Che cosa sta succedendo? Che cosa possiamo fare?

+ Miei preferiti
Che cosa sta succedendo? Che cosa possiamo fare?
Non è per nulla semplice dare risposte ed anche solo provare ad affrontare un argomento come quello di cui sto per parlarvi, nel tentativo di dare risposta a una domanda che molti di voi si saranno posti in questi ultimi anni: perché diversi giovani hanno deciso di togliersi la vita? 
 
Anche come amministratore pubblico del nostro territorio, mi sento in dovere di capire se e come si possa far qualcosa per evitare gesti così estremi. Da sempre mi sono reso disponibile al dialogo con i giovani: parlare, confrontarsi è sicuramente fondamentale, avere luoghi di socialità, evitare che qualcuno si senta solo, possono essere utili strumenti.
 
Sono certo che nel nostro piccolo anche noi amministratori, possiamo, e dobbiamo, proporre delle scelte di sviluppo e coesione sociale che possano essere utili, insieme alle nostre Comunità. Abbiamo però la necessità di essere guidati, di essere istruiti ed informati su cosa possiamo realmente fare, e su come farlo. Credo sarà opportuno quanto prima trovare la giusta modalità per confrontarci.
 
 
Altri post di Giuseppe Pezzetto
NOV
2
Viviamo in un territorio che sempre più manifesta le proprie fragilità difronte a cambiamenti climatici sempre più repentini e con intensità crescenti...
OTT
20
Le regole del potere di un futuro relativamente prossimo saranno nelle mani di chi controllerà l'acqua, le reti di connessione, i dati e le informazioni in essi contenuti e quindi gli algoritmi...
AGO
8
Da tempi non sospetti sono un sostenitore convinto della difesa, anzi dell'adeguamento e dello sviluppo della ferrovia come mezzo di trasporto dei "pendolari", siano essi lavoratori o studenti...
AGO
5
I Troll sono quelli che chiedono la lattina di Topexan nella rete, quelli che dicono di aver le prove che «Gesù è morto di freddo» o più semplicemente godono nel seminare «zizzania»...
LUG
16
Un momento di formazione e informazione che ha già raccolto ampi consensi in giro per la nostra penisola. Si tratta di un nuovo modello di approccio alla leadership sviluppato ad Harvard
Canavese al centro
di Giuseppe Pezzetto
Twitter IconFacebook Icon
Cuorgnatese, Canavesano (come lui ama definirsi) ha da sempre alternato gli impegni professionali con l’impegno sociale: tra le altre cose è stato per anni consigliere dell’Associazione Mastropietro, socio dell’ Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti d’Azienda, della Compagnia San Calisto Caravario, oltre ad essere uno dei fondatori di Resau Entreprende Piemonte. Dal giugno del 2011 è anche Sindaco della Città di Cuorgnè.
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore