Le ultime parole famose...

+ Miei preferiti
Le ultime parole famose...
E alla fine arrivò il salatissimo conto da pagare. Un milione di euro per il Comune di Rivarolo nella partita, non certo conclusa, sui debiti della «Rivarolo Futura», il carrozzone pubblico fondato dal Comune insieme all'Asa (!). Debiti contratti per la realizzazione dell'area expo e del teatro all'ex Vallesusa. E' solo un assaggio, se vogliamo, di quello che potrà succedere. Perchè i debiti ammontano a 5 milioni di euro e l'Asa, l'altro socio della srl ormai liquidata, è fallita da un pezzo. Ovvero: alla fine i debiti rischia di accollarseli per intero il Comune di Rivarolo. Torna così d'attualità il nome dell'ex sindaco Fabrizio Bertot del quale, dopo la doppia sconfitta elettorale, si erano un po' perse le tracce. Secondo i giudici di Bologna, infatti, la sua lettera di "patronage" è valida per considerare il Comune come primo "responsabile" del debito. Chiamato dunque a ripianare.

Nel 2010 e 2011, su quella lettera, abbiamo vissuto, come giornalisti, momenti "epici" in consiglio comunale. Scambi di battute al vetriolo, insulti, illazioni. Andare a rileggere gli articoli di allora è un esercizio di fantozziana memoria ma decisamente utile per capire che cosa successe allora. 

Nel 2010, ad esempio, il quotidiano La Stampa informa che il 3 marzo, «A tutela della posizione del Comune di Rivarolo, la giunta ha dato mandato ai propri legali di opporsi al decreto ingiuntivo del Tribunale di Bologna». Berto afferma sicuro: «Siamo certi che questo decreto andrà a decadere automaticamente. Il commissariamento dell’Asa, di cui siamo soci in “Rivarolo Futura”, congela anche la richiesta di questo milione di euro da parte della proprietà dell’immobile. Abbiamo deciso di opporci, tramite i legali, solo per ulteriore tutela». Per lo stesso motivo, il primo cittadino non ha ritenuto opportuno informare il consiglio comunale: «Si tratta di un decreto praticamente già bloccato, non capisco perché l’opposizione debba accanirsi su una questione tecnica irrilevante. Tra l’altro l’ingiunzione è stata presentata dai legali della Locat Leasing e notificata dal Tribunale solo per prassi».

Quando poi spunta la lettera di patronage, in consiglio comunale succede di tutto. Il sindaco Bertot dalle colonne di diversi giornali, chiarisce: «Una società a responsabilità limitata come la Rivarolo Futura non risponde dei debiti con il suo capitale sociale, ma con i beni che possiede – ha spiegato il primo cittadino – il Comune non rischia proprio niente. La lettera sbandierata dall’opposizione non è un documento di garanzia perché non vi è riportata alcuna cifra. E’ una normale comunicazione di carattere politico tra il Comune e la Locat Leasing».

Le ultime parole famose...

Altri post di Alessandro Previati
DIC
24
Il salvataggio in extremis di Caterina, la nonna di Castelnuovo Nigra scomparsa la sera del 22 dicembre dalla propria abitazione, č il nostro regalo di Natale...
NOV
9
E' chiaro che dopo Brexit il successo di Trump č un'altra martellata nei confronti dell'ordine costituito. Il dato delle urne, in tal senso, appare la risposta pił scontata al malessere della gente nei confronti della politica
OTT
7
Un'aspirante suicida, dopo due ore di ricerche, č stata salvata nei boschi della cittą della ceramica, prima che il freddo potesse toglierle la vita...
AGO
2
Perchč la Pro Loco deve chiedere ogni tipo di autorizzazione (e pagare la Siae) mentre per i rave-party si fa sempre tutto abusivamente? Se lo chiede (in maniera pił che legittima) il sindaco di Feletto, Stefano Filiberto...
MAG
28
Si avvicinano le elezioni di Cuorgnč in una campagna elettorale estremamente sottotono e priva di spunti
Prossima fermata? Chissą...
di Alessandro Previati
Twitter IconFacebook Icon
Alessandro Previati, classe 1982 (l’anno dei Mondiali), festeggia il compleanno il 24 giugno, quando a Torino fanno i fuochi. Ferrarese d’origine (e tifoso della Spal) ma nato a Torino, quattro anni fa č stato catapultato in Canavese. Collabora con il quotidiano La Stampa e il settimanale Il Risveglio, dopo aver scritto, per anni, su La Voce, Il Canavese e Sprint&Sport (da quando aveva 14 anni). Dal 3 ottobre 2013 č «direttore» di Qc. Tra virgolette. Perché guai a prendersi troppo sul serio.
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore