Educare allo sviluppo sostenibile

+ Miei preferiti
Educare allo sviluppo sostenibile
Avvicinandoci alle celebrazioni dei 50 anni dalla “conquista” della Luna, ci stiamo accorgendo che il nostro “pianeta” non dispone di risorse infinite, l’umanità sta sempre più velocemente consumando quelle disponibili e gli effetti da qualche tempo si fanno sentire. Lo sviluppo e la crescita senza fine legata al modello che la nostra società ha scelto di seguire non è più sostenibile, le diverse organizzazioni internazionali stanno cercando di rivedere alcuni paradigmi e con grande difficoltà metterli in atto tracciando nuove vie prima che venga superato il livello di non ritorno.

Certo in modo egoistico io che scrivo e voi che leggete, potremmo superare indenni questa fase della storia dell’umanità, forse qualche temporale in più, qualche giornata di sole in meno, la rottura di scatole di fare la differenziata, basta spostare il problema sulle spalle di chi verrà ...

Personalmente non credo che il mio stare sulla terra (breve rispetto alla vita dell’universo, lungo rispetto alla vita di una farfalla) possa prescindere dal considerare quelli che verranno.

Nella consapevolezza di essere una goccia nel mare, vorrei provare a fare delle cose che facciano crescere la responsabilità in ognuno di noi, una maggiore consapevolezza di come le nostre azioni quotidiane possano migliorare o peggiorare la situazione, ovviamente a partire dal sottoscritto.

Ritengo che questo passi anche da una maggiore conoscenza delle cose, e per questo cercherò nei prossimi articoli di fornire numeri, suggestioni e informazioni che possano essere utili ad accrescere un’educazione ed un approccio migliore ad uno sviluppo che sia più sostenibile. (blog di Beppe Pezzetto)

Altri post di Giuseppe Pezzetto
LUG
30
Per quel che riguarda la Terra al momento l'unica cosa che sappiamo fare è bruciare le risorse di chi verrà... poi sarà un problema loro...
MAG
2
Da sempre sostengo che la rappresentanza di un territorio sia fondamentale a tutti i livelli Istituzionali, e debba superare, per quanto possibile: campanilismi, appartenenze di bandiera e aggregazioni varie
APR
11
Occorrerà che il nuovo interlocutore creda in questa sfida di cui il territorio si faccia soggetto attivo, sapendo altresì preservare le competenze e le professionalità presenti...
DIC
27
Ho il privilegio di guidare una comunità fatta di tante sfumature, di tante storie, che anche quest'anno mi hanno regalato emozioni, sorprese inaspettate, e anche qualche incazzatura...
DIC
11
Detto questo nella mia esperienza diretta devo constatare, e non me ne vogliano i colleghi maschi, che le donne hanno una marcia in più; più determinazione, più senso del dovere, più sensibilità...
Canavese al centro
di Giuseppe Pezzetto
Twitter IconFacebook Icon
Cuorgnatese, Canavesano (come lui ama definirsi) ha da sempre alternato gli impegni professionali con l’impegno sociale: tra le altre cose è stato per anni consigliere dell’Associazione Mastropietro, socio dell’ Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti d’Azienda, della Compagnia San Calisto Caravario, oltre ad essere uno dei fondatori di Resau Entreprende Piemonte. Dal giugno del 2011 è anche Sindaco della Città di Cuorgnè.
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore