Viviamo in una società

+ Miei preferiti
Viviamo in una società
Viviamo in una società dove molti reputano che non ci sia niente da fare, oggi per vivere un po' bene bisogna vendere anche l'anima e scendere sempre di più ad ogni compromesso.
Viviamo in una società liquida  su internet e sui social forum basta pubblicare o leggere la prima stupidaggine per sentirsi maestri di retorica ed affermare che : “l’uomo è misura di tutte le cose”. Viviamo in una società che sempre di più si autoassolve, dove l’autonomia assoluta della coscienza individuale prevale e prevarica su tutto e in tutto.
Viviamo in una società in cui è più facile amare gli animali che gli uomini e ci si sente più “buoni” ad impegnarsi, ad esempio, per salvare qualche decina di scimmiette da un laboratorio piuttosto che rimboccarsi le maniche a favore del prossimo, o magari spendere il proprio tempo con gli anziani.
 
Viviamo in una società dove a Berlino, si apre la prima gastronomia di lusso per cani e gatti  Se la notizia è vera già immagino le polemiche  di chi affermerà che ci  si preoccupi più degli animali che dei bambini.
Viviamo in una società dove non conosciamo neanche più i nostri vicini di casa e abbiamo persone che spesso dimenticano le regole delle buone maniere con i nostri simili quando ci incontriamo
Viviamo in una società dove ci dimentichiamo spesso che tutti esseri viventi, umani e animali hanno il  diritto alla vita e che siamo tutti unici ed  inimitabili ed è questa  caratteristiche che rendono unica e quindi diversa ogni singola specie.
Viviamo in una società dove ogni persona ritiene di avere la ragione in mano e condanna a priori le idee degli altri urlando la personale intolleranza
Viviamo in una società che è andata  avanti tanto rapidamente in tutti questi anni che ogni tanto mi devo fermare  un attimo per consentire al mio animo di raggiungermi
Viviamo in una società sempre più umanizzata che ha perso la sua umanità
Viviamo in una società che non si rende conto di vivere in un pianeta bellissimo.
Viviamo in una società d'apparenza, dove ci si dimentica della sostanza.
Viviamo in una società dove tutti si accorgono se sei dimagrito o ingrassato ma non se sei triste.
 
Ma allora se voglio che la mia  vita abbia un senso per me, bisogna che abbia un senso per gli altri. L’unica medicina nella società che viviamo è quella dell’amore, dell’incontro, del dialogo, dell’apertura. Ed infine, come diceva Martin Luther King,  “Abbiamo imparato a volare come gli uccelli e a nuotare come i pesci, ma non abbiamo imparato a vivere come fratelli”.
Altri post di Giorgio Cortese
OTT
18
Passato, presente futuro, un po' di tutto, un po' di niente. Il pensiero non trova spazio. E’ di notte che si percepisce meglio il frastuono del cuore...
SET
28
La notizia datami è simile ad un pugno allo stomaco e mi prende un nodo alla gola a pensare a delle persone che dopo aver lavorato una vita non riescono a tirare avanti...
SET
16
Oggi voglio parlare di due manufatti pubblici, che appartengono a tutti noi, una semplice fioriera ed un breve tratto di marciapiede, sui quali cade la nostra attenzione...
SET
3
Davanti ho un signore con un bambino. Vedo che estrae dalla tasca un pacchetto di sigarette e se accende una... Poi con nonchalance prende il pacchetto e lo butta per terra...
AGO
19
«Italiani, popolo di eroi, di santi, di poeti, di artisti, di navigatori, di colonizzatori, di trasmigratori...»
Il quotidiano passo
di Giorgio Cortese
Facebook Icon
Impiegato bancario, dal 1978, i miei hobby ed interessi sono la famiglia, scrivere, leggere libri di Storia, giardinaggio. Donatore di sangue dal 1981, abito a Favria, con sincera passione innamorato del territorio in cui vivo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore