Morire nel Terzo millennio

+ Miei preferiti
Morire nel Terzo millennio
La storia dell'umanità, sin dagli albori, è permeata dalla morte che si alterna con la nascita, vita e morte sono la nostra fine ed il nostro inizio. Sin dalle origini, alla morte naturale si è affiancata la morte violenta per opera di qualche fiera. Per rubare e razziare i raccolti, all'inizio, e con la nascita delle prime civiltà, per la bramosia dell'oro e per il bottino di altri esseri umani da ridurre in schiavitù.

A queste tipologie di morti violente si è aggiunto, con il progresso della civiltà, la morte sul lavoro e la morte per incidente stradale. Tutti eventi drammatici ma che hanno una loro triste logica. Morire annegati in un sottopassaggio, nel terzo millennio, in un Paese che si definisce civilizzato... questo No!

E' qui che deve uscire forte la voce del "Bene Comune" sotto l'egida del buon senso quando si effettuano dei lavori pubblici per evitare di lasciare delle simili trappole per l'incauto viaggiatore notturno. Spero che questa persona, mio concittadino, non sia morto invano. Spero che adesso, per quel sottopassaggio della morte, si prendano gli opportuni ed inderogabili provvedimenti arrivando anche alla draconiana misura di chiuderlo per sicurezza! Quando nasciamo sappiamo che dobbiamo morire, ma morire così non si può... (blog di Giorgio Cortese)

Altri post di Giorgio Cortese
GEN
18
Oggi i sovranisti che sono poi la nuova destra nazionalista, alla Le Pen o alla Orban, scuotono un'Europa infragilita da una cieca burocrazia...
GEN
11
I gatti sono simili ai bambini teneri e capricciosi che cercano le coccole e si imbronciano e sono degli insostituibili amici di noi umani...
GEN
7
Leggo sui media la polemica sul decreto sicurezza tra esponenti del Governo da una parte e diversi Sindaci e Conferenza Episcopale Italiana, CEI, che si appellano alla disobbedienza civile per non rispettare tale legge...
GEN
3
Dicono che ridere di noi stessi non solo aiuta a sopprimere la rabbia, ma aiuta in modo significativo il benessere psicologico, e credetemi Ŕ vero...
DIC
27
Il mondo Ŕ afflitto da guerre, da sconvolgimenti climatici, malattie e inquinamento. Quale miglior momento per sperare? Bisogna essere un po' pazzi, ma io continuo a nutrire la speranza...
Il quotidiano passo
di Giorgio Cortese
Facebook Icon
Impiegato bancario, dal 1978, i miei hobby ed interessi sono la famiglia, scrivere, leggere libri di Storia, giardinaggio. Donatore di sangue dal 1981, abito a Favria, con sincera passione innamorato del territorio in cui vivo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore