Ma siamo esseri umani o cialtroni?

+ Miei preferiti
Ma siamo esseri umani o cialtroni?
Mi sorge il dubbio che viviamo in un mondo dove domina la cafona psicosi della prevaricazione urlata, dove il sereno difendere gli animali dalla gratuita cattiveria umana diventa un sentirsi, loro animalisti, animali in una guerra sanguinosa al genere umano. Mi sorge spontanea una domanda, anche se questa mi farà additare come bigotto, ma se tutti vogliono difendere la vita perché non si dichiarano anche apertamente antiaboristi?

Già, mi rispondono il feto, non è un essere umano! Conta di più la vita della madre! Ma allora la vita degli animali vale più della vita di un essere umano? Non sono un dottore ma siamo seri e pensiamo che un organismo, umano o animale, è una macchina imprevedibile e complessa. Nessun computer potrà mai prevedere gli effetti di una nuova medicina. E’ necessaria la sperimentazione, la “prova” su un corpo vivente di qualsiasi nuovo farmaco e le strade sono solo due, la prima è provare il farmaco su un animale, la seconda è provarlo su cavie umane.  Ritengo che i ricercatori non si divertano a giocare con la vita, nel mondo la gente muore e soffre e bisogna trovare sempre delle cure nuove, questa è la necessità che per chi soffre e rischia la vita.

E poi prima di distribuire un nuovo farmaco bisogna sperimentarlo tantissime volte, se si vuole evitare il rischio di un’ecatombe, e qui mi vengono in mente gli effetti disastrosi del talidomide, un  farmaco che non era stato sperimentato su animali gravidi ma comunque commercializzato. Erano nati, allora, circa diecimila bambini deformi prima che si corresse ai ripari  togliendolo dal mercato. Mi fa sorridere l’affermazione di taluni che ogni farmaco può essere sostituito da una dieta sana e dai rimedi della nonna, una dieta sana certo aiuta cosi come molti rimedi della nonna.

Ma se uno è così tanto sprovveduto a credere che questi rimedi da sempliciotti nessuno vieta che alle prime avvisaglie di polmonite si ingurgitino litri di tisane biologiche, e la selezione naturale farà il resto.

Altri post di Giorgio Cortese
LUG
21
Forse la madre dei problemi non è lo ius soli o gli immigrati che arrivano sempre più numerosi ma il diritto al lavoro, lo "Ius ad operandum": il lavoro oggi in Italia non deve essere un dono gentilmente concesso a pochi
LUG
6
Per l’atteggiamento di chi ad una donna in coma taglia il dito per asportare l’anello si potrebbe parlare di mascalzone, ovvero persona priva di scrupoli e di scarso senso morale. Uno che compie azioni disoneste...
GIU
25
Ascoltando il tradizionale concerto bandistico delle Festa Patronale rifletto che c'è un unica armonia tra natura e anima e questa è la musica!
GIU
24
Ogni giorno chi va a piedi o in a bicicletta, cammina o  pedala per lavoro o per hobby deve lottare contro la cronica mancanza di marciapiedi e piste ciclabili
GIU
19
Pensando al mio amato Canavese potrei partire dal “Salve Piemonte” che cantava il poeta Giosuè Carducci nella sua celebre lirica dedicata alle vette, ai ghiacciai e ai fiumi del nostro territorio.
Il quotidiano passo
di Giorgio Cortese
Facebook Icon
Impiegato bancario, dal 1978, i miei hobby ed interessi sono la famiglia, scrivere, leggere libri di Storia, giardinaggio. Donatore di sangue dal 1981, abito a Favria, con sincera passione innamorato del territorio in cui vivo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore