Il supermercato - Episodio 6 - Lo strusciatore folle

+ Miei preferiti
Il supermercato - Episodio 6 - Lo strusciatore folle
Tempo stimato di lettura: 2 minuti.
 
***
 
È un essere particolare, lo si incontra prevalentemente in coda alla cassa, ma potreste avvistarlo anche in qualche affollata corsia durante l'ora di punta.
 
La sua indole "struscioria" (termine strettamente tecnico coniato appositamente dalle più alte cariche mediche) è sempre pronta a manifestarsi, quindi un consiglio: state in allerta, muovetevi con circospezione appena varcata la soglia del supermercato.
 
Sembra schivo, dedito a farsi "gli affari suoi": mente.
 
Lo strusciatore folle vive solo per appogiarvisi addosso, per strusciarsi contro di voi, contro la vostra schiena, il vostro braccio, la vostra gamba.
 
Non ha altri interessi, vive solo per lo strusciamento, non è neppure rilevante se siate uomo o donna, il suo "strusciare" non ha un fine di carattere sessuale.
 
Il suo "strusciare" sembra essere dettato dalla fretta.
 
Una fretta manifestata dal movimento frenetico del corpo, dalle mani che si muovono nervose, ma è una fretta solo apperente, una volta uscito dal supermercato lo vedrete spingere il carrello con calma e con altrettanta calma riporre la merce acquistata in auto.
 
Gli studiosi hanno concluso che sia dettato, realmente, dalla necessità di contatto fisico col prossimo, lo strusciatore necessita di una dose quotidiana di "calore umano".
 
Al fine di mettervi in guardia è doverosa una descrizione del suo modus operandi: inizialmente vi urterà chiedendo scusa con disinvoltura, poi passerà all'attacco, si appoggerà alla vostra schiena, se non accennerete a spostarvi allora inizierà ad aumentare il carico del peso, finché alla fine sarà completamente spalmato su di voi, se invece al primo tentativo di approccio vi sposterete, continuerà con subdola noncuranza, tramite accurati dondolamenti innocenti, a tentare di appogiarvisi addosso, come finirà?
 
Voi non avrete più spazio vitale disponibile e lui avrà vinto, sarà appoggiato alla vostra schiena ugualmente.
 
La scienza ancora non ha trovato una soluzione contro questo essere, quindi sperate di non doverlo incontrare troppo spesso, perché sì, è una specie molto diffusa!
 
Grazie per aver letto, come sempre l'appuntamento è rimandato al prossimo martedì!
Altri post di Valentina Noli
MAR
20
Quotidiane riflessioni
MAR
6
Quotidiane riflessioni
FEB
27
Schieratevi... La mamma, diciamolo pure, è il primo amore, quello che non si scorda mai, quello che c'è sempre, anche quando non vorresti, anche quando hai bisogno dei tuoi spazi, della tua intimità
FEB
13
Lettera aperta Sono emotiva e piango; ah se piango. Piango per la vita persa, piango per un animale che non ho mai visto, mai conosciuto. Piango dal dolore...
FEB
6
Schieratevi... Siamo giunti alla resa dei conti. Siamo qui per stabilire se il popolo Italico sia a maggioranza "Ciabattista" o "Scarpista"...
L'angolo di Parole in Giostra
di Valentina Noli
Ho pensato e ripensato ad una biografia accattivante, interessante.
Cosa avrei potuto raccontare di me?
Tutto o forse niente.
Non voglio definirmi, lo farete voi, imparerete a conoscermi "cammin facendo".
Per ora vi basti sapere che sono nata nel 1990, ho studiato giurisprudenza, mi sono laureata.
Da aprile 2016 sono il "giostraio" di Parole in Giostra, una giostra di racconti e riflessioni che potrete trovare su www.paroleingiostra.it.
Con "L’angolo di Parole in Giostra" cercherò di intrattenervi, di coinvolgervi; ogni martedì mi troverete qui, puntuale.
Cosa potrei aggiungere?
Mi conoscerete leggendo, quindi: Buona lettura!
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore