Particella o parcella, neh!

+ Miei preferiti
Le due parole posso sembrare da una lettura veloce diverse, ed invece hanno entrambe la stessa origine.  I due lemmi derivano dalla parola latina “particella” che a sua volta è un diminutivo di “pars partis”, con il significato di “parte”. Si chiama parcella la nota  del compenso spettante al libero professionista che viene presentata al cliente; piccola parte. Si denomina particella una porzione di terreno.

Infatti la particella catastale, detta anche parcella è l’unità catastale costituita da una porzione continua di terreno, situata in un solo comune e appartenente a un solo proprietario, che sia di un’unica qualità o classe di coltura e abbia un’unica destinazione oppure sia occupata da un fabbricato con caratteristiche proprie e dalle relative pertinenze. Viene anche chiamato parcella, il  bosco che dà il prodotto legnoso a periodi determinati, in base al turno, viene infatti denominato bosco particellare. In grammatica vengono chiamate le parole brevi per lo più da parole brevi, per lo più monosillabiche che hanno una  funzione accessoria, come l’intercalare piemontese né o nee, neh, che si Si usa esclusivamente a fine della frase al fine di rafforzarne il significato e richiedere una sorta di conferma da parte dell'ascoltatore.

Circa la sua origine, penso derivi semplicemente dalla parola eh, usata con significato identico. Ritengo  che l'aggiunta della n sia dovuta a motivi fonetici, in modo da legare meglio la frase quando eh è preceduto da una parola che termina con una vocale. In Italiano può essere facilmente tradotto con espressioni del tipo mi raccomando o capito? Tornando al lemma particella, viene anche usato in fisica per indicare genericamente gli elementi che compongono l’atomo, come il fotone, l’elettrone o il protone. Il lemma parcella è invece approdato nella lingua italiana passando dal francese parcelle che deriva sempre dal vocabolo latino partĭcella, diminutivo di pars partis, parte.

Il suo uso è relegato alla nota delle competenze, delle spese fatte o di altri compensi spettanti di diritto, che viene presentata al cliente da un libero professionista, avvocato, geometra.. La parola particella ha un qualcosa di raffinato se non retro. Infatti dedicare queste poche righe all’origine dei due lemmi sopra indicati, una parcella della mia attenzione o energia. Mi pare molto delicato e aggraziato dire parcellizzazione, al posto di usare il vocabolo  frammentazione o frantumazione, neh!

Altri post di Giorgio Cortese
AGO
19
«Italiani, popolo di eroi, di santi, di poeti, di artisti, di navigatori, di colonizzatori, di trasmigratori...»
AGO
14
Forse la vera sfida non è fermare l'immigrazione in maniera sorda o dare «dignita» al lavoro precario, ma dare la sicurezza a tutti noi perchè il ponte, il viadotto, la strada per andare al lavoro o il treno, non siano la nostra tomba...
AGO
8
Oggigiorno, invece di andare avanti, torniamo indietro e il Canavese viene sempre più marginalizzato negli spostamenti su rotaia... per non parlare di quelli su gomma...
AGO
5
Quando sono arrivato qui la prima cosa che ho visto è la stato lo spazio angusto è il lettino per dormire. Il momento migliore quando arrivava il pasto ed il tempo che non passava mai...
LUG
27
Questa è la serata dell'eclissi di Luna più lunga del secolo. Il cielo (meteo permettendo anche in Canavese) offrirà uno spettacolo unico...
Il quotidiano passo
di Giorgio Cortese
Facebook Icon
Impiegato bancario, dal 1978, i miei hobby ed interessi sono la famiglia, scrivere, leggere libri di Storia, giardinaggio. Donatore di sangue dal 1981, abito a Favria, con sincera passione innamorato del territorio in cui vivo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore