Quotazione Ethereum in calo: hard fork EtherZero a fine Gennaio: cosa cambia

+ Miei preferiti
Quotazione Ethereum in calo: hard fork EtherZero a fine Gennaio: cosa cambia
Le criptovalute sono tutte in ribasso, influenzate dal crollo del Bitcoin che da metà dicembre 2017 ha iniziato un ribasso passando dallo sfiorare i 20mila dollari a giungere a metà gennaio 2017 11mila dollari. Ma il trend ribassista sulla quotazione Ethereum è dovuto anche ad altro. Per molti analisti potrebbe essere la premessa di un vero e proprio rally delle quotazioni che si potrebbe verificare a fine Gennaio quando è previsto un nuovo hard fork di Ethereum. Confermata ad inizio mese.

Il rilancio di Ethereum potrebbe avvenire proprio col lancio dell'hard fork che darà alla nascita la nuova criptovaluta EtherZero. Le informazioni disponibili sui canali social ufficiali della criptovaluta lanciata nel 2014 dal giovanissimo russo Vitalik Buterin, parlano di un hard fork che dovrebbe consumarsi a fine mese. Quando sarà raggiunto il blocco numero 4.936.270.

EtherZero caratteristiche
Cosa cambia con nascita di EtherZero? Dovrebbe verificarsi la stabilizzare del prezzo della nuova criptovaluta che, almeno nel breve termine, dovrebbe avere un valore pari al 10% di quello fatto proprio da Ethereum.

Secondo le poche indiscrezioni circolate sul web, EtherZero sarà in grado di effettuare dei pagamenti immediati e avrà come caratteristica il mantenimento dei nodi della blockchain a 2 megabyte. Ma non solo. Il Fork prevede la creazione di 116 milioni di token ETZ, con circa 6 milioni di nuovi ETZ all’anno, vale a dire circa il 5% di inflazione annua. L'obiettivo dei promotori nel breve termine è quello di stabilizzare, come detto in precedenza, il valore di mercato di ETZ intorno a circa il 10% di Ethereum. Occorre però anche precisare che la riuscita del fork risulta, come tutte le volte che si verifica un Fork, un punto interrogativo. Ma in genere un Fork viene sempre visto positivamente dai mercati e non comporta problemi alla criptovaluta madre. Bitcoin ne ha “subuti” vari (i più importanti sono Litecoin, Bitcoin Cash e Bitcoin Gold), i quali non hanno scalfito il suo valore e prestigio.

Ethereum ha già subito un importante fork: quello di Ether Classici. Tornando ad EtherZero dovrebbe vantare, a differenza di quanto avviene con le criptovalute della prima generazione, pagamenti immediati. Ma anche un sistema di rete a due layer ad alta scalabilità, per consentire anche l’utilizzato mainstream delle DAPP. Nessun controllo diretto, inoltre, visto che la governance di EtherZero sarebbe comunque autonoma. Infine, tra le altre caratteristiche di Ethereum ci sono anche il sistema Masternode e 0 TX fee, che dovrebbero soddisfare qualsiasi esigenza di sviluppo e funzionamento delle DAPP.
Fatto non trascurabile, poi, quello che la nuova criptovaluta ETZ farà il suo ingresso direttamente negli exchange più importanti tra i quali figura l’ottimo Binance. Sarà supportata dai wallet più conosciuti e affidabili come il Trezor, il Ledger Nano S e MyEtherWallet, per cui ogni possessore di ETH al momento del fork riceverà una pari quantità dei nuovi ETZ.
Occhio quindi alla quotazione ETH. Che dopo la Fork di EtherZero potrebbe impennare.

Ethereum, occasione di trading con nascita EthZero
Quindi, i trader che in genere puntano su Ethereum ma anche chi è a caccia di buoni affari, potrebbe cogliere il momento della nascita di EthZero. Attraverso il trading di CFD sulla criptovaluta di Vitalik Buterin. L'ideale sarebbe cogliere il momento preciso del passaggio dal deprezzamento di oggi al possibile successivo apprezzamento. Quindi acquistare Ethereum oggi che è in calo, per poi rivenderlo dopo il 19 gennaio. Anche perché dopo la Fork prevista tra le 19 e le 21 di questa data, tanti trader si butteranno sulla criptovaluta madre Ethereum decretandone il deprezzamento.

Nascita EtherZero, quali rischi
Il crypto-youtuber italiano Zaragast ha però anche avanzato alcuni dubbi riguardo la bontà di EtherZero. Il punto più importante è quello di mettere al sicuro i propri ETH, e non rischiare che vengano rubati come è successo con i bitcoin durante il fork di Bitcoin Gold. Come diventa possibile ciò? In quanto, al fine di reclamare la propria nuova cryptovaluta, occorre fornire la chiave privata del proprio wallet.

Come fare allora? Meglio svuotare il proprio portafoglio digitale spostando i vostri ETH su un altro, e solo dopo eseguire il “claim” di EtherZero. Insomma, non bisogna avere fretta di portare a casa la nuova moneta digitale: innanzitutto per la sicurezza dei nostri Ethereum, per non rischiare quanto è accaduto col Bitcoin Gold.
Altre perplessità di Zaragast nascono dal sito ufficiale di EtherZero, da lui ritenuto superficiale e incompleto. In effetti, alcune sezioni non funzionano ancora, e non è ancora stato uploadato il Whitepaper. Nella descrizione troviamo un double layer che non viene peraltro neanche spiegato e zero fee.

Altri post di Andrea
LUG
30
Il Decreto Dignità sta spaccando l'opinione pubblica. Con il reclamo presentato alla Commissione Europea si è scritta una nuova pagina della polemica a pochi giorni dal provvedimento fortemente voluto dal governo
LUG
19
CR7 costerà annualmente alla Juventus 85 milioni di euro, una cifra incredibilmente significativa, che fa capire quale sia lo sforzo dei bianconeri per assicurarsi il calciatore più importante del mondo
MAG
22
In vista dei mesi più caldi dell'anno, gli automobilisti si preparano cercando di ottenere attraverso un nuovo treno di gomme maggiore stabilità in curva e una migliore resistenza al fenomeno dell'aquaplaning
FEB
21
La stagione 2017-18 del campionato di Serie A è entrata nella fase più calda di tutte, quella composta dagli ultimi tre mesi nei quali si tirano le somme e si gettano le basi per l'anno a venire
DIC
17
Continua a creare problemi lo smog in Piemonte.
Freetime
di Andrea
Tecnologia, lavoro e gioco: il mondo e' tutto online
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore