Cominciamo ora

+ Miei preferiti
Cominciamo ora
Inizio questa riflessione sul nuovo anno da una citazione di Goethe: “Qualunque cosa tu possa fare, qualunque sogno tu possa sognare…comincia ora”, suggeritami dall’amico Pietro che ha messo in pratica sino ad oggi quanto aveva scritto Goethe. Quasi sempre in questi ultimi giorni di fine dicembre faccio un resoconto mentale sull'anno trascorso, le soddisfazione e le amarezze che si sono succedute durante il 2017, come una bizzarra giostra di sentimenti. Il 2017 vissuto tra alti e bassi, con risate e sorrisi,con la pazienza dell'attesa che la situazione migliorerà con la speranza di vedere la luce della fine della crisi economica in fondo al tunnel.

La consapevolezza che non tutto è perduto e il fare e l'arrovellarsi non sono stati vani! Volendo guardare oltre il mio naso vedo la perdita della sicurezza in una società sempre più confusa e squilibrata, dove il benessere di pochi vince contro la povertà di tutti, la difficoltà di arrivare a fine mese di sempre più persone, le aziende che stentano a ripartire e a tornare ai livelli pre crisi,  la terra che si ribella, o semplicemente si modifica, in continua rivoluzione, perché si sa, la Terra è instabile!A volte stento a credere che il mondo nel quale vivo e nel quale crescono i miei figli, sia lo stesso che ho ereditato dai miei genitori, dai miei nonni.

Oggi viviamo in una devastante logica dell’avere, dell’apparire, del guadagnare. I valori che mi hanno insegnato, il rispetto, la cooperazione, il sostegno a chi ha meno di noi stanno venendo meno. Cade a pezzi lo stato sociale, ognuno si arrocca nel suo piccolo orticello, delle piccole fortezze, pronto a difendersi, perché gli altri stanno diventando se non nemici, per lo meno “competitors”, per usare una parola cara al marketing strategico. Ma l’amico Pietro, persona di cui sono onorato essere amico dotato di grandissimi umanità, sagacia e sincera tenacia per la vita mi ha spiegato che la forza nella vita è credere in se stessi, lui ci è riuscito e ha potuto fare grandi cose, raggiungendo i traguardi della vita che aveva in mente senza fretta ma anche senza sosta.

La fortuna di conoscere persone come lui, lo scrivo in  maiuscolo, PER FORTUNA, nonostante tutto questo c’è ancora qualcuno che riesce ad ESSERE. Affronto con calma il nuovo anno e le quotidiane sfide della vita perché ci sono tante persone che non solo vogliono fare e lavorare per un mondo migliore ma si impegnano ognio giorno per farlo. Certo la vita è simile ad una pedine negli scacchi e le pedine possono essere mangiate ma anche dare avvio ad un gioco vincente. In questo mondo siamo tutti connessi, facciamo tutti parte di un unico sistema e quello che accade nel mondo finisce con l’influenzare tutti noi in un modo o nell’altro. Il proposito per il nuovo anno è riflettere sempre che il personale operato di ognuno i noi  tocca la vita degli altri e ogni azione che possiamo fare per diffondere la pace, l’armonia, l’amore, la gentilezza, il rispetto e la tolleranza è importante!

Sono  perfettamente  consapevole che possono sembrare solo frasi fatte, ma abbiamo tutti davvero bisogno di amore. Di questo amore oltre ad averne tanto bisogno, ne abbiano anche il dovere morale di donarlo. Mi auguro che nel 2018, nonostante i nostri personali momenti difficili, le nostre fragilità e le nostre paure riusciremo a trovare dentro di noi la forza di essere gentili e amorevoli, e che riusciremo a trovare il coraggio di operare per la pace e il rispetto reciproco. Per farlo dovremo prima ascoltare e onorare noi stessi, e poi ricordarci di ascoltare e onorare gli altri. Grazie per avermi letto e buon 2018 colmo di pace, salute e amore. Blog di Giorgio Cortese (Corteseg@tiscali.ur).

Altri post di Giorgio Cortese
LUG
22
Ogni giorno la vita ci riserva delle soprese e certo non avrei mai pensato di trovare una piccola rondine smarrita a terra dal suo primo volo fuori dal nido
LUG
11
Trovo agghiacciante che un calciatore professionista guadagni più di un medico, più di un infermiere, più di un carabiniere o di un vigile del fuoco...
LUG
3
Spero che questa persona, mio concittadino, non sia morto invano. Spero che adesso, per quel sottopassaggio della morte, si prendano gli opportuni ed inderogabili provvedimenti...
GIU
22
La proposta letta sui media di schedare i Rom, mi ha fatto riflettere sul significato della parola scheda che deriva dal greco e indica un rettangolo di carta o di cartoncino di dimensioni varie...
GIU
8
Nella nostra lingua, la varietà di significati è meno vasta rispetto all'inglese, utilizziamo il termine shock per indicare un'emozione improvvisa e violenta, che urta, come effettivamente vuole l’origine della parola...
Il quotidiano passo
di Giorgio Cortese
Facebook Icon
Impiegato bancario, dal 1978, i miei hobby ed interessi sono la famiglia, scrivere, leggere libri di Storia, giardinaggio. Donatore di sangue dal 1981, abito a Favria, con sincera passione innamorato del territorio in cui vivo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore