La violenza sulle donne l’ultimo rifugio degli incapaci

+ Miei preferiti
La violenza sulle donne l’ultimo rifugio degli incapaci
La violenza sulle donne vuole dire distruggere l’energia essenziale della vita su questo pianeta. Ritengo che la violenza sulle donne sia la violazione dei diritti di tutti gli esseri umani.

La violenza distrugge ciò che vuole difendere: la dignità, la libertà e la vita delle persone. Come maschio provo raccapriccio per tutte le violenze consumate, per tutte le umiliazioni che subiscono, per lo sfruttamento dell’intelletto e del corpo delle donne e per l’ignoranza dei maschi che compiono queste azioni.

Ritengo che i diritti delle donne siano una responsabilità di tutto il genere umano. Personalmente non sto zitto se vengo a conoscenza di esseri umani costretti a subire sofferenze e umiliazioni. Stare zitto e neutrale aiuta la bestie che esercitano la violenza e tutti dobbiamo lottare contro ogni forma di violenza nei confronti delle donne.

Perché è un dovere morale. Altrimenti siamo simili a chi esercita la violenza per nascondere dietro la sua arroganza la personale insicurezza ed inferiorità. La violenza sulle donne è l’ultimo rifugio degli incapaci. (blog di Giorgio Cortese).

Altri post di Giorgio Cortese
NOV
29
Non è la riforma che avrei voluto ma almeno ci aiuta a fare un passo fuori dalla palude dei veti incrociati, dove ci sono ragnatele di potere che non vogliono mai nessuna riforma per non perdere i loro personali benefici
NOV
21
Questo mio amico negli anni cinquanta aveva quello che le generazioni successive, compresa la mia, non hanno mai colto dal loro vissuto, l’umiltà e la felicità per le cose semplici...
NOV
14
Ha vinto Trump, persona spregiudicata e aggressiva, senza nessun umano rispetto per le donne e le persone meno fortunate di lui
OTT
30
Quella a vittoria fu un grande bagno di sangue con il sacrificio costato seicentomila morti e un milione di feriti, moltissimi dei quali rimasero mutilati.
OTT
20
Per risalire la china morale da questa palude basterebbe applicare la regola dell’imprenditore Adriano Olivetti: «Nessun dirigente, neanche il più alto in grado deve guadagnare più di dieci volte l'ammontare del salario minino»
Il quotidiano passo
di Giorgio Cortese
Facebook Icon
Impiegato bancario, dal 1978, i miei hobby ed interessi sono la famiglia, scrivere, leggere libri di Storia, giardinaggio. Donatore di sangue dal 1981, abito a Favria, con sincera passione innamorato del territorio in cui vivo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore