Canavesani in movimento

+ Miei preferiti
Ogni mattina, un pendolare canavesano si alza e sa che dovrà correre alla fermata (o in stazione) per evitare di perdere l’ultimo pullman (o treno) diretto al capoluogo. Succedeva trent’anni fa. Succede ancora oggi.

Cosa è cambiato negli ultimi decenni? Quasi nulla.
Riduzione dei bus, corse tagliate, interi paesi “dimenticati”. E poi treni obsoleti, molto spesso in ritardo e per nulla competitivi con i mezzi privati.

Per contro, un’unica certezza: i biglietti in costante e rigoroso aumento. Insomma, inutile negarlo.
In Canavese esiste un problema trasporti. Del resto, come può un territorio restare al passo coi tempi se il treno è ancora diesel? Altro che «alta velocità». Qui da noi rischi di fare prima se prendi la bici… «Prossima fermata? Chissà…» è il blog dei canavesani che si muovono. In auto, in treno, in pullman e, perché no, anche in aereo.

Le storie, i problemi, le speranze di questo angolo di Piemonte che, nonostante tutto, non sta mai fermo. Costretto, suo malgrado, a confrontarsi con un sistema dei trasporti (dalle strade alle ferrovie) vecchio di quasi un secolo.

Altri post di Alessandro Previati
DIC
24
Il salvataggio in extremis di Caterina, la nonna di Castelnuovo Nigra scomparsa la sera del 22 dicembre dalla propria abitazione, è il nostro regalo di Natale...
NOV
9
E' chiaro che dopo Brexit il successo di Trump è un'altra martellata nei confronti dell'ordine costituito. Il dato delle urne, in tal senso, appare la risposta più scontata al malessere della gente nei confronti della politica
OTT
7
Un'aspirante suicida, dopo due ore di ricerche, è stata salvata nei boschi della città della ceramica, prima che il freddo potesse toglierle la vita...
AGO
2
Perchè la Pro Loco deve chiedere ogni tipo di autorizzazione (e pagare la Siae) mentre per i rave-party si fa sempre tutto abusivamente? Se lo chiede (in maniera più che legittima) il sindaco di Feletto, Stefano Filiberto...
MAG
28
Si avvicinano le elezioni di Cuorgnè in una campagna elettorale estremamente sottotono e priva di spunti
Prossima fermata? Chissà...
di Alessandro Previati
Twitter IconFacebook Icon
Alessandro Previati, classe 1982 (l’anno dei Mondiali), festeggia il compleanno il 24 giugno, quando a Torino fanno i fuochi. Ferrarese d’origine (e tifoso della Spal) ma nato a Torino, quattro anni fa è stato catapultato in Canavese. Collabora con il quotidiano La Stampa e il settimanale Il Risveglio, dopo aver scritto, per anni, su La Voce, Il Canavese e Sprint&Sport (da quando aveva 14 anni). Dal 3 ottobre 2013 è «direttore» di Qc. Tra virgolette. Perché guai a prendersi troppo sul serio.
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore