Stop alle morti sul lavoro

+ Miei preferiti
Stop alle morti sul lavoro
Un recente fatto di cronaca mi fa riflettere che ogni morte sul lavoro, ogni menomazione subita mentre ci si guadagna il pane per sé e per i propri cari, è uno scandalo inaccettabile. Oggigiorno la nostra società è ormai giunta a un tale livello di progresso tecnico e di consapevolezza civile che nessuno può più pensare di poter spiegare e giustificare con la "fatalità" tragedie che capitano sul lavoro. Neanche la complessità delle normative può essere invocata come alibi.

Per quanto farraginoso e confuso possa apparire un sistema normativo, le regole base della sicurezza sui luoghi di lavoro sono di una chiarezza assoluta e le misure di prevenzione e di vigilanza così come i mezzi di controllo e di allarme sono diventati talmente efficaci e "facili" che nessuno può accampare scuse per ignorarle.

Ritengo le inutili montagne di carte periodicamente prodotte a giustificazione dell’incidente siano importanti ma non potranno mai mettere in pace le coscienze di coloro che ben possono garantire sicurezza a sé e agli altri in fabbrica, nei cantieri e ovunque. Penso che se vogliamo considerarci un “paese civile” non possiamo e non vogliamo  rassegnarci all’idea che  andare a lavorare per guadagnarsi la pagnotta per se e per la famiglia sia entrare in una guerra subdola, non dichiarata eppure troppe volte letale!

Purtroppo dopo l’emozione del momento  spostiamo  dalla nostra coscienza  il tragico evento per cestinarlo nel lungo elenco dei morti dimenticati! Impegniamoci a dire  basta adesso  ai morti sul lavoro altrimenti non ha senso festeggiare al primo maggio, la festa del lavoro! (blog di Giorgio Cortese)

Altri post di Giorgio Cortese
AGO
19
«Italiani, popolo di eroi, di santi, di poeti, di artisti, di navigatori, di colonizzatori, di trasmigratori...»
AGO
14
Forse la vera sfida non è fermare l'immigrazione in maniera sorda o dare «dignita» al lavoro precario, ma dare la sicurezza a tutti noi perchè il ponte, il viadotto, la strada per andare al lavoro o il treno, non siano la nostra tomba...
AGO
8
Oggigiorno, invece di andare avanti, torniamo indietro e il Canavese viene sempre più marginalizzato negli spostamenti su rotaia... per non parlare di quelli su gomma...
AGO
5
Quando sono arrivato qui la prima cosa che ho visto è la stato lo spazio angusto è il lettino per dormire. Il momento migliore quando arrivava il pasto ed il tempo che non passava mai...
LUG
27
Questa è la serata dell'eclissi di Luna più lunga del secolo. Il cielo (meteo permettendo anche in Canavese) offrirà uno spettacolo unico...
Il quotidiano passo
di Giorgio Cortese
Facebook Icon
Impiegato bancario, dal 1978, i miei hobby ed interessi sono la famiglia, scrivere, leggere libri di Storia, giardinaggio. Donatore di sangue dal 1981, abito a Favria, con sincera passione innamorato del territorio in cui vivo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore