Senza connessione

+ Miei preferiti
Senza connessione
Sabato sono rimasto come migliaia di altri concittadini in Canavese senza connessione, il telefono di casa e lo smartphone, geniale strumento erano muti. Ho pensato che solo una decina di anni addietro non eravamo cosi internet dipendenti, quasi una droga di essere sempre iperconnessi, di sapere di tutto e di più, tranne magari che si parla ormai molto poco con gli altri esseri umani. Certo lo smartphone è uno strumento geniale che prosegue lungo la strada di essere sempre reperibili, e questo causa stess e scocciature.
 
Viviamo in un tempo dove pur essendo connsessi con il mondo abbiamo un problema inguaribile di concentrazione. Lo smatphone, è utile ma non permette di ragionare, abbiamo ormai tutti una protesi digitale che apre e chiude la quotidiana giornata, che ci tiene compagnia nelle sale d’aspetto o anche come svago durante le riunioni al posto di fare i classici scarabocchi sul foglio.
 
Questo crea una vita parallela che distrugge la capacità di concentrarci e di ragionare durante la giornata. Il navigare di continuo in internet non aiuta ma ci rende sempre più dipendenti dalla protesi digitale come per una droga. Il recente black  out dei cellulari di sabato mi ha spinto a questi ragionamenti, perché dopo un primo momento di smarrimento che non ero conneso con il mondo, dopo ero felice ed il mio cervello si ricaricava senza l’aiuto drogato dello smarphone su cui dovrebbero scrivere come sui pacchetti di sigarette “che nuoce alla salute del cervello ed ai rapporti umani”. (blog di Giorgio Cortese)
Altri post di Giorgio Cortese
GIU
8
Nella nostra lingua, la varietà di significati è meno vasta rispetto all'inglese, utilizziamo il termine shock per indicare un'emozione improvvisa e violenta, che urta, come effettivamente vuole l’origine della parola...
MAG
31
Le difficoltà nella creazione del nuovo governo che si protraggono da quasi 3 mesi hanno di nuovo portato alla ribalta il termine spread
MAG
26
L’altro giorno entro in un bar a bere un caffè quando ho visto una persona che ha perso la testa!
MAG
15
Beceri idioti ignoti, pensate che l'ennesimo atto di vandalismo nel Parco Bonaudo sia per Voi motivo di vanto? Mi domando quale irresistibile desiderio vi è passato per la zucca vuota...
MAG
5
Se ogni giorno troviamo la buona notizia, come quella comunicatami dall'amico Sperandio, anche nelle situazioni più difficili abbiamo la benzina della speranza
Il quotidiano passo
di Giorgio Cortese
Facebook Icon
Impiegato bancario, dal 1978, i miei hobby ed interessi sono la famiglia, scrivere, leggere libri di Storia, giardinaggio. Donatore di sangue dal 1981, abito a Favria, con sincera passione innamorato del territorio in cui vivo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore