ed informati su cosa possiamo realmente fare, e su come farlo. Credo sarà opportuno quanto prima trovare la giusta modalità per confrontarci.
 
 
Altri post di Giuseppe Pezzetto
LUG
24
Partiamo proprio dal "dosso", croce e delizia (confido, non solo della mia amministrazione): come direbbero Elio e le Storie Tese, "il dosso se lo conosci lo eviti"...
GIU
25
Si è chiusa per Cuorgnè una 2 giorni fatta di tante cose: sport, emozioni, orgoglio, complimenti e lamentele.
GIU
19
In questi giorni ho ricevuto commenti positivi e negativi a proposito (ed alcuni a sproposito) sull'evento nazionale di Paraciclismo che la nostra Città si appresta a vivere venerdì 23 (pomeriggio) e nella giornata di sabato 24.
MAG
3
Non credo assolutamente che entrare a far parte di una Banca di Credito Cooperativo, come la Banca d'Alba, sia una minusvalenza: anzi, credo che questo possa essere un elemento per rafforzare il nostro territorio
APR
25
Dando per scontato che i giovani siano un po' incazzati, confido molto nella loro "fame di possibilità". Vi auguro un nuovo 25 Aprile, ma senza la tragedia della guerra: conto su di Voi
Canavese al centro
di Giuseppe Pezzetto
Facebook Icon
Cuorgnatese, Canavesano (come lui ama definirsi) ha da sempre alternato gli impegni professionali con l’impegno sociale: tra le altre cose è stato per anni consigliere dell’Associazione Mastropietro, socio dell’ Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti d’Azienda, della Compagnia San Calisto Caravario, oltre ad essere uno dei fondatori di Resau Entreprende Piemonte. Dal giugno del 2011 è anche Sindaco della Città di Cuorgnè.
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore