Arriva il lunedý

+ Miei preferiti
Arriva il lunedý
Il lunedì come si sa è il giorno della settimana tra la domenica e il martedì, deriva dal latino lunae dies, giorno della Luna. In molti Paesi europei, Italia compresa, è considerato il primo giorno della settimana, mentre negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Portogallo e Brasile è il secondo. Per questo motivo in alcune lingue, arabo, greco, ebraico e portoghese, il nome significa "secondo giorno". I nomi dei giorni furono assegnati dai Babilonesi ed ereditati dai Romani. Hanno origine dai nomi del Sole e dei pianeti perché gli astrologi dell’epoca pensavano che i corpi celesti “governassero” a turno la prima ora di ogni giorno. Così  dopo il lunedì, già sopra menzionato,  martedì di Marte, Martis dies, mercoledì di Mercurio, Mercuri dies, giovedì di Giove, Iovis dies, venerdì di Vener, Veneris dies.

Sabato era in origine il giorno di Saturno, Saturni dies,  tanto che la denominazione si ritrova nell’inglese Saturday. Però, con il diffondersi in Occidente del cristianesimo, il termine ebraico “shabbat”, ovvero “giorno di riposo”, sostituì in molte lingue il nome pagano.  Analogamente il nome domenica, in latino Dominica, ovvero giorno del Signore, fu introdotto da Costantino, convertito al cristianesimo, in sostituzione del più antico Solis dies, giorno del Sole, che resiste nell’inglese Sunday e nel tedesco Sonntag. Dopo questa premessa, parlo del lunedì mattina, quando sono al calduccio, sotto il caldo abbraccio del piumone, i sogni mi confortano avvolgendomi nella loro nebulosa coltre e non c’è nessun altro luogo al mondo nel quale vorrei essere. Ma ecco,  improvviso e spiacevole che mi strappa dall’idillio, il dispettoso il trillo  della sveglia delle sei di un freddo lunedì mattina. Il weekend mi ha ormai voltato le spalle e il mio più ardente desiderio sono ora cinque minuti di ozio puro, solo ancora cinque brevi minuti.

Purtroppo sono i classici cinque minuti che all’improvviso si trasformano in dieci e sono venti minuti, sono  quasi costretto a catapultarmi fuori dal letto. Fa freddo, le palpebre sono pesanti e chiedono pietà, i pensieri si rincorrono e giungono là dove non vorrei, al lavoro e a tutte le incombenze della giornata. In quel momento penso che il lunedì mattina assomiglia ad un vestito scomodo che ho lasciato al venerdì pomeriggio  e che dovrò  di nuovo indossarlo per cinque giorni. Ma se penso a questo sono condannato senza possibilità di appello! Nessuna speranza di superare l’ansia, la tristezza, la malinconia  per affrontare il lunedì con energia e serenità. Ecco che allora penso che, il l’idea vincente di ogni lunedì, è quello di credere sempre in me stesso, non aver paura di tentare, non aver paura di cadere, e se mai capitasse di rialzarmi subito, togliermi la polvere  di dosso,  e provare ancora, sempre con il sorriso, cercando sempre di fare il doppio di ciò che potrei fare.  Perché la  vita è così straordinaria che non so mai quali esperienze mi riserva! Buon  inizio settimana, Felice Lunedì!

Altri post di Giorgio Cortese
GEN
18
Oggi i sovranisti che sono poi la nuova destra nazionalista, alla Le Pen o alla Orban, scuotono un'Europa infragilita da una cieca burocrazia...
GEN
11
I gatti sono simili ai bambini teneri e capricciosi che cercano le coccole e si imbronciano e sono degli insostituibili amici di noi umani...
GEN
7
Leggo sui media la polemica sul decreto sicurezza tra esponenti del Governo da una parte e diversi Sindaci e Conferenza Episcopale Italiana, CEI, che si appellano alla disobbedienza civile per non rispettare tale legge...
GEN
3
Dicono che ridere di noi stessi non solo aiuta a sopprimere la rabbia, ma aiuta in modo significativo il benessere psicologico, e credetemi Ŕ vero...
DIC
27
Il mondo Ŕ afflitto da guerre, da sconvolgimenti climatici, malattie e inquinamento. Quale miglior momento per sperare? Bisogna essere un po' pazzi, ma io continuo a nutrire la speranza...
Il quotidiano passo
di Giorgio Cortese
Facebook Icon
Impiegato bancario, dal 1978, i miei hobby ed interessi sono la famiglia, scrivere, leggere libri di Storia, giardinaggio. Donatore di sangue dal 1981, abito a Favria, con sincera passione innamorato del territorio in cui vivo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore