Piano "Strategico Torino Metropoli 2025" e Città Metropolitana

+ Miei preferiti
Piano
Ho assistito alla presentazione del documento intermedio del Piano Strategico Torinese, un lavoro a mio giudizio ben fatto, strutturato, con linee guida chiare e condivisibili. Un lavoro che ha coinvolto qualche centinaio di stakeholder, tra cui i 38 comuni della prima conurbazione. Questo documento, come ha sottolineato anche il Sindaco Fassino, proietta il territorio su "spazi/insiemi" diversi ma tra di loro potenzialmente sinergici. Il triangolo delle zone metropolitane "Torino, Genova, Milano", la dimensione quantomeno europea, e last but not least, il rapporto con l'area della costituenda città metropolitana, formata da 315 Comuni.
 
Come Sindaco di uno dei 277 Comuni che non rientrano nei 38 oggetto di questo piano strategico (essendo nato prima della definizione di Città Metropolitana contenuta nella legge, denominata, Delrio) ritengo che analogo progetto vada strutturato per queste aree "esterne", valorizzandone punti di forza e potenzialità ed ovviamente evidenziandone le criticità, il tutto in un'ottica sinergica e complementare con Torino e la prima cintura. E' vero che, compito dei 18 consiglieri della città metropolitana, in questa prima fase costituente, sarà quello di redigere lo Statuto e il piano Strategico, e' altresì vero che il fattore tempo sarà una, e purtroppo non la sola, criticità.
 
Personalmente ritengo sarebbe opportuno da subito avviare un assessment, sulle varie aree omogenee individuate in questa prima fase, per capire se siano già state elaborate delle eventuali proposte di strategia. Dal mio osservatorio, al momento, nelle aree esterne mi pare che l'attenzione sia molto focalizzata sulla composizione delle liste, ci sia ancora troppo poca informazione tra i diversi amministratori, e il focus sul posizionamento strategico poco percepito. Credo che un documento come quello presentato, dovrebbe essere inviato alle 315 amministrazioni, così da consentire un po' a tutti gli amministratori di entrare nelle dinamiche e nella complessità di un "piano strategico territoriale".
Altri post di Giuseppe Pezzetto
AGO
8
Da tempi non sospetti sono un sostenitore convinto della difesa, anzi dell'adeguamento e dello sviluppo della ferrovia come mezzo di trasporto dei "pendolari", siano essi lavoratori o studenti...
AGO
5
I Troll sono quelli che chiedono la lattina di Topexan nella rete, quelli che dicono di aver le prove che «Gesù è morto di freddo» o più semplicemente godono nel seminare «zizzania»...
LUG
16
Un momento di formazione e informazione che ha già raccolto ampi consensi in giro per la nostra penisola. Si tratta di un nuovo modello di approccio alla leadership sviluppato ad Harvard
APR
7
Non basiamoci solo su calcoli economici di breve periodo, ma guardiamo avanti alle generazioni future
MAR
19
Dossier candidatura Olimpica: Ho l'impressione che neppure il recente esito elettorale sia stato sufficiente a far capire ad alcuni esponenti politici il concetto di «rappresentanti di un territorio»
Canavese al centro
di Giuseppe Pezzetto
Twitter IconFacebook Icon
Cuorgnatese, Canavesano (come lui ama definirsi) ha da sempre alternato gli impegni professionali con l’impegno sociale: tra le altre cose è stato per anni consigliere dell’Associazione Mastropietro, socio dell’ Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti d’Azienda, della Compagnia San Calisto Caravario, oltre ad essere uno dei fondatori di Resau Entreprende Piemonte. Dal giugno del 2011 è anche Sindaco della Città di Cuorgnè.
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore