Ronaldo alla Juve, un trasferimento epocale

+ Miei preferiti
Ronaldo alla Juve, un trasferimento epocale
È accaduto l’impensabile. Cristiano Ronaldo, attualmente il più forte giocatore del mondo, si è trasferito dal Real Madrid alla Juventus. Dopo 3 Champions League di fila, il fuoriclasse lusitano è stato acquistato dai bianconeri, che hanno così dato l’assalto definitivamente alla Champions League, il trofeo che inseguono da tanti anni.

È stato fatto tutto in pochi giorni? Assolutamente impensabile. La Juventus mira Ronaldo da molto, molto tempo. È probabile che il tutto sia partito direttamente dal doppio confronto con i Blancos di Aprile, e i più romantici diranno che quell’applauso da parte della curva alla super giocata del fuoriclasse lusitano ha sicuramente influito. Ronaldo voleva cambiare aria, l’aveva detto a tutti dopo la finale di Kiev, ma nessuno credeva alla possibilità Juventus. E invece il lavoro incessante di Jorge Mendes, che aveva un accordo tra gentiluomini con Florentino Perez per liberarsi sulla base di 100 milioni di euro, è stato importantissimo e la dirigenza bianconera, avendo studiato un piano di recupero economico molto importante, ha capito che l’affare era fattibile. Saranno 30 i milioni annui che verranno garantiti al portoghese, che al lordo fanno 60. Significa che CR7 costerà annualmente alla Juventus 85 milioni di euro, una cifra incredibilmente significativa, che fa capire quale sia lo sforzo dei bianconeri per assicurarsi il calciatore più importante del mondo.

Nell’anno del Mondiale, molte volte i trasferimenti avvengono dopo la competizione. Anche questa volta è stato così. Molte volte il torneo mette in luce dei calciatori molto promettenti, che possono poi fare altrettanto bene nelle squadre di club. È capitato molte volte in Serie A: basti pensare a calciatori come Platini, Salas o Francescoli, acquistati rispettivamente dalla Juventus, dalla Lazio e dal Cagliari dopo edizioni del Campionato del Mondo. La Fiorentina fu protagonista della cessione del Divin Codino Roberto Baggio proprio dopo Italia ’90, a favore dell’acerrima rivale Juventus. Ovviamente, però, non mancano i flop, coloro che avrebbero potuto dare di più ma in realtà hanno fallito miseramente. Lo sa molto bene la società viola, che acquistò Marcio Santos dopo che si laureò Campione del Mondo con la maglia del Brasile. Tra gli altri acquisti nefasti ricordiamo quello di Ariel Ortega da parte della Sampdoria o del gigante danese, Cristian Jancker, nel 2002 da parte dell’Udinese.

Siamo sicuri, però, che Ronaldo non sarà un giocatore come questi ultimi, ma si confermerà come uno dei migliori calciatori del mondo. E di questo gioverà tantissimo anche la Serie A, che ritorna ad essere un po’ l’ombelico del mondo. Per fortuna.

Altri post di Andrea
NOV
12
E' importante capire come un errore banale, possa rovinare una performance di alto livello, potenzialmente vincente, che però può costare davvero cara in sede di torneo...
NOV
5
Qual è il sistema più efficace per vincere quando si gioca a un casinò online? Nonostante questa possa sembrare una domanda banale, ci sono oggi in rete diversi metodi e strategia...
OTT
26
Studi contrastanti parlano di rischio della disfunzione permanente
OTT
23
Alcuni dati indicano come il mercato delle sponsorizzazioni sportive in Italia nel 2017 sia stimato in crescita dopo aver chiuso il 2016 con una flessione del 4.5% rispetto al 2015
OTT
17
Da San Maurizio Canavese a Biella ci sono circa un'ottantina di chilometri di macchina, giusto la distanza per andare a trovare un altro piemontese DOC che è riuscito a farsi strada nel mondo del poker...
Freetime
di Andrea
Tecnologia, lavoro e gioco: il mondo e' tutto online
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore