Ci stiamo mangiando la Terra

+ Miei preferiti
Ci stiamo mangiando la Terra
Nel mio precedente intervento su questo blog, avevo scritto che mi sarebbe piaciuto dare un mio piccolo contributo a comprendere meglio come il rispetto per la natura che ci circonda sia fondamentale per la nostra, ma soprattutto per le generazioni future. Mettere a fattor comune le esperienze e le informazioni di cui si dispone credo possa essere una via da percorrere, condividere concetti semplici e chiari su cui poi ognuno di noi potrà sviluppare personali ragionamenti.
Tematiche come la gestione della sostenibilità ambientale e del cambiamento climatico, stanno sempre più entrando mood quotidiano.

Oggi parliamo brevemente del “Earth Overshoot Day” una data che sulla base di diversi parametri, da alcuni anni indica il giorno dell’anno in cui l’umanità consuma più risorse della terra di quante possa rigenerarne ... in sintesi è come se facessimo scorte per sopravvivere 1 anno, e nel nostro caso, arrivati al 29 luglio le avessimo già finite ... oppure avessimo un capitale in banca per sopravvivere un anno e sempre il 29 luglio l’avessimo già sperperato, in questo caso chiederemmo dei prestiti per arrivare sino al 31 dicembre, pagheremmo degli interessi, spostando il problema avanti nel tempo.

Per quel che riguarda la Terra al momento l’unica cosa che sappiamo fare è bruciare le risorse di chi verrà ... poi sarà un problema loro. Qualcuno obietterà che questi valori sono difficili da calcolare, che il margine d’errore è alto, che il mondo non finirà con noi, che la natura saprà trovare una soluzione (in effetti nel passato si è già organizzata in tal senso) ecc. ... e non voglio scomodare religioni, fantascienza e cose varie ed eventuali.

Una cosa è certa, il dato diffuso dal Global Footprint Network, che controlla l'impronta ecologia dell'uomo in modo costante da più anni ci dice che nel 2019 le risorse le abbiamo consumate il 29 luglio, nel 2018 eravamo arrivati al primo agosto e trent’anni fa arrivavamo almeno sino alla fine di settembre, diciamo che non ci siamo assolutamente messi a dieta, anzi... (blog di Beppe Pezzetto)

Altri post di Giuseppe Pezzetto
LUG
18
Avvicinandoci alle celebrazioni dei 50 anni dalla conquista della Luna, ci stiamo accorgendo che il nostro pianeta non dispone di risorse infinite...
MAG
2
Da sempre sostengo che la rappresentanza di un territorio sia fondamentale a tutti i livelli Istituzionali, e debba superare, per quanto possibile: campanilismi, appartenenze di bandiera e aggregazioni varie
APR
11
Occorrerà che il nuovo interlocutore creda in questa sfida di cui il territorio si faccia soggetto attivo, sapendo altresì preservare le competenze e le professionalità presenti...
DIC
27
Ho il privilegio di guidare una comunità fatta di tante sfumature, di tante storie, che anche quest'anno mi hanno regalato emozioni, sorprese inaspettate, e anche qualche incazzatura...
DIC
11
Detto questo nella mia esperienza diretta devo constatare, e non me ne vogliano i colleghi maschi, che le donne hanno una marcia in più; più determinazione, più senso del dovere, più sensibilità...
Canavese al centro
di Giuseppe Pezzetto
Twitter IconFacebook Icon
Cuorgnatese, Canavesano (come lui ama definirsi) ha da sempre alternato gli impegni professionali con l’impegno sociale: tra le altre cose è stato per anni consigliere dell’Associazione Mastropietro, socio dell’ Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti d’Azienda, della Compagnia San Calisto Caravario, oltre ad essere uno dei fondatori di Resau Entreprende Piemonte. Dal giugno del 2011 è anche Sindaco della Città di Cuorgnè.
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore