Liberi professionisti, come funziona con la pensione?

+ Miei preferiti
Liberi professionisti, come funziona con la pensione?
Essere libero professionista oggi vuol dire spesso e volentieri affrontare difficoltà e pregiudizi: additati come evasori, subiscono oneri e onori del lavoro non dipendente. A stretto contatto con clienti e pazienti, devono occuparsi di tutto, senza tralasciare e prospettive future, come la pensione.

La situazione attuale dei liberi professionisti in Italia

La situazione attuale delle pensioni per i liberi professionisti è estremamente frastagliata. Di recente una sentenza della Cassazione ha semplificato la situazione, dando la possibilità di usufruire di un’unica soluzione pensionistica (nota anche come ricongiunzione onerosa). Alcune categorie lavorative, come i giornalisti per dirne una, dovrebbero pensare seriamente anche ad un’alternativa alla pensione maturata: se dovesse risultare eccessivamente ridotta, si potrà quindi valutare l’integrazione con un piano pensionistico individuale come Helvetia Aequa ad esempio. In questo modo si potrà usufruire di una pensione in grado di sostenere il tenore di vita attuale.

Quali sono i requisiti per la pensione di un libero professionista

Tutti i liberi professionisti, proprietari di partita iva, hanno l’obbligo di iscriversi alla gestione separata INPS, a meno di non far parte di un ordine professionale (come il già citato caso dei giornalisti). I requisiti appartenenti alla gestione separata sono esattamente gli stessi che valgono per un lavoratore dipendente. Nello specifico, la pensione di vecchiaia si attiva a 66 anni e 7 mesi (o 1 mese per le donne), insieme al versamento dei contributi per vent’anni. Diverso il discorso relativo alla pensione anticipata, che vede un’età di 41 anni di contributi versati. Naturalmente ogni categoria di liberi professionisti ha un tetto-pensione diverso.

Cosa fare se si passa da lavoratore dipendente a libero professionista

Chi ha intenzione di dare le dimissioni dal proprio lavoro dipendente per poter diventare libero professionista dovrà sempre informarsi presso l’INPS su cosa accadrà agli anni di contributi già versati. Secondo gli esperti, ad ogni modo, l’opzione indicata per questo genere di situazioni è la gestione commercianti, che consente ad esempio di esercitare il diritto di accumulo dei contributi. Questo è un discorso che può essere applicato sia al caso della pensione anticipata, sia a quello della pensione di vecchiaia. Va però specificato che serve sempre chiedere una conferma diretta all’INPS.

La pensione dunque rappresenta uno dei punti interrogativi più importanti per un libero professionista, quindi bisogna quanto prima avere le idee chiare in proposito, magari rivolgendosi ad uno o più esperti.

Altri post di Andrea
OTT
15
Sono ormai diversi anni che Bolzano si piazza ai primi posti delle classifiche sulle città con la migliore qualità della vita. Ve ne accorgerete anche se ci andate in vacanza...
OTT
10
Lo sapevate che, secondo gli studi del cosiddetto "carrello cosmetico", gli italiani spendono di più per i cosmetici, rispetto ad altri paesi europei?
SET
27
La storia è fatta di invenzioni geniali che hanno portato l'umanità verso una costante crescita tecnologica
LUG
25
«Non investire è il peggior investimento che si possa fare». Con queste parole, Paolo Galvani, presidente di Moneyfarm, sintetizza in un video una verità di cui, purtroppo, molti italiani non hanno contezza
GIU
28
Il Tour de France si avvicina e quella del 2019 si preannuncia una edizione semplicemente spettacolare. La Grande Boucle inizierà il prossimo 6 luglio, da Bruxelles, in Belgio, in onore del «Cannibale» Eddy Merckx
Freetime
di Andrea
Tecnologia, lavoro e gioco: il mondo e' tutto online
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore