PASTA E BROCCOLI ALLA NOSTRA MANIERA

+ Miei preferiti
PASTA E BROCCOLI ALLA NOSTRA MANIERA
Adoro i broccoli! E fortunatamente mi sono trovata un compagno che condivide questa passione. La prima volta che abbiamo mangiato insieme gli spaghetti con i broccoli eravamo in una osteria romana, nella zona degli antiquari. Una vera delizia, sia il posto, sia i piatti che ci servirono. Questa ricetta l’abbiamo modificata e migliorata (ovviamente secondo noi) nel tempo a furia di prove, suggerimenti rubati, esperimenti. Per noi il broccolo non può fare a meno della sua fidata amica, l’acciuga sott’olio, e dell’aglio. Senza tralasciare il peperoncino, meglio fresco, e una bella grattata di pecorino, ovviamente romano.

 

Dosi per 4 persone

 

320 g. di spaghetti alla chitarra (se preferite la pasta corta potete utilizzare le orecchiette)

300 g. di broccoli (ma anche qualcosa in più. I broccoli sono buoni e fanno bene)

30 g. di acciughe sott’olio

2 spicchi di aglio

Qualche rametto di timo

Un piccolo peperoncino fresco (ma se non lo trovate va bene anche secco)

Un cucchiaio di capperi sotto sale ben lavati.

 

Tagliate le cimette dal cespo di broccoli, fate a pezzetti la parte più tenera dei gambi e conservate le foglie migliori. Intanto mettete sul fuoco la pentola con l’acqua per bollire la pasta e nel robot da cucina trasferite una parte dei broccoli, le foglie, i gambi ripuliti della parte più dura a tocchetti e alcune cimette, insieme alle acciughe, ai capperi, al peperoncino fatto a fette e agli spicchi di aglio pelati. Fate andare il mixer, fino a ridurre il tutto ad una crema. In una padella versate circa tre cucchiai di olio e aggiungete la crema di broccoli, insieme a qualche fogliolina di timo e a un bicchiere di acqua. Fate cuocere per qualche minuto a fuoco medio. Se l’acqua della pasta bolle aggiungeteci il sale e buttate la pasta, calcolate bene i tempi di cottura e a dieci minuti dalla fine aggiungete anche le cime di broccoli tenute da parte. Si cuoceranno insieme alla pasta. Infine scolate la pasta, conservando qualche cucchiaio dell’acqua di cottura, versate il tutto nella padella con la crema, amalgamate bene aggiungete una bella manciata di pecorino (o parmigiano) grattugiato, insieme all’acqua di cottura conservata. Date una mescolata veloce, ma non troppo energica per condire bene la pasta. Assaggiate e nel caso aggiustate di pepe e di sale. Completate con un filo d’olio e ancora manciatina di formaggio. Poi servite. Una vera delizia.

Abbiamo provato anche altre versioni più o meno sofisticate di questa pasta con i broccoli: prima o poi ve le racconteremo. Per adesso, buon appetito!

Galleria fotografica
PASTA E BROCCOLI ALLA NOSTRA MANIERA - immagine 1
Altri post di Madama Articiòch
AGO
13
Un risotto ben fatto richiede tempo, passione, attenzione e, per renderlo speciale, anche un po' di amore
MAG
9
Le ricette della nonna sono sempre le più buone
APR
16
Che dire! Se uno abita in Canavese non può non cucinare e mangiare, almeno una volta, il risotto all’Erbaluce, vino tipico della zona.
APR
11
E’ davvero incredibile il potere che il cibo ha su di noi, sui nostri sensi. Mi stupisce sempre. Basta un profumo, un sapore per far tornare in superficie ricordi ed emozioni.
La cucina di Madama Articiòch
di Madama Articiòch
Madama Articiòch è un progetto che mette al centro la cucina. Proprio da una cucina parte questa avventura fatta du ricette, racconti enogastronomici, passione per il cibo e per chi ne fa un’eccellenza. In Canavese, ma non solo. Storie, ricette, cose buone e dove trovarle: questo è Madama Articiòch.
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore