Il supermercato - Episodio 1 - Il toccatore seriale

+ Miei preferiti
Il supermercato - Episodio 1 - Il toccatore seriale
Tempo stimato di lettura: 1 minuto e 50 secondi.
 
***
 
Distinto; è un personaggio distinto e affabile.
 
Se lo incontri nel reparto "ortofrutta" ti riserverà un sorriso accogliente, un cenno del capo e forse anche un "salve".
 
Il "salve" è la Svizzera dei saluti, sempre neutrale, quello adatto agli estranei, il saluto che "sta bene con tutto", che non impegna.
 
Sorride, perché lui sa.
 
Osserva.
 
Tu prendi un guanto di plastica, lo infili, afferri il primo pomodoro maturo, con delicatezza sfiori la buccia, devi sentire se è sodo, se durerà qualche giorno in frigorifero, se non è ammaccato.
 
Perché la verdura e la frutta ammaccate si sa che fine fanno, durano meno, poi la zona spaccata, schiacciata, diventa molle e rischia di compromettere tutto.
 
Sei lì, sfiori il pomodoro con rispetto, perché lo sai, se non lo comprerai tu, lo farà qualcun'altro e tu non vuoi "pacioccare" tutto il cibo che sarà mangiato da altri, è una questione di rispetto, di educazione.
 
Lui no.
 
Lui se ne frega.
 
Lui prima che tu arrivassi, l'ha fatto.
 
Lui ha toccato tutto, schiacciato per bene il pomodoro, ricercato la mela migliore, perfetta, scavando, facendo rimbalzare con discrezione le mele per lui ritenute brutte, indegne, le une sulle altre: e se rimbalzando si sono ammaccate?
 
Il problema non è suo, lui ha già preso tutto, preso il meglio, sei tu che arrivi dopo, il problema è solo tuo.
 
Lui è un "toccatore seriale" sembra educato, cordiale, perché ti saluta e sorride.
 
Sì, lui sorride, ma non per gentilezza.
 
Lui sa.
 
Lui sa che tu lo scoprirai dopo, a casa, quella mela e quel bel pomodoro si ammaccheranno presto.
 
C'è chi giura di averlo incontrato.
 
C'è chi sostiene che sia solo un'invenzione, che non esista.
 
C'è chi spera di non scorgerlo mai.
 
Ma lui esiste, si nasconde molto bene.
 
Lui è il toccatore seriale del reparto "frutta e verdura".
 
***
 
Se questa piccola novità sarà accolta positivamente troverete altri episodi de "il supermercato" nelle prossime settimane, in caso contrario è stato un tentativo, devo ancora ambientarmi in questo nuovo spazio.
 
Grazie per aver letto, al prossimo martedì.
Altri post di Valentina Noli
NOV
21
Uno sguardo ironico sul quotidiano
NOV
14
Quotidiane riflessioni
OTT
31
Siamo alla vigilia di Tutti i Santi. Questi giorni per alcuni saranno particolari, come ogni anno del resto.
OTT
23
È uguale, non è un errore né l'uno né l'altro, per augurarsi "buongiorno" si possono usare entrambe le formule, sia staccata, sia univerbata.
L'angolo di Parole in Giostra
di Valentina Noli
Ho pensato e ripensato ad una biografia accattivante, interessante.
Cosa avrei potuto raccontare di me?
Tutto o forse niente.
Non voglio definirmi, lo farete voi, imparerete a conoscermi "cammin facendo".
Per ora vi basti sapere che sono nata nel 1990, ho studiato giurisprudenza, mi sono laureata.
Da aprile 2016 sono il "giostraio" di Parole in Giostra, una giostra di racconti e riflessioni che potrete trovare su www.paroleingiostra.it.
Con "L’angolo di Parole in Giostra" cercherò di intrattenervi, di coinvolgervi; ogni martedì mi troverete qui, puntuale.
Cosa potrei aggiungere?
Mi conoscerete leggendo, quindi: Buona lettura!
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore