Meschino o permaloso. Per un «Mi piace» su Facebook

+ Miei preferiti
Ci sono proprio delle persone meschine e permalose o anche paturniose che patiscono come dei bambini dell’asilo perché non ho messo il “Mi Piace” oppure ho commentato ottimamente dei prodotti di altre attività concorrenti. Permaloso deriva. della locuzione, aversene per male. Insomma persone facile ad offendersi, che, per eccessivo amor proprio, si risentono e s’indispettiscono di atti e parole che altri non considererebbero offensivi, e che per lo più non sono tali nelle intenzioni.

Queste persone non si  sa come parlargli perchè andando avanti negli anni peggiorano. Da notare che esiste anche la parola “permale”, sempre nel senso di risentimento. Meschino dall’arabo miskin, povero, indigente. “Meschino me!, o me infelice!, misero me!” Guerin Meschino, protagonista dell’omonimo romanzo cavalleresco del cantastorie fiorentino Andrea da Barberino,  1370 -  1430. Insomma degli inguaribili paturniosi, infatti avere le “Paturnie” deriva da “patire, pati, in latino,  le saturnie”, le influenze di Saturno.

Questo povero pianeta ha sempre avuto una fama negativa, sin dall’antichità. Veniva guardato con diffidenza da saggi e popolani, e le vecchie superstizioni lo consideravano colpevole di disastri naturali, sbalzi d’umore, depressioni, scatti di follia,  pericoli improvvisi, eccessi comportamentali,   nei Saturnali latini si scatenavano orge e baccanali, che non sempre avevano un lieto fine. Certo questi personaggi sono antipatici piantagrane, insomma. parzialmente innocui.

Quello che temo nella vita di ogni giorno sono i  voltagabbana, quelli sempre pronti a riposizionarsi per non perdere la poltroncina. Quello che manca oggi è la necessità di  verità più che di falsa diplomazia, insomma chiamare sempre tutto con il suo vero termine.

Altri post di Giorgio Cortese
MAG
20
Purtroppo oggi siamo inflazionati dai sorrisi, umani e quelli delle “faccine” sui social forum e probabilmente per ripartire questa società oltre al lavoro ha anche bisogno di imparare a riappropriarsi del vero senso del sorriso
APR
24
Fermiamoci un attimo al xxv aprile e ricordiamolo ai nostri figli e alle giovani generazioni che se possono dire, pensare, ascoltare e vedere ciò che vogliono senza divieti non è per diritto divino ma per il sacrificio di tante persone
MAR
26
L’amico e collega Matteo mi ha recentemente fatto notare come la nostra amata lingua italiana sia sempre più sommersa da termini esterofili che vengono usati a sproposito
MAR
18
Ricordo a chi mi legge che nessuno di noi è un’isola, completo in se stesso, ma siamo tutti dei pezzi che contribuiamo a rende migliore il luogo dove siamo nati o dove abbiamo deciso di abitare
FEB
27
La cosa che mi fa più rabbia è che la gente non è per niente consapevole di quel che dice e scrive, non si rende conto delle rappresentazioni sociali che stanno dietro alle loro parole
Il quotidiano passo
di Giorgio Cortese
Facebook Icon
Impiegato bancario, dal 1978, i miei hobby ed interessi sono la famiglia, scrivere, leggere libri di Storia, giardinaggio. Donatore di sangue dal 1981, abito a Favria, con sincera passione innamorato del territorio in cui vivo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore