TERREMOTO CENTRO ITALIA - Facciamo una scelta di vita...

+ Miei preferiti
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Facciamo una scelta di vita...
Nel 1639 Amatrice fu gravemente danneggiata da un terribile terremoto. Successivi terremoti si verificarono nel 1672, 1703, 1730, 1916. Adesso mi sembra che sia giunta l'ora di dire basta. Basta soffrire davanti ai morti e alle distruzioni. Davanti al tragico evento del sisma, dove non è il terremoto che uccide ma la casa che crolla addosso. E non solo case antiche ma anche edifici recentissimi.  Ritengo che non sia accettabile che crollino le case moderne. No, i nuovi fabbricati e quelli ristrutturati non possono crollare e uccidere, non devono!
 
In questi tragici momenti sono orgoglioso di essere italiano quando leggo e vedo sui media l'Italia sana che non polemizza su cose idiote, ma che non aspetta e parte, che da subito scava, che si sporca le mani, che non guarda orari e fatiche. L’Italia degli uomini in divisa e dei volontari. Si volontari veraci che da generazione in generazione hanno nel DNA la voglia di aiutare e di soccorrere, di aiutare i terremotati, chi raccoglie fondi, di chi soccorre i migranti, di donare il sangue a chi ne ha bisogno, per fare del bene per edificare dei sani mattoni di Bene Comune.
 
Certo che per cuore e altruismo non ci batte nessuno. Ma preveniamo i terremoti con case antisismiche, preveniamo le alluvione proibendo certe costruzione vicino ai fiumi insomma, per favore, non facciamole crollare più, ci costerebbe di meno e salverebbe molte vite. Facciamo finalmente una scelta di vita, una scelta per il futuro delle nuove generazioni. (blog di Giorgio Cortese)
Altri post di Giorgio Cortese
LUG
21
Forse la madre dei problemi non è lo ius soli o gli immigrati che arrivano sempre più numerosi ma il diritto al lavoro, lo "Ius ad operandum": il lavoro oggi in Italia non deve essere un dono gentilmente concesso a pochi
LUG
6
Per l’atteggiamento di chi ad una donna in coma taglia il dito per asportare l’anello si potrebbe parlare di mascalzone, ovvero persona priva di scrupoli e di scarso senso morale. Uno che compie azioni disoneste...
GIU
25
Ascoltando il tradizionale concerto bandistico delle Festa Patronale rifletto che c'è un unica armonia tra natura e anima e questa è la musica!
GIU
24
Ogni giorno chi va a piedi o in a bicicletta, cammina o  pedala per lavoro o per hobby deve lottare contro la cronica mancanza di marciapiedi e piste ciclabili
GIU
19
Pensando al mio amato Canavese potrei partire dal “Salve Piemonte” che cantava il poeta Giosuè Carducci nella sua celebre lirica dedicata alle vette, ai ghiacciai e ai fiumi del nostro territorio.
Il quotidiano passo
di Giorgio Cortese
Facebook Icon
Impiegato bancario, dal 1978, i miei hobby ed interessi sono la famiglia, scrivere, leggere libri di Storia, giardinaggio. Donatore di sangue dal 1981, abito a Favria, con sincera passione innamorato del territorio in cui vivo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore