Freeze

+ Miei preferiti
Freeze
Ancora una volta ho aperto il mio “congelatore” di articoli, e ne ho estratto uno che avevo scritto nel novembre del 2011 dal titolo “Adesso o mai più”, ora non essendo io un veggente, rileggendolo mi è sorto un dubbio che vorrei condividere con Voi e su cui mi piacerebbe ricevere delle Vostre opinioni, il dubbio è: “ma qualcosa è cambiato?”, provate a leggerlo pensando sia stato scritto oggi.
 
ADESSO O MAI PIU’ – Novembre 2011
 
In questi giorni si sta sempre più definendo il ruolo dell’Europa e quello dei singoli Stati che ne fanno parte, a partire proprio dall’Italia. Non so giudicare se ciò sia un bene oppure un male: diciamo che questa crisi ha notevolmente accelerato lo spostamento di “poteri” dagli Stati all’ Europa, almeno per quel che concerne le politiche economiche.
Il salvataggio finanziario da parte di Bruxelles, per quel che concerne il nostro Paese, passerà da rigide regole imposte a livello Comunitario, regole con cui dovrà fare i conti la classe dirigente italiana qualunque essa sia, attuale e futura.
Il debito italiano a fine anno supererà il 120% del Prodotto Interno Lordo, e dall’Europa ci obbligano a ridurlo del 2,3% ogni anno fino al 2014, circa 35 miliardi di Euro ogni anno.
Ci verranno a tal fine imposte riforme importanti in tempi brevi e certi, verremo costantemente monitorati, e se rispetteremo le regole del gioco saremo supportati, in caso contrario saremo fuori dall’ Europa. Molte rendite di posizione di quella che viene definita, a torto oppure a ragione, “la casta” salteranno, ma anche alcuni “diritti acquisiti” di tutti i cittadini subiranno delle notevoli limitazioni: occorrerà quindi gestire il cambiamento con tanto buonsenso (e qui, permettetemi di dire che la vedo grigia).
Tutti questi sacrifici comporteranno un maggior senso dello Stato da parte di tutti noi, una maggior coesione, e soprattutto un esempio che deve necessariamente partire dall’alto  (e anche qui, nelle mie sensazioni  il grigio al momento domina sugli altri colori).
Purtroppo all’Europa manca ancora quella visione politica complessiva d’insieme che superi le sole tematiche economiche, tematiche sulle quali Paesi come la Francia e la Germania la stanno facendo da “padroni”.
Occorre un nostro immediato scatto d’orgoglio, urgono quanto prima dei profondi cambiamenti nei nostri comportamenti sociali, e principalmente nei comportamenti nella nostra classe politica che, ripeto, deve rapidamente dare a noi cittadini chiamati a fare sacrifici, degli esempi concreti. 
 
PS - Ritengo estremamente utili gli spunti e le riflessioni che vorrete condividere - se ritenete inviatemeli a : giuseppe@pezzetto.it
Altri post di Giuseppe Pezzetto
MAR
19
Forse sarà colpa del mio carattere... ma mi sono veramente stufato di guardare in televisione gente che urla...
FEB
27
"Quelli che..." i profughi ci hanno rotto i coglioni, dovrebbero non farli sbarcare ... Anche se in effetti ho qualche alloggio sfitto, se pagano bene...
GEN
27
Un'alleanza Canavese-Cuneese? Un progetto strutturato che parta dalla possibilità di stringere i rapporti tra la nostra Banca di Credito Cooperativo e quella di Alba
GEN
20
Un esempio, nella drammaticità di quanto i suoi cittadini stanno vivendo, di quell'Italia che resiste e per cui vale la pena, tutti insieme, di credere e di lavorare...
GEN
15
Quello che è successo sembra una prova generale di attacco su scala globale, che a nostra insaputa ha utilizzato come testa di ponte gli oggetti connessi alla rete, frigoriferi compresi...
Canavese al centro
di Giuseppe Pezzetto
Facebook Icon
Cuorgnatese, Canavesano (come lui ama definirsi) ha da sempre alternato gli impegni professionali con l’impegno sociale: tra le altre cose è stato per anni consigliere dell’Associazione Mastropietro, socio dell’ Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti d’Azienda, della Compagnia San Calisto Caravario, oltre ad essere uno dei fondatori di Resau Entreprende Piemonte. Dal giugno del 2011 è anche Sindaco della Città di Cuorgnè.
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore