Meno frutta ma più tasse

+ Miei preferiti
Meno frutta ma più tasse
Viviamo in uno strano paese: secondo la Coldiretti in Italia si consumano sempre meno frutta e verdura. Le famiglie del nostro Paese, nel 2013, ne hanno consumato meno di un chilo al giorno, la quantità minima raccomandata dal Consiglio dell'Organizzazione mondiale della sanità. Ma non preoccupiamoci intanto se si mangia meno frutta a tavola per gli effetti della spirale recessiva. Intanto aumentano in maniera considerevole le tasse. 
 
Pensate che nel Belpaese negli ultimi 5 anni la tassazione su case e immobili è quasi raddoppiata, mentre il valore economico delle abitazioni è mediamente sceso del 15%. Per le abitazioni di tipo economico, categoria catastale A3, la contrazione media del valore di mercato è stata del 15%, siamo passati da quasi 174.500 a poco più di 148.30 euro, mentre il peso fiscale è aumentato dell'88%, da 264 a 495 euro. 
 
In questa situazione, dunque, l'incidenza delle imposte sul valore dell'immobile è salito dall'1,5 per mille al 3,3 per mille, +121%! Sempre nello stesso periodo, l'inflazione è aumentata del 7,3%. Fino a pochi anni fa l'acquisto di una abitazione o di un immobile strumentale costituiva un investimento, ora chi possiede una casa o un capannone sta vivendo un incubo. Tra Imu, Tasi e Tari gli immobili sono sottoposti ad un carico fiscale ormai insopportabile e vediamo cosa ci riserverà il bilancio Comunale del 2014, che deve ancora essere approvato. In arrivo altre amare sorprese nei prossimi mesi.
Altri post di Giorgio Cortese
GEN
10
La morte di un giovane venticinquenne strappato all'affetto dei suoi cari per una malattia fulminante non può ridursi a un fatto di cronaca
GEN
4
Dopo la posa della barra dissuasoria per i camion mi domando se esiste ancora il concetto del bello. Sono consapevole che il terreno è insidioso...
DIC
20
Anche quest'anno Ti scrivo questi miei piccoli pensieri sperando che vengano esauditi in parte
DIC
14
Una delle decorazioni natalizie più usate per addobbare le case durante le feste di Natale è la ghirlanda, tradizionalmente di forma rotonda e realizzata in legno, agrifoglio, stoffa e tanti altri materiali
NOV
29
Non è la riforma che avrei voluto ma almeno ci aiuta a fare un passo fuori dalla palude dei veti incrociati, dove ci sono ragnatele di potere che non vogliono mai nessuna riforma per non perdere i loro personali benefici
Il quotidiano passo
di Giorgio Cortese
Facebook Icon
Impiegato bancario, dal 1978, i miei hobby ed interessi sono la famiglia, scrivere, leggere libri di Storia, giardinaggio. Donatore di sangue dal 1981, abito a Favria, con sincera passione innamorato del territorio in cui vivo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore