Raccolta rifiuti in Canavese: la strana storia del consulente pagato senza motivo...

+ Miei preferiti
Raccolta rifiuti in Canavese: la strana storia del consulente pagato senza motivo...
In questi giorni stiamo assistendo a una "guerra" tra sindaci dei Comuni grandi e sindaci dei Comuni piccoli sul piano finanziario della raccolta rifiuti nell'ex bacino di Asa. Senza voler tirare in mezzo la Teknoservice che, questa volta, non avrebbe alcuna «colpa», i sindaci dei piccoli paesi lamentano il solito trattamento impari da parte del Consorzio Canavesano Ambiente che, per tutelare i centri maggiori, avrebbe concentrato sulle amministrazioni che contano meno (anche in termini di quote) la maggior parte degli anomali aumenti nelle bollette. Tasse in più che, va detto, pagheranno ovviamente i cittadini...
 
Aumenti effettivamente strani, considerato che il totale (circa otto milioni di euro) è rimasto più o meno lo stesso, visto che è stabilito dal bando con la quale l'azienda di Piossasco è subentrata all'Asa. Ci sono, probabilmente, «spese varie ed eventuali» che, in prima battuta, non erano previste. Qualcuna, chi ha predisposto il bando quattro anni fa, se l'è proprio dimenticata. Altre, invece, sono spuntate nel corso dei mesi. 
 
Come il fantomatico «Dec», ovvero il consulente esterno chiamato a vigilare sulla qualità della raccolta rifiuti sul territorio e sul pieno rispetto del bando di gara da parte della Teknoservice. In caso contrario, il Dec è chiamato, su segnalazione dei Comuni, a sanzionare la ditta che non esegue il lavoro alla perfezione.
 
Per il Dec, ad esempio, che non è un caffè decaffeinato, i Comuni spendono 30 mila euro all'anno. Quindi, alla fine del 2017, saranno stati investiti su questa consulenza quasi 100 mila euro. Bene. A fronte delle numerose problematiche che i cittadini hanno riscontrato nella raccolta rifiuti (camion che non passano, differenziata poco differenziata, spazzamenti mai fatti eccetera) e delle quali sono piene le cronache locali, in due anni di attività, come ha fatto sapere il Comune di Castellamonte la scorsa settimana, il Dec ha elevato ben ZERO multe alla Teknoservice.
 
Centomila euro spesi per zero multe elevate. Null'altro da aggiungere.
 
 
Altri post di Alessandro Previati
MAG
30
La strada che porta a San Siro, la «Scala del calcio», è stato un percorso lungo 49 anni. Estremamente tortuoso, passato da stadi pazzeschi...
MAG
20
Prima o poi si tornerà alle urne. Qualcuno verrà anche a chiedere il voto. Probabilmente i «canavesani che non contano nulla» sapranno cosa rispondere...
MAG
2
Da un lato la soddisfazione del Comune di Rivarolo. Dall'altra la delusione di molti visitatori e quella di una parte degli standisti in fiera...
MAR
8
L'otto marzo, per mille motivi, è un momento di riflessione che va celebrato e promosso in tutte le sue forme. Ma...
DIC
24
Il salvataggio in extremis di Caterina, la nonna di Castelnuovo Nigra scomparsa la sera del 22 dicembre dalla propria abitazione, è il nostro regalo di Natale...
Prossima fermata? Chissà...
di Alessandro Previati
Twitter IconFacebook Icon
Alessandro Previati, classe 1982 (l’anno dei Mondiali), festeggia il compleanno il 24 giugno, quando a Torino fanno i fuochi. Ferrarese d’origine (e tifoso della Spal) ma nato a Torino, quattro anni fa è stato catapultato in Canavese. Collabora con il quotidiano La Stampa e il settimanale Il Risveglio, dopo aver scritto, per anni, su La Voce, Il Canavese e Sprint&Sport (da quando aveva 14 anni). Dal 3 ottobre 2013 è «direttore» di Qc. Tra virgolette. Perché guai a prendersi troppo sul serio.
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore