La dimensione del tempo...

+ Miei preferiti
Il tempo è gratis ed è senza prezzo, non posso  possederlo ma posso usarlo, non posso conservalo ma posso spenderlo e pure sprecarlo ancora di più se rimpiango il tempo sciupato. Una volta che ho preso il tempo, purtroppo non posso più averlo indietro. Il tempo non ha nessuna divisione visibile che ne segni il passaggio, non una tempesta con tuoni, né squilli di tromba che annuncino l’inizio di un nuovo mese o un nuovo anno. Ma adesso, che ho i capelli bianchi, mi rendo conto che il tempo  scorre veloce, troppo veloce. Mi viene da pensare che il tempo non scorra  in modo uguale per tutti gli esseri umani ma poi ognuno di noi nuota nel tempo  in maniera diversa, nei giovani è più lento per me è andante con moto.

Per qualcuno allora il tempo è troppo breve ed il futuro è già passato, per altri il fluire del tempo è simile ad un gioco,  giocato splendidamente con la freschezza del bambino che rimane dentro di noi. E si, il tempo è un mistero che nessuna scienza esatta riesce a decifrare, un flusso inafferrabile, che  mi  conduce con una successione di istanti, come adesso che scrivo questa mail, istanti che c’erano ed adesso non sono più. Oggigiorno lo scorrere del tempo  viene considerato quasi esclusivamente nella sua dimensione cronologica, numerando, secondi, minuti, ore e giorni, mesi ed anni. Se penso al tempo come ad un vortice di avvenimenti, una frantumazione di eventi vissuti durante la giornata devo sempre ricordami che il tempo è la moneta della mia vita. E’ l’unica che possiedo e che posso decidere come spendere e allora devo stare attento come usarla per non permettere ad altri di usarlo al mio posto.

Ma certi giorni preso dal vortice degli avvenimenti che scorrono, il tempo mi sembra sempre di più come ad un fiocco di neve che  scompare mentre mi attardo a decidere che cosa devo fare, e poi ineffabile il tempo con  puntualità mi fa capire molte cose anche se in ritardo. Personalmente cerco di fermarlo il tempo, per quello che riesco con l’uso della scrittura, altri molto più bravi usano la fotografia ed il pennello. Da mediocre ragioniere scrivo per cercare di rimanere a galla nel fluire del tempo con il ricordo degli avvenimenti importanti della mia vita, sia felici che tristi e con i refoli di pensieri che mi passano per la testa. Questa è la mia personale  macchina del tempo, con i ricordi mi porta indietro e con i sogni in avanti cercando sempre di valorizzare ogni secondo, perché  rappresentante di una misera frazione dell’eternità. Che cosa è poi la vita se non un insieme di attimi, fuggenti e sfuggenti, una continua fuga verso il traguardo finale.

Altri post di Giorgio Cortese
LUG
21
Forse la madre dei problemi non è lo ius soli o gli immigrati che arrivano sempre più numerosi ma il diritto al lavoro, lo "Ius ad operandum": il lavoro oggi in Italia non deve essere un dono gentilmente concesso a pochi
LUG
6
Per l’atteggiamento di chi ad una donna in coma taglia il dito per asportare l’anello si potrebbe parlare di mascalzone, ovvero persona priva di scrupoli e di scarso senso morale. Uno che compie azioni disoneste...
GIU
25
Ascoltando il tradizionale concerto bandistico delle Festa Patronale rifletto che c'è un unica armonia tra natura e anima e questa è la musica!
GIU
24
Ogni giorno chi va a piedi o in a bicicletta, cammina o  pedala per lavoro o per hobby deve lottare contro la cronica mancanza di marciapiedi e piste ciclabili
GIU
19
Pensando al mio amato Canavese potrei partire dal “Salve Piemonte” che cantava il poeta Giosuè Carducci nella sua celebre lirica dedicata alle vette, ai ghiacciai e ai fiumi del nostro territorio.
Il quotidiano passo
di Giorgio Cortese
Facebook Icon
Impiegato bancario, dal 1978, i miei hobby ed interessi sono la famiglia, scrivere, leggere libri di Storia, giardinaggio. Donatore di sangue dal 1981, abito a Favria, con sincera passione innamorato del territorio in cui vivo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore